WP_Post Object ( [ID] => 639882 [post_author] => 87 [post_date] => 2019-06-26 18:43:25 [post_date_gmt] => 2019-06-26 16:43:25 [post_content] =>   La città di Francoforte ha tenuto a battesimo la nuova nata in casa Kia, la XCeed. Il crossover del costruttore coreano si inserisce in un segmento decisamente affollato, quello del gruppo C, e vuole primeggiare grazie ad un design accattivante ed una gamma motori interessante. La Kia XCeed completa la gamma della Ceed dove già sono presenti, oltre alla berlina cinque porte, anche la Ceed Sportswagon e la Proceed.

Esterni

La linea della Kia XCeed punta tutto sulla fluidità del design studiato dal centro stile di Francoforte. Il frontale presenta l’ormai classica mascherina “Tiger Nose”, vero e proprio marchio di fabbrica delle vetture del costruttore coreano, mentre i fari hanno un look affilato e coprono anche una porzione del passaruota. La lunghezza del corpo vettura, pari a 4 metri e 39, è ben mascherata da una fiancata dove domina la fluidità delle linee. I passaruota sono ben marcati, così da aumentare l’immagine dell’impronta a terra, mentre le lamiere delle portiere presentano un gioco di pieni e vuoti che regala un piacevole dinamismo. Immancabili le protezioni in plastica applicate ai bordi del passaruota, ormai un must per ogni crossover. Piacevole anche il look del posteriore della Kia XCeed. I designer della Casa coreana hanno lavorato di fino per snellire l’insieme e donare alla crossover un look da fastback amplificato dalla linea digradante del lunotto. Il passo di 2 metri e 65 è identico a quello della Kia Ceed, ma rispetto alla berlina è aumentato sia lo sbalzo anteriore che posteriore.  Di rilievo la capienza del bagagliaio pari a 426 litri con il divanetto posteriore in posizione.

Interni

L’abitacolo della Kia XCeed si ispira a quello della berlina Ceed ma sfoggia una tecnologia di ultima generazione. Il tablet posizionato a centro plancia, e dedicato all’infotainment di bordo, può essere scelto sino a dimensioni pari a 10,25’’, mentre la novità assoluta è la presenza del virtual cockpit, ovvero il cruscotto digitale, denominato Supervision, offerto come optional e dalla diagonale di 12,3” e risoluzione pari a  1920x720 pixel. Le plastiche utilizzate per i rivestimenti sono morbide al tatto, mentre per le finiture si può scegliere tra dettagli satin chrome e rivestimenti in pelle o in tessuto.

Motori

La gamma motori della Kia XCeed disponibile al lancio prevede 5 motori turbo. Per i benzina la scelta varia tra il 3 cilindri 1.0 da 120 CV, il 4 cilindri 1.4 da 140 CV ed il 1.6 da 204 CV, mentre per il diesel l’unica opzione prevede un 4 cilindri 1.6 declinato nelle due potenze da 115 o 136 CV. Ad eccezione del motore 1.0 3 cilindri, tutte le altre motorizzazioni possono essere abbinate ad un cambio doppia frizione a 7 marce, mentre di serie è previsto il manuale a sei rapporti. Le versioni mild hybrid 48V e Plug-in Hybrid saranno invece disponibili a partire dal 2020. Tra gli ADAS previsti di serie o come optional si segnalano la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, il monitoraggio degli angoli ciechi negli specchietti, la visualizzazione dei segnali stradali nel cruscotto e il regolatore di velocità adattativo. Presente, infine, il Drive Mode Select tramite il quale selezionare la risposta dell'acceleratore e la strategia di funzionamento del cambio automatico. [post_title] => Kia XCeed: il crossover coreano è stato presentato a Francoforte [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => kia-xceed-crossover-coreano-presentato-francoforte [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-26 18:43:25 [post_modified_gmt] => 2019-06-26 16:43:25 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=639882 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Kia XCeed: il crossover coreano è stato presentato a Francoforte

Stile fluido ed interni tecnologici per il nuovo crossover del segmento C

La Kia XCeed completa la gamma Ceed con un crossover dotato di un design accattivante e fluido. Gli interni colpiscono per la presenza del virtual cockpit denominato Supervision.

 

La città di Francoforte ha tenuto a battesimo la nuova nata in casa Kia, la XCeed. Il crossover del costruttore coreano si inserisce in un segmento decisamente affollato, quello del gruppo C, e vuole primeggiare grazie ad un design accattivante ed una gamma motori interessante.

La Kia XCeed completa la gamma della Ceed dove già sono presenti, oltre alla berlina cinque porte, anche la Ceed Sportswagon e la Proceed.

Esterni

La linea della Kia XCeed punta tutto sulla fluidità del design studiato dal centro stile di Francoforte. Il frontale presenta l’ormai classica mascherina “Tiger Nose”, vero e proprio marchio di fabbrica delle vetture del costruttore coreano, mentre i fari hanno un look affilato e coprono anche una porzione del passaruota.

La lunghezza del corpo vettura, pari a 4 metri e 39, è ben mascherata da una fiancata dove domina la fluidità delle linee. I passaruota sono ben marcati, così da aumentare l’immagine dell’impronta a terra, mentre le lamiere delle portiere presentano un gioco di pieni e vuoti che regala un piacevole dinamismo. Immancabili le protezioni in plastica applicate ai bordi del passaruota, ormai un must per ogni crossover.

Piacevole anche il look del posteriore della Kia XCeed. I designer della Casa coreana hanno lavorato di fino per snellire l’insieme e donare alla crossover un look da fastback amplificato dalla linea digradante del lunotto.

Il passo di 2 metri e 65 è identico a quello della Kia Ceed, ma rispetto alla berlina è aumentato sia lo sbalzo anteriore che posteriore.  Di rilievo la capienza del bagagliaio pari a 426 litri con il divanetto posteriore in posizione.

Interni

L’abitacolo della Kia XCeed si ispira a quello della berlina Ceed ma sfoggia una tecnologia di ultima generazione. Il tablet posizionato a centro plancia, e dedicato all’infotainment di bordo, può essere scelto sino a dimensioni pari a 10,25’’, mentre la novità assoluta è la presenza del virtual cockpit, ovvero il cruscotto digitale, denominato Supervision, offerto come optional e dalla diagonale di 12,3” e risoluzione pari a  1920×720 pixel.

Le plastiche utilizzate per i rivestimenti sono morbide al tatto, mentre per le finiture si può scegliere tra dettagli satin chrome e rivestimenti in pelle o in tessuto.

Motori

La gamma motori della Kia XCeed disponibile al lancio prevede 5 motori turbo. Per i benzina la scelta varia tra il 3 cilindri 1.0 da 120 CV, il 4 cilindri 1.4 da 140 CV ed il 1.6 da 204 CV, mentre per il diesel l’unica opzione prevede un 4 cilindri 1.6 declinato nelle due potenze da 115 o 136 CV. Ad eccezione del motore 1.0 3 cilindri, tutte le altre motorizzazioni possono essere abbinate ad un cambio doppia frizione a 7 marce, mentre di serie è previsto il manuale a sei rapporti. Le versioni mild hybrid 48V e Plug-in Hybrid saranno invece disponibili a partire dal 2020.

Tra gli ADAS previsti di serie o come optional si segnalano la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, il monitoraggio degli angoli ciechi negli specchietti, la visualizzazione dei segnali stradali nel cruscotto e il regolatore di velocità adattativo. Presente, infine, il Drive Mode Select tramite il quale selezionare la risposta dell’acceleratore e la strategia di funzionamento del cambio automatico.

Foto: Kia XCeed

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati