WP_Post Object ( [ID] => 629920 [post_author] => 37 [post_date] => 2019-05-18 12:11:24 [post_date_gmt] => 2019-05-18 10:11:24 [post_content] => Il terzo giorno della 1000 Miglia 2019 ha visto la lunga carovana, composta da 430 autovetture al via da Brescia, partire dalla Capitale italiana per arrivare a Bologna intorno alle 21.00 di Venerdì 17 Maggio. Una giornata contrassegnata dal mal tempo ma non dall'assenza di pubblico, che si è assiepato soprattutto nei centri cittadini per veder sfilare le eleganti coppie in gara. Ecco dunque com'è andato il Day 3 e la Classifica aggiornata.

Il giro di boa della mattina

La terza tappa della 1000 Miglia 2019 ha visto le vetture della Freccia Rossa lasciare Roma alle ore 6.30, direzione Bologna. Ieri, al termine della giornata, la classifica provvisoria segnava questi piazzamenti: in cima alla graduatoria Andrea VescoAndrea Guerini (Team Villa Trasqua), con una Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929; al secondo posto il duo Giovanni Moceri e Daniele Bonetti (Team Alfa Romeo), a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928; in terza posizione sempre la Bugatti Type 40 del 1927 di Juan Tonconogy e Barbara Ruffini. Per quanto riguarda la Coppa delle Dame, guidava la graduatoria provvisoria l’equipaggio composto da Franca Boni e Monica Barziza su una Lancia Aprilia 1500 del 1949. Dopo la partenza, le vetture hanno attraversato Viterbo, Radicofani, Castiglione d’Orcia per arrivare alle ore 12.30 a Siena, dove si è svolta la pausa pranzo presso il Palazzo Pubblico. Il viaggio è poi ripreso verso Vinci, passaggio che ha omaggiato il borgo che ha dato i natali al genio del Rinascimento italiano Leonardo. E ancora Montecatini Terme, Pistoia, Firenze, attraverso il Passo della Futa e della Raticosa. «Roma, la Città Eterna, ci saluta ancora una volta con il suo fascino senza tempo: ogni edificio, ogni muro, ogni angolo sa di storia, di arte, di cultura. E anche l’accoglienza è sempre molto calorosa, grandi e piccini ai bordi delle strade sanno trasmettere un entusiasmo e un’ospitalità genuinamente italiane. I piloti sono concentratissimi, sarà una giornata decisiva per le sorti di questa trentasettesima edizione» le parole di Alberto Piantoni, Amministratore Delegato di 1000 Miglia Srl.

Seconda parte del terzo giorno: cambio al vertice

Nel 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci non poteva mancare una prova di precisione a lui dedicata. E alla PC 92 – Leonardo 500 7 la classifica dice che il duo composto da Giovanni Moceri e Daniele Bonetti (Team Alfa Romeo), a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928, si conferma in vetta con 61869 punti. Al secondo posto provvisorio, ma con un distacco sui primi ridotto (424 lunghezze contro le 545 della mattinata), segue l’equipaggio di Andrea Vesco e Andrea Guerini (Team Villa Trasqua), con una Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929, con 61445 punti. Le emozioni dunque non mancano, anche per la terza posizione che, con 60792 punti, viene occupata nuovamente dal duo vincitore della 1000 Miglia 2018, Juan Tonconogy-Barbara Ruffini, a bordo di una Bugatti Type 40 del 1927. Scivolata al quarto posto la O.M. 665 S SUPERBA 2000 del 1926, guidata da Alberto Riboldi e Paolo Sabbadini.

L'arrivo a Brescia: chi vincerà la 37esima?

La città della Leonessa è pronta ad accogliere le vetture nell’ultima giornata di gara, con arrivo previsto in serata, a partire dalle 16:00. Seguirà la Cerimonia di Premiazione in Piazza Vittoria dalle 19:00. Se vi siete persi tutte le notizie della 1000 Miglia 2019, sia in riferimento alla giornata precedente sia per quanto concerne gli eventi concomitanti alla «Corsa più bella del Mondo», potete recuperarlo cliccando qui.
 
Crediti Immagine Copertina: 1000 Miglia (Pagina Facebook)
[post_title] => 1000 Miglia 2019, la Classifica della terza giornata [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => 1000-miglia-2019-la-classifica-della-terza-giornata [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-18 12:18:04 [post_modified_gmt] => 2019-05-18 10:18:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=629920 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

1000 Miglia 2019, la Classifica della terza giornata

Gli aggiornamenti dal percorso dopo tappa 3

Cominciata la risalita della 1000 Miglia 2019: la Classifica comincia a delinearsi, ma occhio al meteo.
1000 Miglia 2019, la Classifica della terza giornata

Il terzo giorno della 1000 Miglia 2019 ha visto la lunga carovana, composta da 430 autovetture al via da Brescia, partire dalla Capitale italiana per arrivare a Bologna intorno alle 21.00 di Venerdì 17 Maggio. Una giornata contrassegnata dal mal tempo ma non dall’assenza di pubblico, che si è assiepato soprattutto nei centri cittadini per veder sfilare le eleganti coppie in gara. Ecco dunque com’è andato il Day 3 e la Classifica aggiornata.

Il giro di boa della mattina

La terza tappa della 1000 Miglia 2019 ha visto le vetture della Freccia Rossa lasciare Roma alle ore 6.30, direzione Bologna. Ieri, al termine della giornata, la classifica provvisoria segnava questi piazzamenti: in cima alla graduatoria Andrea VescoAndrea Guerini (Team Villa Trasqua), con una Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929; al secondo posto il duo Giovanni Moceri e Daniele Bonetti (Team Alfa Romeo), a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928; in terza posizione sempre la Bugatti Type 40 del 1927 di Juan Tonconogy e Barbara Ruffini. Per quanto riguarda la Coppa delle Dame, guidava la graduatoria provvisoria l’equipaggio composto da Franca Boni e Monica Barziza su una Lancia Aprilia 1500 del 1949.

Dopo la partenza, le vetture hanno attraversato Viterbo, Radicofani, Castiglione d’Orcia per arrivare alle ore 12.30 a Siena, dove si è svolta la pausa pranzo presso il Palazzo Pubblico. Il viaggio è poi ripreso verso Vinci, passaggio che ha omaggiato il borgo che ha dato i natali al genio del Rinascimento italiano Leonardo. E ancora Montecatini Terme, Pistoia, Firenze, attraverso il Passo della Futa e della Raticosa. «Roma, la Città Eterna, ci saluta ancora una volta con il suo fascino senza tempo: ogni edificio, ogni muro, ogni angolo sa di storia, di arte, di cultura. E anche l’accoglienza è sempre molto calorosa, grandi e piccini ai bordi delle strade sanno trasmettere un entusiasmo e un’ospitalità genuinamente italiane. I piloti sono concentratissimi, sarà una giornata decisiva per le sorti di questa trentasettesima edizione» le parole di Alberto Piantoni, Amministratore Delegato di 1000 Miglia Srl.

Seconda parte del terzo giorno: cambio al vertice

Nel 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci non poteva mancare una prova di precisione a lui dedicata. E alla PC 92 – Leonardo 500 7 la classifica dice che il duo composto da Giovanni Moceri e Daniele Bonetti (Team Alfa Romeo), a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928, si conferma in vetta con 61869 punti. Al secondo posto provvisorio, ma con un distacco sui primi ridotto (424 lunghezze contro le 545 della mattinata), segue l’equipaggio di Andrea Vesco e Andrea Guerini (Team Villa Trasqua), con una Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929, con 61445 punti. Le emozioni dunque non mancano, anche per la terza posizione che, con 60792 punti, viene occupata nuovamente dal duo vincitore della 1000 Miglia 2018, Juan Tonconogy-Barbara Ruffini, a bordo di una Bugatti Type 40 del 1927. Scivolata al quarto posto la O.M. 665 S SUPERBA 2000 del 1926, guidata da Alberto Riboldi e Paolo Sabbadini.

L’arrivo a Brescia: chi vincerà la 37esima?

La città della Leonessa è pronta ad accogliere le vetture nell’ultima giornata di gara, con arrivo previsto in serata, a partire dalle 16:00. Seguirà la Cerimonia di Premiazione in Piazza Vittoria dalle 19:00. Se vi siete persi tutte le notizie della 1000 Miglia 2019, sia in riferimento alla giornata precedente sia per quanto concerne gli eventi concomitanti alla «Corsa più bella del Mondo», potete recuperarlo cliccando qui.

 

Crediti Immagine Copertina: 1000 Miglia (Pagina Facebook)

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati