WP_Post Object ( [ID] => 634237 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-06-05 13:09:05 [post_date_gmt] => 2019-06-05 11:09:05 [post_content] => Suzuki punta sull’ibrido ed il prossimo weekend, 8-9 giugno 2019, ci sarà un porte aperte proprio dedicato a questa gamma. Presentandosi presso le concessionarie italiane del marchio giapponese, i clienti potranno conoscere meglio e testare Swift, Ignis e Baleno Hybrid, scoprendone le loro caratteristiche e le promozioni in corso, con un prezzo a partire da 13.800 euro.

Le caratteristiche della tecnologia Suzuki Hybrid

La gamma Suzuki Hybrid conta sulla nuova tecnologia di Hamamatsu, con dimensioni contenute, peso ridotto ed un taglio di consumi ed emissioni. Il cuore è l’ISG (Integrated Starter Generator), il dispositivo che svolge le funzioni di generatore di corrente, motorino di avviamento e motore elettrico. L’ISG supporta il motore termico all’avviamento, nelle partenze e quando serve uno spunto brillante, facendo diminuire il fabbisogno di energia e migliorando il piacere di guida. L’ISG è alimentato da batterie agli ioni di litio in cui viene accumulata l’energia recuperata nelle fasi di rallentamento, senza bisogno di ricariche esterne o di interventi da parte di chi guida. Le batterie pesano circa 6,2 kg e sono sistemate sotto il sedile di guida, dove non tolgono spazio ai passeggeri e ai loro bagagli.

L’offerta Suzuki per l’ibrido

Entrando più nel dettaglio, l’offerta Suzuki ibrida propone questi modelli con un sovrapprezzo di 1.000 euro, rispetto alle versioni con motorizzazioni tradizionali. La Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Cool è proposta a 13.800 Euro, mentre Baleno 1.2 Hybrid Top e Swift 1.2 Hybrid Top hanno un prezzo rispettivamente di 14.100 e 14.950 Euro. Il tutto con una dotazione già piuttosto ricca di serie, comprendente il climatizzatore, i cerchi in lega, fendinebbia, il sistema multimediale con schermo touch, connettività smartphone multistandard con Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, Bluetooth, la retrocamera, i sedili riscaldati e gruppi ottici anteriori LED o Xenon e posteriori LED. [post_title] => Suzuki: la gamma ibrida nel porte aperte dell’8 e 9 giugno [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-hybrid-porte-aperte-giugno-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-05 13:09:05 [post_modified_gmt] => 2019-06-05 11:09:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=634237 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki: la gamma ibrida nel porte aperte dell’8 e 9 giugno

Sarà anche possibile provare Ignis, Baleno e Swift

La gamma Suzuki Hybrid si mostra il prossimo weekend nelle concessionarie, con un porte aperte dedicato. Sarà possibile provare Ignis, Baleno e Swift, oltre che scoprire le offerte dedicate a questi modelli.
Suzuki: la gamma ibrida nel porte aperte dell’8 e 9 giugno

Suzuki punta sull’ibrido ed il prossimo weekend, 8-9 giugno 2019, ci sarà un porte aperte proprio dedicato a questa gamma. Presentandosi presso le concessionarie italiane del marchio giapponese, i clienti potranno conoscere meglio e testare Swift, Ignis e Baleno Hybrid, scoprendone le loro caratteristiche e le promozioni in corso, con un prezzo a partire da 13.800 euro.

Le caratteristiche della tecnologia Suzuki Hybrid

La gamma Suzuki Hybrid conta sulla nuova tecnologia di Hamamatsu, con dimensioni contenute, peso ridotto ed un taglio di consumi ed emissioni. Il cuore è l’ISG (Integrated Starter Generator), il dispositivo che svolge le funzioni di generatore di corrente, motorino di avviamento e motore elettrico. L’ISG supporta il motore termico all’avviamento, nelle partenze e quando serve uno spunto brillante, facendo diminuire il fabbisogno di energia e migliorando il piacere di guida.

L’ISG è alimentato da batterie agli ioni di litio in cui viene accumulata l’energia recuperata nelle fasi di rallentamento, senza bisogno di ricariche esterne o di interventi da parte di chi guida. Le batterie pesano circa 6,2 kg e sono sistemate sotto il sedile di guida, dove non tolgono spazio ai passeggeri e ai loro bagagli.

L’offerta Suzuki per l’ibrido

Entrando più nel dettaglio, l’offerta Suzuki ibrida propone questi modelli con un sovrapprezzo di 1.000 euro, rispetto alle versioni con motorizzazioni tradizionali. La Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Cool è proposta a 13.800 Euro, mentre Baleno 1.2 Hybrid Top e Swift 1.2 Hybrid Top hanno un prezzo rispettivamente di 14.100 e 14.950 Euro.

Il tutto con una dotazione già piuttosto ricca di serie, comprendente il climatizzatore, i cerchi in lega, fendinebbia, il sistema multimediale con schermo touch, connettività smartphone multistandard con Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, Bluetooth, la retrocamera, i sedili riscaldati e gruppi ottici anteriori LED o Xenon e posteriori LED.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati