WP_Post Object ( [ID] => 629927 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-05-19 13:01:10 [post_date_gmt] => 2019-05-19 11:01:10 [post_content] => La mole di voci, ipotesi stilistiche e supposizioni su eventuali strategie sembrano suggerire un certo fermento in Alfa Romeo. A parte la concept car Tonale che anticipa un nuovo SUV compatto e il piano mostrato lo scorso giugno, però, al momento permangono diversi interrogativi.

Una nuova concept a Ginevra?

Considerando pur sempre i rumors, in ogni caso una delle più recenti e suggestive ipotesi riguarda proprio una nuova concept car, attesa al prossimo Salone di Ginevra come accaduto con Tonale. Due le opinioni più gettonate, nonostante una raccolga maggiori consensi. La vociferata concept car anticiperebbe ancora un SUV, ancora più compatto del citato Tonale e destinato a fornire una risposta differente e più versatile a coloro che cercano una vettura prettamente sportiva e riconoscibile stilisticamente in quel segmento B abbandonato di recente, dopo l'uscita di scena della MiTo. Il nome scelto anche in questo caso rimanderebbe a un famoso passo di montagna, forse Brennero, ma è doveroso usare sempre il condizionale. Non mancano anche altre supposizioni sulle unità motrici, tra cui anche una variante ibrida. Di parere completamente opposto, invece, quelle voci che riportano in auge l'annunciata GTV. Un nome che, lo scorso giugno, assieme alla 8C ha fatto battere forte il cuore degli appassionati più sportivi. Un modello altrettanto sognato, come dimostrano le varie elaborazioni grafiche presenti sul web. Ma anche in questo caso qualsiasi ipotesi va confrontata con altri parametri economici, strategici e finanziari, senza dimenticare eventuali sinergie con altri costruttori o mutamenti nel panorama automotive. Nuova linfa al marchio potrebbe essere fornita da un possibile aggiornamento delle attuali Giulia e Stelvio, ormai a metà ciclo vita generazionale, la cui proposta potrebbe essere rafforzata proprio dall'inserimento di versioni ibride plug-in. La produzione nello stabilimento di Cassino sarebbe prospettata verso la fine del 2020, sempre considerando le ultime indiscrezioni. Ma al momento è doveroso il condizionale.

Il Tonale e uno stile rivoluzionario

Maggiori indicazioni si hanno sull'Alfa Romeo Tonale, il mezzo anticipato attraverso la concept car mostrata nell'edizione 2019 del Salone di Ginevra. Il suo arrivo in veste definitiva potrebbe avvenire nella fase finale del 2020, supponendo una commercializzazione nel 2021. Rispetto alla concept potrebbero cambiare diversi dettagli, ma nel complesso quanto mostrato ha già fornito un'idea precisa del nuovo SUV di segmento C. Spicca soprattutto l'annunciata unità motrice ibrida plug-in, un aspetto inedito per il marchio milanese. Non meno interessante anche lo stile elaborato e profondamente grintoso, che ha subito invitato diversi appassionati di design a immaginare l'evoluzione estetica del marchio e della sua produzione, spaziando tra novità o aggiornamenti, mentre nuove ipotesi prendono forma. Rendering: Masera [post_title] => Alfa Romeo: nel 2020 oltre al Tonale, ibrido per Giulia e Stelvio e qualche altra novità? [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-indiscrezioni-rumors-tonale-motore-ibrido-giulia-stelvio-nuova-concept-car [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-19 13:01:10 [post_modified_gmt] => 2019-05-19 11:01:10 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=629927 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo: nel 2020 oltre al Tonale, ibrido per Giulia e Stelvio e qualche altra novità? [RENDERING]

Potrebbe essere introdotta una nuova concept car a Ginevra

Nuove voci accostate ad Alfa Romeo. Oltre all'annunciato Tonale, nel 2020 potrebbero essere mostrate delle versioni di Giulia e Stelvio con motorizzazione ibrida plug-in e, in occasione della kermesse svizzera, un altro prototipo che anticipi un nuovo modello
Alfa Romeo: nel 2020 oltre al Tonale, ibrido per Giulia e Stelvio e qualche altra novità? [RENDERING]

La mole di voci, ipotesi stilistiche e supposizioni su eventuali strategie sembrano suggerire un certo fermento in Alfa Romeo. A parte la concept car Tonale che anticipa un nuovo SUV compatto e il piano mostrato lo scorso giugno, però, al momento permangono diversi interrogativi.

Una nuova concept a Ginevra?

Considerando pur sempre i rumors, in ogni caso una delle più recenti e suggestive ipotesi riguarda proprio una nuova concept car, attesa al prossimo Salone di Ginevra come accaduto con Tonale. Due le opinioni più gettonate, nonostante una raccolga maggiori consensi. La vociferata concept car anticiperebbe ancora un SUV, ancora più compatto del citato Tonale e destinato a fornire una risposta differente e più versatile a coloro che cercano una vettura prettamente sportiva e riconoscibile stilisticamente in quel segmento B abbandonato di recente, dopo l’uscita di scena della MiTo. Il nome scelto anche in questo caso rimanderebbe a un famoso passo di montagna, forse Brennero, ma è doveroso usare sempre il condizionale. Non mancano anche altre supposizioni sulle unità motrici, tra cui anche una variante ibrida. Di parere completamente opposto, invece, quelle voci che riportano in auge l’annunciata GTV. Un nome che, lo scorso giugno, assieme alla 8C ha fatto battere forte il cuore degli appassionati più sportivi. Un modello altrettanto sognato, come dimostrano le varie elaborazioni grafiche presenti sul web. Ma anche in questo caso qualsiasi ipotesi va confrontata con altri parametri economici, strategici e finanziari, senza dimenticare eventuali sinergie con altri costruttori o mutamenti nel panorama automotive.
Nuova linfa al marchio potrebbe essere fornita da un possibile aggiornamento delle attuali Giulia e Stelvio, ormai a metà ciclo vita generazionale, la cui proposta potrebbe essere rafforzata proprio dall’inserimento di versioni ibride plug-in. La produzione nello stabilimento di Cassino sarebbe prospettata verso la fine del 2020, sempre considerando le ultime indiscrezioni. Ma al momento è doveroso il condizionale.

Il Tonale e uno stile rivoluzionario

Maggiori indicazioni si hanno sull’Alfa Romeo Tonale, il mezzo anticipato attraverso la concept car mostrata nell’edizione 2019 del Salone di Ginevra. Il suo arrivo in veste definitiva potrebbe avvenire nella fase finale del 2020, supponendo una commercializzazione nel 2021. Rispetto alla concept potrebbero cambiare diversi dettagli, ma nel complesso quanto mostrato ha già fornito un’idea precisa del nuovo SUV di segmento C. Spicca soprattutto l’annunciata unità motrice ibrida plug-in, un aspetto inedito per il marchio milanese. Non meno interessante anche lo stile elaborato e profondamente grintoso, che ha subito invitato diversi appassionati di design a immaginare l’evoluzione estetica del marchio e della sua produzione, spaziando tra novità o aggiornamenti, mentre nuove ipotesi prendono forma.

Rendering: Masera

Alfa Romeo: nel 2020 oltre al Tonale, ibrido per Giulia e Stelvio e qualche altra novità? [RENDERING]
3.7 (73.33%) 3 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati