WP_Post Object ( [ID] => 633169 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-05-31 09:38:49 [post_date_gmt] => 2019-05-31 07:38:49 [post_content] => I vertici del Gruppo FCA vorrebbero incontrare quelli di Nissan e Mitsubishi per spiegare in prima persona la proposta di fusione avanzata qualche giorno fa a Renault. Stando a quanto riportato dal quotidiano giapponese, sui tavoli dei due amministratori delegati Hiroto Saikawa (Nissan) e Osamu Masuko (Mitsubishi) è già arrivata una lettera con richiesta di incontro formale firmata da John Elkann. 

L'atteggiamento attendista di Nissan e Mitsubishi

Qualche giorno fa, dalla pagine di Nikkei, in un'intervista a Saikawa, il numero uno di Nissan aveva sottolineato la necessità di un incontro proprio con Elkann per approfondire tutti gli aspetti della potenziale dell'operazione. Per fornire le prime rassicurazioni alla Casa giapponese erano già arrivati i vertici di Renault, con il presidente Jean-Dominique Senard e l'amministratore delegato Thierry Bolloré, che hanno incontrato i dirigenti sia di Nissan che di Mitsubishi. Per il momento i due costruttori giapponesi, che non si sono ancora sbilanciati nel prendere una posizione netta, sostengono un approccio prudente, ribadendo di voler avere il quadro più completo possibile prima di poter fare ogni valutazione. Tuttavia Nissan e Mitsubishi, anche se faranno allungare i tempi della possibile operazione, sono comunque consapevoli di non poter opporsi alla fusione.

Nissan riconosce le opportunità della fusione

Nelle parole di Saikawa al quotidiano giapponese Nikkei, l'ad di Nissan, ha spiegato che prima di tutto "dovrà incontrare e parlare direttamente con il presidente di FCA, John Elkann", per poi dover "esaminare i contratti siglati da Nissan e da Renault" analizzando le attività attualmente in essere nell'Alleanza a tre (Renault-Nissan-Mitsubishi). Solo dopo questi passi si potrà valutare l'ingresso del Gruppo FCA nell'Alleanza che, sottolinea Saikawa, riserva "molte opportunità".

Renault preme, l'incontro con Elkann sblocca la trattativa?

Mentre Nissan e Mitsubishi procedono con cautela e chiedono tempo, decisamente più deciso e impaziente è l'approccio di Renault. I francesi, volati direttamente a Tokyo subito dopo aver ricevuto la proposta di fusione da FCA, non hanno perso finora occasione per ribadire più volte alle due Case giapponesi i benefici e i vantaggi che l'aggregazione porterebbe anche ai due costruttori nipponici. Vedremo se l'incontro tra i vertici di Nissan e Mitsubishi con John Elkann potrà dare un'accelerata a questa fase della trattativa di fusione FCA-Renault. [post_title] => FCA-Renault, Jonh Elkann vuole incontrare i vertici di Nissan e Mitsubishi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fca-renault-jonh-elkann-vuole-incontrare-i-vertici-di-nissan-e-mitsubishi [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-31 09:38:49 [post_modified_gmt] => 2019-05-31 07:38:49 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=633169 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA-Renault, Jonh Elkann vuole incontrare i vertici di Nissan e Mitsubishi

Il faccia a faccia potrebbe sbloccare la trattativa

John Elkann, presidente del Gruppo FCA, è pronto a incontrare i vertici di Nissan e Mitsubishi per illustrare nel dettaglio la proposta di fusione con Renault. L'incontro potrebbe essere decisivo per sbloccare la trattativa.
FCA-Renault, Jonh Elkann vuole incontrare i vertici di Nissan e Mitsubishi

I vertici del Gruppo FCA vorrebbero incontrare quelli di Nissan e Mitsubishi per spiegare in prima persona la proposta di fusione avanzata qualche giorno fa a Renault.

Stando a quanto riportato dal quotidiano giapponese, sui tavoli dei due amministratori delegati Hiroto Saikawa (Nissan) e Osamu Masuko (Mitsubishi) è già arrivata una lettera con richiesta di incontro formale firmata da John Elkann. 

L’atteggiamento attendista di Nissan e Mitsubishi

Qualche giorno fa, dalla pagine di Nikkei, in un’intervista a Saikawa, il numero uno di Nissan aveva sottolineato la necessità di un incontro proprio con Elkann per approfondire tutti gli aspetti della potenziale dell’operazione. Per fornire le prime rassicurazioni alla Casa giapponese erano già arrivati i vertici di Renault, con il presidente Jean-Dominique Senard e l’amministratore delegato Thierry Bolloré, che hanno incontrato i dirigenti sia di Nissan che di Mitsubishi. Per il momento i due costruttori giapponesi, che non si sono ancora sbilanciati nel prendere una posizione netta, sostengono un approccio prudente, ribadendo di voler avere il quadro più completo possibile prima di poter fare ogni valutazione. Tuttavia Nissan e Mitsubishi, anche se faranno allungare i tempi della possibile operazione, sono comunque consapevoli di non poter opporsi alla fusione.

Nissan riconosce le opportunità della fusione

Nelle parole di Saikawa al quotidiano giapponese Nikkei, l’ad di Nissan, ha spiegato che prima di tutto “dovrà incontrare e parlare direttamente con il presidente di FCA, John Elkann”, per poi dover “esaminare i contratti siglati da Nissan e da Renault” analizzando le attività attualmente in essere nell’Alleanza a tre (Renault-Nissan-Mitsubishi). Solo dopo questi passi si potrà valutare l’ingresso del Gruppo FCA nell’Alleanza che, sottolinea Saikawa, riserva “molte opportunità”.

Renault preme, l’incontro con Elkann sblocca la trattativa?

Mentre Nissan e Mitsubishi procedono con cautela e chiedono tempo, decisamente più deciso e impaziente è l’approccio di Renault. I francesi, volati direttamente a Tokyo subito dopo aver ricevuto la proposta di fusione da FCA, non hanno perso finora occasione per ribadire più volte alle due Case giapponesi i benefici e i vantaggi che l’aggregazione porterebbe anche ai due costruttori nipponici. Vedremo se l’incontro tra i vertici di Nissan e Mitsubishi con John Elkann potrà dare un’accelerata a questa fase della trattativa di fusione FCA-Renault.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati