WP_Post Object ( [ID] => 638206 [post_author] => 87 [post_date] => 2019-06-20 09:28:27 [post_date_gmt] => 2019-06-20 07:28:27 [post_content] => Dopo aver presentato nel 2017 la Giannini 350Gp Anniversario, per celebrare il centenario di attività del costruttore romano, la GRAM Torino Engineering svelerà al Parco Valentino 2019 il suo secondo omaggio alla Giannini, la 350GP4. La base di partenza è l’iconica Fiat 500, mentre il numero 4 evoca alcune delle peculiarità della vettura come i quattro posti interni, novità rispetto alla 350GP, e, soprattutto, le quattro ruote motrici.

Trazione integrale e cambio a 6 marce

La trazione integrale è stata ottenuta grazie all’adozione di due differenziali Torsen collegati tra di loro tramite un albero di trasmissione, mentre il cuore pulsante della Giannini 350Gp4 è il 1.4 turbo elaborato sino ad ottenere una potenza di 300 cavalli scaricata a terra tramite una trasmissione manuale a 6 marce con innesti ad H. Il peso della Giannini 350GP4 è di soli 1190 Kg. I tecnici della GRAM Torino Engineering hanno adottato una carrozzeria interamente in fibra di carbonio, poggiata sulla cellula in acciaio della 500, proprio per ridurre al massimo il peso complessivo della vettura.

Un look da culturista

Il look della Giannini 350GP4 è strettamente legato a quello della Fiat 500, ma sottoposto ad una cura ormonale. Nel frontale spiccano non solo i gruppi ottici supplementari di forma circolare posti al centro del muso, ma anche le numerose feritoie fondamentali per consentire al 1.4 litri turbo di fagocitare quanta più aria possibile, oltre ad un complesso spoiler posizionato alla base del paraurti. I cerchi da 19’’ vestono pneumatici Michelin Pilot Sport e riempiono alla perfezione dei passaruota decisamente generosi. Alla sommità degli stessi, inoltre, sono presenti le “branchie” utilizzate per ridurre la pressione durante il rotolamento. Il lato B della Giannini 350GP4 presenta elementi aerodinamici studiati appositamente dai tecnici della GRAM Torino Engineering. Per aumentare la deportanza è stato posizionato un ampio estrattore ai cui lati sbucano i due terminali di scarico, mentre alla sommità del lunotto è stato posizionato un grande spoiler la cui funzione è quella di pulire i flussi aerodinamici. La Giannini 350GP4 verrà posta in vendita ad un prezzo di circa 130.000 euro e dovrebbe essere prodotta in soli 100 esemplari. [post_title] => Parco Valentino 2019: debutto ufficiale per la Giannini 350Gp4 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => parco-valentino-2019-debutto-ufficiale-giannini-350gp4 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-20 11:09:41 [post_modified_gmt] => 2019-06-20 09:09:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=638206 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Parco Valentino 2019: debutto ufficiale per la Giannini 350Gp4

La supercitycar si presenta con 300 CV e trazione integrale

La GRAM Engineering Torino porta al debutto al Parco Valentino 2019 la Giannini 350GP4. Il motore è il 1.4 turbo elaborato fino a 300 CV, mentre il peso è di soli 1190 Kg grazie alla carrozzeria in fibra di carbonio.

Dopo aver presentato nel 2017 la Giannini 350Gp Anniversario, per celebrare il centenario di attività del costruttore romano, la GRAM Torino Engineering svelerà al Parco Valentino 2019 il suo secondo omaggio alla Giannini, la 350GP4.

La base di partenza è l’iconica Fiat 500, mentre il numero 4 evoca alcune delle peculiarità della vettura come i quattro posti interni, novità rispetto alla 350GP, e, soprattutto, le quattro ruote motrici.

Trazione integrale e cambio a 6 marce

La trazione integrale è stata ottenuta grazie all’adozione di due differenziali Torsen collegati tra di loro tramite un albero di trasmissione, mentre il cuore pulsante della Giannini 350Gp4 è il 1.4 turbo elaborato sino ad ottenere una potenza di 300 cavalli scaricata a terra tramite una trasmissione manuale a 6 marce con innesti ad H.

Il peso della Giannini 350GP4 è di soli 1190 Kg. I tecnici della GRAM Torino Engineering hanno adottato una carrozzeria interamente in fibra di carbonio, poggiata sulla cellula in acciaio della 500, proprio per ridurre al massimo il peso complessivo della vettura.

Un look da culturista

Il look della Giannini 350GP4 è strettamente legato a quello della Fiat 500, ma sottoposto ad una cura ormonale.

Nel frontale spiccano non solo i gruppi ottici supplementari di forma circolare posti al centro del muso, ma anche le numerose feritoie fondamentali per consentire al 1.4 litri turbo di fagocitare quanta più aria possibile, oltre ad un complesso spoiler posizionato alla base del paraurti.

I cerchi da 19’’ vestono pneumatici Michelin Pilot Sport e riempiono alla perfezione dei passaruota decisamente generosi. Alla sommità degli stessi, inoltre, sono presenti le “branchie” utilizzate per ridurre la pressione durante il rotolamento.

Il lato B della Giannini 350GP4 presenta elementi aerodinamici studiati appositamente dai tecnici della GRAM Torino Engineering. Per aumentare la deportanza è stato posizionato un ampio estrattore ai cui lati sbucano i due terminali di scarico, mentre alla sommità del lunotto è stato posizionato un grande spoiler la cui funzione è quella di pulire i flussi aerodinamici.

La Giannini 350GP4 verrà posta in vendita ad un prezzo di circa 130.000 euro e dovrebbe essere prodotta in soli 100 esemplari.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati