WP_Post Object ( [ID] => 639492 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-06-25 16:51:58 [post_date_gmt] => 2019-06-25 14:51:58 [post_content] => Il mercato dei veicoli commerciali e industriali prosegue il buon momento. Dopo la crescita di aprile, i dati di maggio hanno fatto segnare nuovamente un segno positivo: +4,7%, secondo i dati diffusi da ACEA (Associazione Europea Costruttori Automobilistici). La crescita nei primi cinque mesi del 2019 sale così al 3,9%, spinta soprattutto dai veicoli commerciali leggeri. “Il dato positivo va sempre accolto con soddisfazione – le parole di Gianandrea Ferrajoli, vicepresidente di Federauto e coordinatore del Gruppo Trucks - anche se sappiamo essere influenzato in gran parte da motivi non strettamente legati alla crescita dell’economia, come ci piacerebbe, ma da fattori che stanno stimolando le immatricolazioni”.

La crescita dei veicoli commerciali in tutta Europa

I veicoli commerciali leggeri hanno avuto una crescita del 6% tra gennaio e maggio, facendo da contraltare al -7,6% dei veicoli medi e pesanti, nonostante il trend positivo (+5,3%) dello scorso mese. Il segno positivo riguarda non solamente l’Italia, ma tutto il Vecchio Continente (+8,5% nel mese di maggio 2019), con molti paesi ancora più in crescita: Germania (+24,7%), Francia (+12,6%), Regno Unito (+4,8%) e Spagna (+1,5%).

Il futuro del mercato dei veicoli commerciali

I vertici di Federauto sono ancora molto cauti, nel vedere questi numeri positivi come un trend sicuro anche per i mesi a venire: “Potremmo assistere ad un mercato ‘a dente di sega’, ossia condizionato dalla presenza di elementi esogeni di stimolo – ha concluso Ferrajoli, parlando del prossimo futuro del mercato italiano - Per questo motivo è necessario anzitutto che sia al più presto emanato il decreto investimenti per il periodo 2019/2010”. [post_title] => Mercato Italia: nuovo segno positivo per i veicoli commerciali a maggio [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercato-italia-nuovo-segno-positivo-per-i-veicoli-commerciali-a-maggio [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-25 16:51:58 [post_modified_gmt] => 2019-06-25 14:51:58 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=639492 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercato Italia: nuovo segno positivo per i veicoli commerciali a maggio

Un trend di crescita in tutta Europa

Prosegue la crescita dei veicoli commerciali in Italia ed in Europa: dopo il risultato importante di aprile, anche nel mese di maggio c'è stata una crescita. Il nostro Paese ha registrato un +4,7%, arrivando a +3,9% da inizio 2019.
Mercato Italia: nuovo segno positivo per i veicoli commerciali a maggio

Il mercato dei veicoli commerciali e industriali prosegue il buon momento. Dopo la crescita di aprile, i dati di maggio hanno fatto segnare nuovamente un segno positivo: +4,7%, secondo i dati diffusi da ACEA (Associazione Europea Costruttori Automobilistici). La crescita nei primi cinque mesi del 2019 sale così al 3,9%, spinta soprattutto dai veicoli commerciali leggeri.

“Il dato positivo va sempre accolto con soddisfazione – le parole di Gianandrea Ferrajoli, vicepresidente di Federauto e coordinatore del Gruppo Trucks – anche se sappiamo essere influenzato in gran parte da motivi non strettamente legati alla crescita dell’economia, come ci piacerebbe, ma da fattori che stanno stimolando le immatricolazioni”.

La crescita dei veicoli commerciali in tutta Europa

I veicoli commerciali leggeri hanno avuto una crescita del 6% tra gennaio e maggio, facendo da contraltare al -7,6% dei veicoli medi e pesanti, nonostante il trend positivo (+5,3%) dello scorso mese.

Il segno positivo riguarda non solamente l’Italia, ma tutto il Vecchio Continente (+8,5% nel mese di maggio 2019), con molti paesi ancora più in crescita: Germania (+24,7%), Francia (+12,6%), Regno Unito (+4,8%) e Spagna (+1,5%).

Il futuro del mercato dei veicoli commerciali

I vertici di Federauto sono ancora molto cauti, nel vedere questi numeri positivi come un trend sicuro anche per i mesi a venire: “Potremmo assistere ad un mercato ‘a dente di sega’, ossia condizionato dalla presenza di elementi esogeni di stimolo – ha concluso Ferrajoli, parlando del prossimo futuro del mercato italiano – Per questo motivo è necessario anzitutto che sia al più presto emanato il decreto investimenti per il periodo 2019/2010”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati