WP_Post Object ( [ID] => 643961 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-07-11 13:54:30 [post_date_gmt] => 2019-07-11 11:54:30 [post_content] => Potrebbe essere realizzata nell'impianto di Mirafiori assieme all'anticipata Fiat 500 elettrica e ciò farebbe presumere che possa esserci un legame con il modello a zero emissioni e un'eventuale variante, ma al momento sono sempre voci quelle che attorniano la citata 500 Giardiniera, una versione più spaziosa e versatile della compatta legata al marchio torinese.

Cuori innovativi sotto il cofano?

Dopo le anticipazioni, continuano ad affiorare indiscrezioni alimentate da ipotesi, su questo modello a cui è associata l'iconica denominazione degli anni '60. Proprio considerando la storica vettura, si immaginano linee tese ma sempre arrotondate, che consentano di accogliere maggior carico nella zona posteriore, con un'abitabilità di conseguenza più generosa. Una specie di wagon della Fiat 500, per semplificare. Stilemi e dettagli potrebbero essere collegati proprio alla più recente produzione o, comunque, il linea con il potenziale aggiornamento del modello, valutando proprio l'arrivo dell'accennato esemplare elettrico. Difficile un sovvertimento del vincente design che rende ancora attuale e riconoscibile la 500, in particolare la ricercata firma luminosa LED e le differenti bombature, che richiamino in parte il passato. Tra gli aspetti interessanti, riprendendo le voci emerse nell'occasione su questa 500 Gardiniera, la spinta potrebbe essere garantita da unità mild hybrid, valutando anche le normative sempre più stringenti in tema di emissioni. Una parte elettrica costituita preesumibilemnete da un motogeneratore collegato alle unità a benzina FireFly. L'ipotesi di un'eventuale versione elettrica pare sia legata proprio allo sviluppo della piccola 500 elettrica, fornendo una base funzionale pensando a una possibile variante. Ma come accennato è doveroso il condizionale, dato che si tratta al momento di voci. Stesso discorso se si passa alla concept Centoventi introdotta a Ginevra, considerata come fonte di ispirazione per l'evoluzione di Panda. Invece potrebbe essere proprio un modello a sé. Una nuova possibile opzione elettrica da affiancare alla più compatta 500, rafforzando allo stesso tempo il programma di elettrificazione del marchio. Al momento restano comunque voci. [post_title] => Fiat 500 Giardiniera: potrebbe essere spinta da motori mild hybrid e anche un'elettrica? [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-500-giardiniera-2021-rumors-indiscrezioni-ipotesi-motori-mild-hybrid-elettrica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-11 15:09:09 [post_modified_gmt] => 2019-07-11 13:09:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=643961 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat 500 Giardiniera: potrebbe essere spinta da motori mild hybrid e anche un’elettrica?

Rumors sulla gamma delle motorizzazioni

Nuove voci attorno alla versione Giardiniera della storica vettura di casa Fiat. Un'auto che occuperebbe lo spazio rimasto vacante dopo l'uscita di scena della Punto, rappresentando una variante più ampia della ricercata citycar
Fiat 500 Giardiniera: potrebbe essere spinta da motori mild hybrid e anche un’elettrica?

Potrebbe essere realizzata nell’impianto di Mirafiori assieme all’anticipata Fiat 500 elettrica e ciò farebbe presumere che possa esserci un legame con il modello a zero emissioni e un’eventuale variante, ma al momento sono sempre voci quelle che attorniano la citata 500 Giardiniera, una versione più spaziosa e versatile della compatta legata al marchio torinese.

Cuori innovativi sotto il cofano?

Dopo le anticipazioni, continuano ad affiorare indiscrezioni alimentate da ipotesi, su questo modello a cui è associata l’iconica denominazione degli anni ’60. Proprio considerando la storica vettura, si immaginano linee tese ma sempre arrotondate, che consentano di accogliere maggior carico nella zona posteriore, con un’abitabilità di conseguenza più generosa. Una specie di wagon della Fiat 500, per semplificare. Stilemi e dettagli potrebbero essere collegati proprio alla più recente produzione o, comunque, il linea con il potenziale aggiornamento del modello, valutando proprio l’arrivo dell’accennato esemplare elettrico. Difficile un sovvertimento del vincente design che rende ancora attuale e riconoscibile la 500, in particolare la ricercata firma luminosa LED e le differenti bombature, che richiamino in parte il passato.
Tra gli aspetti interessanti, riprendendo le voci emerse nell’occasione su questa 500 Gardiniera, la spinta potrebbe essere garantita da unità mild hybrid, valutando anche le normative sempre più stringenti in tema di emissioni. Una parte elettrica costituita preesumibilemnete da un motogeneratore collegato alle unità a benzina FireFly. L’ipotesi di un’eventuale versione elettrica pare sia legata proprio allo sviluppo della piccola 500 elettrica, fornendo una base funzionale pensando a una possibile variante. Ma come accennato è doveroso il condizionale, dato che si tratta al momento di voci.
Stesso discorso se si passa alla concept Centoventi introdotta a Ginevra, considerata come fonte di ispirazione per l’evoluzione di Panda. Invece potrebbe essere proprio un modello a sé. Una nuova possibile opzione elettrica da affiancare alla più compatta 500, rafforzando allo stesso tempo il programma di elettrificazione del marchio. Al momento restano comunque voci.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati