WP_Post Object ( [ID] => 630446 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-05-21 17:57:34 [post_date_gmt] => 2019-05-21 15:57:34 [post_content] => Trionfo nel Trofeo Sponsor Team, doppietta e tante altre sensazioni per Alfa Romeo nella 1000 Miglia 2019. Da Brescia verso Roma e ritorno, in una serie di immagini che testimoniano l'impegno delle storiche vetture del Biscione iscritte da FCA Heritage, senza dimenticare le altre presenze interessanti come anche le esclusive serie speciali Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing" e un suggestivo esemplare in vernice ocra.

Numeri d'antologia

La rievocazione della cosiddetta "corsa più bella del mondo" è stata affrontata da 430 esemplari. Di questi solo 53 sono stati costretti al ritiro, secondo quanto emerso. Un impegno intenso, considerando quattro giorni di corsa tradotti in 40 ore al volante, per completare quasi 1800 chilometri di percorso, facendo tappa in 200 comuni di 7 differenti regioni. Ma sono i 16 "Controlli Orari" oltre a ben 112 prove cronometrate, 7 a media imposta e 28 "Controlli a Timbro" che consentono di determinare il confronto. Tante variabili racchiuse nel gigantesco e meraviglioso scenario italiano. Assieme alle gloriose e preziose storiche, ben 44 esemplari del Biscione presenti, sono state protagoniste le citate versioni Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing" e tra i volti di spicco il pilota Antonio Giovinazzi. Dopo essere stato presente in Piazza della Vittoria e in seguito a qualche scatto vicino alla Giulia Quadrifoglio in veste ocra, ha vissuto alcuni momenti della gara a bordo di uno Stelvio Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing", come segnalato. Il legame tra la casa lombarda e la mitica 1000 Miglia risulta intenso, considerando il record di successi conquistati tra il 1927 e il 1957. In questa edizione si è distinto l'equipaggio composto da Moceri e Bonetti, vincitori dell'edizione su un esemplare di Alfa Romeo 6C 1500 SS arrivato dal Museo Storico Alfa Romeo, assieme alla conquista del Trofeo Sponsor Team. In evidenza anche la Guest Car 1900 Sport Spider del 1954 condotta nell'occasione dal responsabile di FCA Heritage, Roberto Giolito, prima di essere affidata al responsabile Alfa Romeo EMEA, Alberto Cavaggioni, affiancato da Federica Masolin. Segnalato e apprezzato, poi, l'impegno del duo tutto femminile Taruffi-Confaloni sulla 1900 Super Sprint. Foto e video: Alfa Romeo [post_title] => Alfa Romeo: le emozioni della 1000 Miglia 2019 in pochi istanti [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-1000-miglia-2019-sintesi-racconto-successo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-21 17:57:34 [post_modified_gmt] => 2019-05-21 15:57:34 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=630446 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo: le emozioni della 1000 Miglia 2019 in pochi istanti [FOTO E VIDEO]

Doppietta finale e trionfo nel Trofeo Sponsor Team

Una variegata serie di emozioni, scene e vetture che ha arricchito la1000 Miglia 2019. Protagonista l'Alfa Romeo, ricordando questa partecipazione tramite un riassunto dei momenti più interessanti

Trionfo nel Trofeo Sponsor Team, doppietta e tante altre sensazioni per Alfa Romeo nella 1000 Miglia 2019. Da Brescia verso Roma e ritorno, in una serie di immagini che testimoniano l’impegno delle storiche vetture del Biscione iscritte da FCA Heritage, senza dimenticare le altre presenze interessanti come anche le esclusive serie speciali Quadrifoglio “Alfa Romeo Racing” e un suggestivo esemplare in vernice ocra.

Numeri d’antologia

La rievocazione della cosiddetta “corsa più bella del mondo” è stata affrontata da 430 esemplari. Di questi solo 53 sono stati costretti al ritiro, secondo quanto emerso. Un impegno intenso, considerando quattro giorni di corsa tradotti in 40 ore al volante, per completare quasi 1800 chilometri di percorso, facendo tappa in 200 comuni di 7 differenti regioni. Ma sono i 16 “Controlli Orari” oltre a ben 112 prove cronometrate, 7 a media imposta e 28 “Controlli a Timbro” che consentono di determinare il confronto. Tante variabili racchiuse nel gigantesco e meraviglioso scenario italiano.
Assieme alle gloriose e preziose storiche, ben 44 esemplari del Biscione presenti, sono state protagoniste le citate versioni Quadrifoglio “Alfa Romeo Racing” e tra i volti di spicco il pilota Antonio Giovinazzi. Dopo essere stato presente in Piazza della Vittoria e in seguito a qualche scatto vicino alla Giulia Quadrifoglio in veste ocra, ha vissuto alcuni momenti della gara a bordo di uno Stelvio Quadrifoglio “Alfa Romeo Racing”, come segnalato.
Il legame tra la casa lombarda e la mitica 1000 Miglia risulta intenso, considerando il record di successi conquistati tra il 1927 e il 1957. In questa edizione si è distinto l’equipaggio composto da Moceri e Bonetti, vincitori dell’edizione su un esemplare di Alfa Romeo 6C 1500 SS arrivato dal Museo Storico Alfa Romeo, assieme alla conquista del Trofeo Sponsor Team. In evidenza anche la Guest Car 1900 Sport Spider del 1954 condotta nell’occasione dal responsabile di FCA Heritage, Roberto Giolito, prima di essere affidata al responsabile Alfa Romeo EMEA, Alberto Cavaggioni, affiancato da Federica Masolin. Segnalato e apprezzato, poi, l’impegno del duo tutto femminile Taruffi-Confaloni sulla 1900 Super Sprint.

Foto e video: Alfa Romeo

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati