Ecobonus: da oggi disponibili nuovi 40 milioni di euro

Ecobonus: da oggi disponibili nuovi 40 milioni di euro

Sarà disponibile fino al prossimo 20 novembre

Si è aperta la seconda fase dell'Ecobonus. Oggi sono stati resi disponibili i 40 milioni residui previsti dalla legge di bilancio 2019: il termine della nuova fase di prenotazione è mercoledì 20 novembre 2019.
Ecobonus: da oggi disponibili nuovi 40 milioni di euro

Torna l’Ecobonus. Dopo aver esaurito nei giorni scorsi il fondo di 20 milioni di euro stanziato ad inizio aprile dal Ministero dello Sviluppo economico, oggi è stata resa disponibile la somma residua di 40 milioni di euro, rispetto ai 60 milioni previsti dalla legge di bilancio 2019. Si tratta degli incentivi per l’acquisto di auto elettrice ed ibride a basse emissioni, fino al massimo ad un prezzo di 50.000 euro (IVA esclusa).

La seconda fase dell’Ecobonus fino a novembre

Questa seconda (ed ultima) fase dell’Ecobonus ha avuto il via alle ore 12 di questa mattina, con precisamente 39.870.000 euro disponibili, ed il termine della nuova fase di prenotazione è fissata per mercoledì 20 novembre. Ovviamente, fino ad esaurimento dei 40 milioni di euro, cifra verificabile sulla piattaforma dedicata all’Ecobonus sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

L’incentivo è riservato all’acquisto di veicoli categoria M1, adibiti al trasporto passeggeri con un massimo di 8 posti a sedere escluso quello del conducente ed immatricolati sul territorio italiano. Nel caso venga rottamata un’auto omologata Euro 2, Euro 3 o Euro 4, il contributo per l’acquisto di un veicolo elettrico è di 6.000 euro. Senza la rottamazione, l’incentivo si abbassa a 4.000 euro. Per quanto riguarda le vetture ibride, con emissioni da 21 a 70 g/km di CO2, l’incentivo va da 2.500 a 1.500 euro.

Come richiedere l’Ecobonus

Per avere diritto al bonus e poterlo richiedere, il venditore o la concessionaria deve registrarsi sulla piattaforma dedicata e, successivamente, prenotare l’incentivo al momento della firma del contratto.

L’erogazione avverrà con una riduzione del prezzo di acquisto e la vettura deve essere immatricolata entro 180 giorni dalla data di prenotazione, con l’inserimento della targa del veicolo nel sistema.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati