WP_Post Object ( [ID] => 642196 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-05 12:16:27 [post_date_gmt] => 2019-07-05 10:16:27 [post_content] => Un prototipo della Aston Martin DBX, il futuro SUV premium britannico, ha fatto il suo debutto dinamico in anteprima al Festival of Speed di Goodwood, dove ha riempito le orecchie degli spettatori con il rombo del suo potente motore V8 durante la sua corsa sulla collina inglese. 

Piattaforma inedita

Il SUV di Aston Martin sarà il primo modello del marchio a sfruttare una piattaforma completamente nuova. Si tratta di un'architettura che la Casa di Gaydon utilizzerà anche per le future versioni elettrificate della Lagonda, strada, quella dell'elettrificazione, che intraprenderà anche la DBX, attesa in futuro con motorizzazioni ibride. La Aston Martin DBX sarà ufficialmente svelata a dicembre 2019, con le vendite che inizieranno nella prima metà del 2020. Il SUV inglese verrà prodotto nella nuova fabbrica di St. Athan, in Galles, dove saranno costruite anche le varianti elettrificate della Lagonda.

Atteso un motore da almeno 500 CV

Grazie alla collaborazione tra Aston Martin e il Gruppo Daimler, la DBX prenderà in prestito il motore Mercedes-AMG V8 biturbo da 4.0 litri. Sebbene la Casa inglese non abbia ancora svelato nulla in merito al propulsore e alla potenza, ci si aspetta che il motore della DBX possa offrire circa 500 CV, in linea con la potenza garantita dalla stessa unità meccanica sulla DB11. Si prevede che il sistema di trazione integrale sia tarato in modo tale da trasmettere più coppia all'asse posteriore, garantendo così che la DBX offra un'eccellente maneggevolezza abbinata a importanti capacità nel fuoristrada. Del resto anche nelle anticipazioni ufficiali rilasciate del costruttore inglese, il prototipo della Aston Martin DBX è stato immortalato spesso in percorsi off-road e in condizioni stradali difficili, a dimostrazione che la nuova vettura non ha paura ad abbandonare l'asfalto.

Le rivali da sfidare

La Aston Martin DBX è destinata a competere con diverse rivali di livello. Per la versione con motore V8 le avversarie più dirette saranno le Range Rover più costose e la Porsche Cayenne, mentre le future varianti V12 ed ibride entreranno in un segmento più esclusivo che comprende modelli come la Bentley Bentayga e la Lamborghini Urus. [post_title] => Aston Martin DBX: prima uscita pubblica al Festival of Speed di Goodwood [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => aston-martin-dbx-prima-uscita-pubblica-al-festival-of-speed-di-goodwood-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-05 12:16:27 [post_modified_gmt] => 2019-07-05 10:16:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=642196 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Aston Martin DBX: prima uscita pubblica al Festival of Speed di Goodwood [VIDEO]

Sarà svelata a dicembre 2019

La Aston Martin DBX si mostra in azione in pubblico per la prima volta e lo fa di fronte agli spettatori del Festival of Speed 2019 di Goodwood.
Aston Martin DBX: prima uscita pubblica al Festival of Speed di Goodwood [VIDEO]

Un prototipo della Aston Martin DBX, il futuro SUV premium britannico, ha fatto il suo debutto dinamico in anteprima al Festival of Speed di Goodwood, dove ha riempito le orecchie degli spettatori con il rombo del suo potente motore V8 durante la sua corsa sulla collina inglese. 

Piattaforma inedita

Il SUV di Aston Martin sarà il primo modello del marchio a sfruttare una piattaforma completamente nuova. Si tratta di un’architettura che la Casa di Gaydon utilizzerà anche per le future versioni elettrificate della Lagonda, strada, quella dell’elettrificazione, che intraprenderà anche la DBX, attesa in futuro con motorizzazioni ibride.

La Aston Martin DBX sarà ufficialmente svelata a dicembre 2019, con le vendite che inizieranno nella prima metà del 2020. Il SUV inglese verrà prodotto nella nuova fabbrica di St. Athan, in Galles, dove saranno costruite anche le varianti elettrificate della Lagonda.

Atteso un motore da almeno 500 CV

Grazie alla collaborazione tra Aston Martin e il Gruppo Daimler, la DBX prenderà in prestito il motore Mercedes-AMG V8 biturbo da 4.0 litri. Sebbene la Casa inglese non abbia ancora svelato nulla in merito al propulsore e alla potenza, ci si aspetta che il motore della DBX possa offrire circa 500 CV, in linea con la potenza garantita dalla stessa unità meccanica sulla DB11.

Si prevede che il sistema di trazione integrale sia tarato in modo tale da trasmettere più coppia all’asse posteriore, garantendo così che la DBX offra un’eccellente maneggevolezza abbinata a importanti capacità nel fuoristrada. Del resto anche nelle anticipazioni ufficiali rilasciate del costruttore inglese, il prototipo della Aston Martin DBX è stato immortalato spesso in percorsi off-road e in condizioni stradali difficili, a dimostrazione che la nuova vettura non ha paura ad abbandonare l’asfalto.

Le rivali da sfidare

La Aston Martin DBX è destinata a competere con diverse rivali di livello. Per la versione con motore V8 le avversarie più dirette saranno le Range Rover più costose e la Porsche Cayenne, mentre le future varianti V12 ed ibride entreranno in un segmento più esclusivo che comprende modelli come la Bentley Bentayga e la Lamborghini Urus.

Aston Martin DBX: prima uscita pubblica al Festival of Speed di Goodwood [VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati