WP_Post Object ( [ID] => 633651 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-06-03 14:28:24 [post_date_gmt] => 2019-06-03 12:28:24 [post_content] => Dal 1919 creatività e innovazione hanno sempre fatto parte della sua sua storia. Citroën mette in rilievo questi aspetti, ricordando i suoi cento anni e il lungo percorso compiuto considerando i grandi valori ereditati dal fondatore.

Tante forme di espressione

André Gustave Citroën nacque a Parigi il 5 febbraio 1878. Dotato di una forte personalità, ancora oggi il marchio ne risulta influenzato, proponendo esempi di "modernità, innovazione e creatività" proposti già all'epoca dal fondatore. Considerando i risultati dell'evoluzione ingegneristica nel secolo scorso, a Citroën sono legati concetti come il Moteur Flottant o un corpo vettura "tutto acciaio", così come l'introduzione di un'idea più moderna di auto attraverso la prima Type A risalente proprio al 1919, che rappresenta anche il primo esemplare di auto transalpina sviluppato in numero corposo. Quindi, successivamente, la Traction Avant del 1934 dotata di monoscocca autoportante, motore flottante come accennato e, soprattutto, una trazione di tipo anteriore. Un'auto sempre sviluppata in grande serie. Non solo modelli ma anche imprese, tipo la leggendaria Crociera Nera del 1924 o quella Gialla effettuata nel 1931 e iniziative di comunicazione di grande impatto per l'epoca. Ad esempio nel 1922 fu impiegato un aereo per scrive Citroën nel cielo parigino, senza dimenticare un'altra imperiosa scritta Citroën disegnata da 250.000 lampadine sulla Tour Eiffel nel 1925. Fu la prima insegna luminosa visibile per quasi 10 anni, secondo quanto ricordato. Citroën dunque rende omaggio a se stessa e alla propria storia, alle sue soluzioni votate a migliorare comfort di bordo e vivacità dinamica, oltre che dare spazio alla personalità di ogni cliente tramite "Inspired by you". Rimanda alle icone del passato, ai suoi nuovi spunti creativi, alla sua visione eclettica dello spostamento. [post_title] => Citroen: cento anni di ricerca, cento anni di movimento [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-cento-anni-marchio-creativo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-03 14:28:24 [post_modified_gmt] => 2019-06-03 12:28:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=633651 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen: cento anni di ricerca, cento anni di movimento

Le celebrazioni di una lunga storia

Il marchio transalpino festeggia il proprio anniversario, ricordando le proprie origini
Citroen: cento anni di ricerca, cento anni di movimento

Dal 1919 creatività e innovazione hanno sempre fatto parte della sua sua storia. Citroën mette in rilievo questi aspetti, ricordando i suoi cento anni e il lungo percorso compiuto considerando i grandi valori ereditati dal fondatore.

Tante forme di espressione

André Gustave Citroën nacque a Parigi il 5 febbraio 1878. Dotato di una forte personalità, ancora oggi il marchio ne risulta influenzato, proponendo esempi di “modernità, innovazione e creatività” proposti già all’epoca dal fondatore.
Considerando i risultati dell’evoluzione ingegneristica nel secolo scorso, a Citroën sono legati concetti come il Moteur Flottant o un corpo vettura “tutto acciaio”, così come l’introduzione di un’idea più moderna di auto attraverso la prima Type A risalente proprio al 1919, che rappresenta anche il primo esemplare di auto transalpina sviluppato in numero corposo. Quindi, successivamente, la Traction Avant del 1934 dotata di monoscocca autoportante, motore flottante come accennato e, soprattutto, una trazione di tipo anteriore. Un’auto sempre sviluppata in grande serie.
Non solo modelli ma anche imprese, tipo la leggendaria Crociera Nera del 1924 o quella Gialla effettuata nel 1931 e iniziative di comunicazione di grande impatto per l’epoca. Ad esempio nel 1922 fu impiegato un aereo per scrive Citroën nel cielo parigino, senza dimenticare un’altra imperiosa scritta Citroën disegnata da 250.000 lampadine sulla Tour Eiffel nel 1925. Fu la prima insegna luminosa visibile per quasi 10 anni, secondo quanto ricordato.
Citroën dunque rende omaggio a se stessa e alla propria storia, alle sue soluzioni votate a migliorare comfort di bordo e vivacità dinamica, oltre che dare spazio alla personalità di ogni cliente tramite “Inspired by you”. Rimanda alle icone del passato, ai suoi nuovi spunti creativi, alla sua visione eclettica dello spostamento.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati