WP_Post Object ( [ID] => 630363 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-05-21 16:07:19 [post_date_gmt] => 2019-05-21 14:07:19 [post_content] => Il progetto di ricostruzione dello storico Citroën Scarabée d’Or, il primo mezzo con cui è stata effettuata una traversata del Sahara nel lontano dicembre del 1922, è partito nel 2016. Un'avventura pedagogica tradotta in un nuovo esemplare, da affiancare proprio allo storico B2 Type HP modello K1, nell'anno in cui si celebrano i 100 anni della casa francese.

Un nuovo mito protagonista nei festeggiamenti

Il marchio risulta partner storico di questo lavoro firmato da studenti di ingegneria e liceali, introdotto il 13 maggio al Musée des Arts et Métiers a Parigi, alla presenza dei vari nomi che hanno dato forma al citato progetto. Il risultato è già ammirabile tramite alcune foto dedicate, in un racconto arricchito da immagini e documenti che testimoniano questa riscoperta. Dopo la presentazione allo stand Citroën del Salone Rétromobile nel febbraio del 2017, la successiva esposizione al Musée des Arts & Métiers per la "Fête de la Sciences", ovvero la Festa delle Scienze nell'ottobre del 2018, ha posto in evidenza un'iniziativa stimolante. Nella stessa occasione un altro autocingolato di Citroën, il cosiddetto "Croissant d’Argent", è stato introdotto nel museo virtuale del costruttore raggiungibile all'indirizzo www.citroenorigins.it. La replica dello Scarabée d’Or è il frutto dell'operato firmato da 160 studenti e liceali, nonché il contributo di 40 docenti appassionati, secondo quanto segnalato. Un modo per ricordare anche coloro che lavorarono nel team di André Citroën, allora composto da 10 uomini e un cane di nome Flossie, a cui si ispirò il fumettista belga Hergé per dare forma a Milou, la fedele compagna d'avventura di Tintin, come ricordato nell'occasione. Il ricostruito Scarabée d’Or è atteso all'evento parigino di metà giugno programmato per festeggiare la nascita del marchio avvenuta nel 1919, proprio in occasione dell'esposizione per l'anniversario del centenario. Quindi a La Crociera a Ovest del 18 luglio sempre a Parigi nel mattino, per la parata disegnata tra gli Champs-Elysées, da Place de la Concorde dirigendosi verso il Comité des Constructeurs Français Automobiles, l’associazione dei costruttori francesi di automobili (CCFA) presente in Place de l'Etoile, sino a la Ferté Vidame. Infine anche al Raduno del secolo, proprio a la Ferté Vidame, previsto dal 19 al 21 luglio. Si anticipa, in questo caso, una presentazione in movimento. Linda Jackson, Direttrice Generale Citroën, ha sottolineato come questo tipo di iniziativa abbia un senso del tutto particolare, proprio nell'anno delle celebrazioni. "È un progetto come quelli che piacevano ad André Citroën. Siamo orgogliosi di aver contribuito e partecipato a questa nuova avventura, un progetto pedagogico che ci regala una replica decisamente autentica dell’autocingolato originale" ha aggiunto. [post_title] => Citroen, Scarabée d’Or: la ricostruzione di un leggendario autocingolato [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-scarabee-d-or-informazioni-caratteristiche-modello-ricostruito [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-21 16:07:19 [post_modified_gmt] => 2019-05-21 14:07:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=630363 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen, Scarabée d’Or: la ricostruzione di un leggendario autocingolato [FOTO]

Un altro veicolo protagonista nel centenario del marchio

Un progetto pedagogico, di cui è partner storico Citroën, ha permesso di ridare forma a un esemplare di Scarabée d’Or, lo storico mezzo impiegato nel 1922 per affrontare una delle prime traversate del Sahara

Il progetto di ricostruzione dello storico Citroën Scarabée d’Or, il primo mezzo con cui è stata effettuata una traversata del Sahara nel lontano dicembre del 1922, è partito nel 2016. Un’avventura pedagogica tradotta in un nuovo esemplare, da affiancare proprio allo storico B2 Type HP modello K1, nell’anno in cui si celebrano i 100 anni della casa francese.

Un nuovo mito protagonista nei festeggiamenti

Il marchio risulta partner storico di questo lavoro firmato da studenti di ingegneria e liceali, introdotto il 13 maggio al Musée des Arts et Métiers a Parigi, alla presenza dei vari nomi che hanno dato forma al citato progetto.
Il risultato è già ammirabile tramite alcune foto dedicate, in un racconto arricchito da immagini e documenti che testimoniano questa riscoperta. Dopo la presentazione allo stand Citroën del Salone Rétromobile nel febbraio del 2017, la successiva esposizione al Musée des Arts & Métiers per la “Fête de la Sciences”, ovvero la Festa delle Scienze nell’ottobre del 2018, ha posto in evidenza un’iniziativa stimolante. Nella stessa occasione un altro autocingolato di Citroën, il cosiddetto “Croissant d’Argent”, è stato introdotto nel museo virtuale del costruttore raggiungibile all’indirizzo www.citroenorigins.it.
La replica dello Scarabée d’Or è il frutto dell’operato firmato da 160 studenti e liceali, nonché il contributo di 40 docenti appassionati, secondo quanto segnalato. Un modo per ricordare anche coloro che lavorarono nel team di André Citroën, allora composto da 10 uomini e un cane di nome Flossie, a cui si ispirò il fumettista belga Hergé per dare forma a Milou, la fedele compagna d’avventura di Tintin, come ricordato nell’occasione.
Il ricostruito Scarabée d’Or è atteso all’evento parigino di metà giugno programmato per festeggiare la nascita del marchio avvenuta nel 1919, proprio in occasione dell’esposizione per l’anniversario del centenario. Quindi a La Crociera a Ovest del 18 luglio sempre a Parigi nel mattino, per la parata disegnata tra gli Champs-Elysées, da Place de la Concorde dirigendosi verso il Comité des Constructeurs Français Automobiles, l’associazione dei costruttori francesi di automobili (CCFA) presente in Place de l’Etoile, sino a la Ferté Vidame. Infine anche al Raduno del secolo, proprio a la Ferté Vidame, previsto dal 19 al 21 luglio. Si anticipa, in questo caso, una presentazione in movimento.
Linda Jackson, Direttrice Generale Citroën, ha sottolineato come questo tipo di iniziativa abbia un senso del tutto particolare, proprio nell’anno delle celebrazioni. “È un progetto come quelli che piacevano ad André Citroën. Siamo orgogliosi di aver contribuito e partecipato a questa nuova avventura, un progetto pedagogico che ci regala una replica decisamente autentica dell’autocingolato originale” ha aggiunto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati