WP_Post Object ( [ID] => 640017 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-06-27 12:51:58 [post_date_gmt] => 2019-06-27 10:51:58 [post_content] => Presto gli autisti in carne e ossa potrebbero diventare solo un ricordo del passato, grazie all'evoluzione della guida autonoma. Un ulteriore dimostrazione di tale possibilità ce la offre BMW che ha messo in azione un prototipo della Serie 7 dotato di sistemi tecnologici di guida autonoma di Livello 4, penultimo gradino ad un solo passo dall'apice della massima automazione del veicolo.

Si muove da sola ed è gestibile tramite app

Sebbene non disponga di guida autonoma di Livello 5, questa speciale BMW Serie 7 è in grado di guidare da sola nella maggior parte delle situazioni che si presentano quotidianamente in strada e non richiede al conducente di monitorare costantemente quel che accade o di essere sempre pronto a prendere il controllo dell'auto. Di conseguenza, il prototipo della BMW Serie 7 può essere richiamato attraverso una semplice app per smartphone, con la vettura che è in grado di rilevare la posizione della "chiamata" e di dirigersi automaticamente verso di essa. Una volta arrivata, basterà autenticarsi attraverso il proprio smartphone per aprire la vettura, accedere e iniziare il viaggio a bordo.

Nessuno al volante

Poiché nessuno deve stare al volante, quello che avrebbe dovuto essere il conducenti può rilassarsi negli accoglienti sedili posteriori e godersi il viaggio gestendo il tutto attraverso il tablet montato sul tunnel centrale. La Serie 7 a guida autonoma, una volta impostata la destinazione finale, condurrà in sicurezza i suoi occupanti alla meta desiderata.

Si lavora sui sistemi autonomi di Livello 2

Mentre l'auto mostrata durante l'evento BMW NextGen per il momento è solo un prototipo, la Casa bavarese ha affermato di star lavorando per migliorare ed evolvere le tecnologie di guida autonoma di Livello 2 già presenti su diversi modelli di serie, rendendole più avanzate. Tra le nuove funzionalità in via di sviluppo c'è la capacità di interpretare e "comunicare" con i semafori.

L'auto "comunica" col semaforo

In particolare, BMW ha sviluppato un sistema di controllo della velocità adattivo con una funzione di riconoscimento del semaforo. Definito da BMW come un evoluzione dell'attuale cruise control adattivo, il nuovo sistema utilizza sensori, telecamere, dati e apprendimento automatico per rilevare e interpretare i segnali del traffico. In questo modo la vettura è in grado di fermarsi da sola quando rileva il rosso del semaforo, oltre che di rallentare automaticamente di fronte al semaforo con luce gialla. [post_title] => BMW mostra come funziona il prototipo della Serie 7 con guida autonoma di Livello 4 [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-serie-7-guida-autonoma-livello-4 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-06-27 12:52:50 [post_modified_gmt] => 2019-06-27 10:52:50 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=640017 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW mostra come funziona il prototipo della Serie 7 con guida autonoma di Livello 4 [FOTO e VIDEO]

Fa quasi tutto da sola

Al BMW NextGen la Casa dell'Elica ha mostrato un prototipo della BMW Serie 7 dotato di tecnologie di guida autonoma di Livello 4.

Presto gli autisti in carne e ossa potrebbero diventare solo un ricordo del passato, grazie all’evoluzione della guida autonoma. Un ulteriore dimostrazione di tale possibilità ce la offre BMW che ha messo in azione un prototipo della Serie 7 dotato di sistemi tecnologici di guida autonoma di Livello 4, penultimo gradino ad un solo passo dall’apice della massima automazione del veicolo.

Si muove da sola ed è gestibile tramite app

Sebbene non disponga di guida autonoma di Livello 5, questa speciale BMW Serie 7 è in grado di guidare da sola nella maggior parte delle situazioni che si presentano quotidianamente in strada e non richiede al conducente di monitorare costantemente quel che accade o di essere sempre pronto a prendere il controllo dell’auto.

Di conseguenza, il prototipo della BMW Serie 7 può essere richiamato attraverso una semplice app per smartphone, con la vettura che è in grado di rilevare la posizione della “chiamata” e di dirigersi automaticamente verso di essa. Una volta arrivata, basterà autenticarsi attraverso il proprio smartphone per aprire la vettura, accedere e iniziare il viaggio a bordo.

Nessuno al volante

Poiché nessuno deve stare al volante, quello che avrebbe dovuto essere il conducenti può rilassarsi negli accoglienti sedili posteriori e godersi il viaggio gestendo il tutto attraverso il tablet montato sul tunnel centrale. La Serie 7 a guida autonoma, una volta impostata la destinazione finale, condurrà in sicurezza i suoi occupanti alla meta desiderata.

Si lavora sui sistemi autonomi di Livello 2

Mentre l’auto mostrata durante l’evento BMW NextGen per il momento è solo un prototipo, la Casa bavarese ha affermato di star lavorando per migliorare ed evolvere le tecnologie di guida autonoma di Livello 2 già presenti su diversi modelli di serie, rendendole più avanzate. Tra le nuove funzionalità in via di sviluppo c’è la capacità di interpretare e “comunicare” con i semafori.

L’auto “comunica” col semaforo

In particolare, BMW ha sviluppato un sistema di controllo della velocità adattivo con una funzione di riconoscimento del semaforo. Definito da BMW come un evoluzione dell’attuale cruise control adattivo, il nuovo sistema utilizza sensori, telecamere, dati e apprendimento automatico per rilevare e interpretare i segnali del traffico. In questo modo la vettura è in grado di fermarsi da sola quando rileva il rosso del semaforo, oltre che di rallentare automaticamente di fronte al semaforo con luce gialla.

BMW mostra come funziona il prototipo della Serie 7 con guida autonoma di Livello 4 [FOTO e VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati