WP_Post Object ( [ID] => 633738 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-06-03 17:38:43 [post_date_gmt] => 2019-06-03 15:38:43 [post_content] => Il ministro del lavoro e dello sviluppo economico, nonché vice premier, Luigi Di Maio è intervenuto poco fa con un post su Facebook in merito alle trattative che potrebbero portare alla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Renault.  A poche ore dalle indiscrezioni relative alla garanzie aggiuntive richieste dal governo francese a FCA, che tra le altre cose vorrebbe anche che il quartier generale del nuovo gruppo automobilistico si costituisse a Parigi, e mentre proseguono le trattative tra i due costruttori, è arrivata una dichiarazione pubblica del governo italiano. L'intervento di Di Maio però, per il momento, non fa alcun riferimento diretto alle presunte condizioni dettate dall'esecutivo transalpino per acconsentire alla fusione.

Di Maio: "Salvaguardare prima di tutto i lavoratori"

Il post di Di Maio su Facebook spiega che il governo italiano sta seguendo da vicino il procedere dell'operazione, rimanendo in costante contatto con i vertici di FCA. L'attenzione dell'esecutivo è prevalentemente concentrata sulla salvaguardia dei livelli occupazionali di tutti i lavoratori occupati negli stabilimenti del costruttore italo-americano. Di seguito l'intervento integrale di Di Maio sulla sua pagina Facebook: "Sono in contatto con i vertici di FCA. Stiamo seguendo come Governo l'operazione FCA-RENAULT che, vista la portata, vede il nostro Paese tra i suoi protagonisti. L'obiettivo dichiarato di questa operazione è una partnership tecnologica che permetta lo sviluppo di nuovi prodotti e la crescita del comparto automotive in Europa e in Italia. Stiamo monitorando l'operazione per conoscere il notevole valore aggiunto che dovrà portare all'Italia. Il mio auspicio è che possa creare più lavoro, portando più tecnologia e più crescita al nostro mercato dell'automotive, ma a quanto si apprende pubblicamente, le trattative sono ancora in corso. Diamo per scontato che si salvaguardino prima di tutto i lavoratori e che, piuttosto, attraverso il mantenimento e il potenziamento del piano di investimenti sugli stabilimenti italiani, questi aumentino nel prossimo futuro. Lo Stato ha già supportato e supporta FCA in Italia e lo ha fatto attraverso entrambi i ministeri che ho l’onore di dirigere, sia nell'interesse dei lavoratori che dell’azienda. Lo ha fatto prima di tutto nel rispetto della tradizione di un marchio indissolubilmente legato all'Italia e alla sua storia e che ci auguriamo continui a essere rispettato, perché solo in quel caso staremmo parlando di un'operazione di crescita e sviluppo aziendale come da noi intesa". [post_title] => FCA-Renault, il ministro Di Maio: "Seguiamo l'operazione da vicino, siamo in contatto con i vertici di FCA" [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fusione-fca-renault-di-maio [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-03 17:38:43 [post_modified_gmt] => 2019-06-03 15:38:43 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=633738 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA-Renault, il ministro Di Maio: “Seguiamo l’operazione da vicino, siamo in contatto con i vertici di FCA”

Attenzione focalizzata sulla salvaguardia dei lavoratori

Il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio, attraverso un post su Facebook, assicura che il governo sta seguendo da vicino la trattativa che potrebbe portare alla fusione tra FCA e Renault.
FCA-Renault, il ministro Di Maio: “Seguiamo l’operazione da vicino, siamo in contatto con i vertici di FCA”

Il ministro del lavoro e dello sviluppo economico, nonché vice premier, Luigi Di Maio è intervenuto poco fa con un post su Facebook in merito alle trattative che potrebbero portare alla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Renault. 

A poche ore dalle indiscrezioni relative alla garanzie aggiuntive richieste dal governo francese a FCA, che tra le altre cose vorrebbe anche che il quartier generale del nuovo gruppo automobilistico si costituisse a Parigi, e mentre proseguono le trattative tra i due costruttori, è arrivata una dichiarazione pubblica del governo italiano. L’intervento di Di Maio però, per il momento, non fa alcun riferimento diretto alle presunte condizioni dettate dall’esecutivo transalpino per acconsentire alla fusione.

Di Maio: “Salvaguardare prima di tutto i lavoratori”

Il post di Di Maio su Facebook spiega che il governo italiano sta seguendo da vicino il procedere dell’operazione, rimanendo in costante contatto con i vertici di FCA. L’attenzione dell’esecutivo è prevalentemente concentrata sulla salvaguardia dei livelli occupazionali di tutti i lavoratori occupati negli stabilimenti del costruttore italo-americano.

Di seguito l’intervento integrale di Di Maio sulla sua pagina Facebook:

“Sono in contatto con i vertici di FCA. Stiamo seguendo come Governo l’operazione FCA-RENAULT che, vista la portata, vede il nostro Paese tra i suoi protagonisti. L’obiettivo dichiarato di questa operazione è una partnership tecnologica che permetta lo sviluppo di nuovi prodotti e la crescita del comparto automotive in Europa e in Italia. Stiamo monitorando l’operazione per conoscere il notevole valore aggiunto che dovrà portare all’Italia.

Il mio auspicio è che possa creare più lavoro, portando più tecnologia e più crescita al nostro mercato dell’automotive, ma a quanto si apprende pubblicamente, le trattative sono ancora in corso. Diamo per scontato che si salvaguardino prima di tutto i lavoratori e che, piuttosto, attraverso il mantenimento e il potenziamento del piano di investimenti sugli stabilimenti italiani, questi aumentino nel prossimo futuro.

Lo Stato ha già supportato e supporta FCA in Italia e lo ha fatto attraverso entrambi i ministeri che ho l’onore di dirigere, sia nell’interesse dei lavoratori che dell’azienda. Lo ha fatto prima di tutto nel rispetto della tradizione di un marchio indissolubilmente legato all’Italia e alla sua storia e che ci auguriamo continui a essere rispettato, perché solo in quel caso staremmo parlando di un’operazione di crescita e sviluppo aziendale come da noi intesa”.

FCA-Renault, il ministro Di Maio: “Seguiamo l’operazione da vicino, siamo in contatto con i vertici di FCA”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati