WP_Post Object ( [ID] => 644266 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-12 09:55:45 [post_date_gmt] => 2019-07-12 07:55:45 [post_content] => Due cuginetti di 11 anni sono stati investiti e travolti da un SUV piombato su di loro ad alta velocità mentre stavano giocando sull'uscio di casa. E' successo a Vittoria, in provincia di Ragusa, nella tarda serata di ieri, giovedì 11 luglio. Uno dei bambini è morto sul colpo, mentre l'altro è in condizioni disperate ed è stato trasferito in elisoccorso al policlinico di Messina dopo aver subito un intervento di oltre 5 ore. L'impatto violentissimo dell'auto sui due bambini ha falciato di netto le loro gambe. Alla guida del SUV pirata, una Jeep Renegade, c'era un 37enne vittoriese con precedenti penali che è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di omicidio stradale.

Conducente ubriaco e sotto effetto di cocaina

Il pregiudicato che si trovava al volante è risultato positivo ad alcol e droga come è emerso dalle analisi strumentali effettuate dall'ASP di Ragusa: il tasso alcolemico è risultato quasi quattro volte superiore al limite di legge e, come dichiarato da lui stesso, aveva fatto uso anche di cocaina. Dopo gli accertamenti effettuati per ricostruire la dinamica dei fatti, aiutati anche dalle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso il momento dell'incidente, gli inquirenti hanno spiegato, come riporta Adnkronos, che l'uomo "a forte velocità ha azzardato un sorpasso in pieno centro città a Vittoria perdendo il controllo dell'auto e travolgendo due cuginetti di 11 anni seduti sul gradino di casa dei vicini mentre giocavano con il telefono cellulare".

In quattro in auto, sono fuggiti a piedi

Subito dopo l'incidente, il conducente, senza prestare alcun soccorso, è fuggito a piedi. Con l'uomo c'erano altre tre persone a bordo del veicolo che si sono dati anch'essi alla fuga. In poche decine di minuti i poliziotti hanno rintracciato il 37enne e gli altri tre occupanti del veicolo, che inizialmente avevano tentato di favorire la fuga del conducente. Quest'ultimi sono stati denunciati in stato di libertà per omissione di soccorso e favoreggiamento personale. Durante i successivi controlli sulla Jeep Renegade abbandonata sulla scena del crimine, che è stata sequestrata e confiscata, gli agenti hanno trovato a bordo un manganello telescopico ed una mazza da baseball. Elementi che hanno condotto ad un'altra denuncia nei confronti del 37enne arrestato. [post_title] => Vittoria, SUV pirata falcia due cuginetti sull'uscio di casa: uno è morto, l'altro è in condizioni gravissime [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => vittoria-suv-pirata-falcia-due-cuginetti-11-luglio-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-12 12:31:45 [post_modified_gmt] => 2019-07-12 10:31:45 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=644266 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Vittoria, SUV pirata falcia due cuginetti sull’uscio di casa: uno è morto, l’altro è in condizioni gravissime

Alla guida un pregiudicato positivo ad alcol e droga

Tragedia nel ragusano, a Vittoria, dove in pieno centro nella tarda serata di giovedì un SUV è piombato ad alta velocità su due bambini di 11 anni che giocavano sull'uscio di casa. Uno di loro è morto sul colpo, mentre l'altro versa in condizioni disperate. Alla guida un pregiudicato di 37 anni che guidava ubriaco e sotto effetto di cocaina.
Vittoria, SUV pirata falcia due cuginetti sull’uscio di casa: uno è morto, l’altro è in condizioni gravissime

Due cuginetti di 11 anni sono stati investiti e travolti da un SUV piombato su di loro ad alta velocità mentre stavano giocando sull’uscio di casa. E’ successo a Vittoria, in provincia di Ragusa, nella tarda serata di ieri, giovedì 11 luglio.

Uno dei bambini è morto sul colpo, mentre l’altro è in condizioni disperate ed è stato trasferito in elisoccorso al policlinico di Messina dopo aver subito un intervento di oltre 5 ore. L’impatto violentissimo dell’auto sui due bambini ha falciato di netto le loro gambe. Alla guida del SUV pirata, una Jeep Renegade, c’era un 37enne vittoriese con precedenti penali che è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di omicidio stradale.

Conducente ubriaco e sotto effetto di cocaina

Il pregiudicato che si trovava al volante è risultato positivo ad alcol e droga come è emerso dalle analisi strumentali effettuate dall’ASP di Ragusa: il tasso alcolemico è risultato quasi quattro volte superiore al limite di legge e, come dichiarato da lui stesso, aveva fatto uso anche di cocaina.

Dopo gli accertamenti effettuati per ricostruire la dinamica dei fatti, aiutati anche dalle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso il momento dell’incidente, gli inquirenti hanno spiegato, come riporta Adnkronos, che l’uomo “a forte velocità ha azzardato un sorpasso in pieno centro città a Vittoria perdendo il controllo dell’auto e travolgendo due cuginetti di 11 anni seduti sul gradino di casa dei vicini mentre giocavano con il telefono cellulare”.

In quattro in auto, sono fuggiti a piedi

Subito dopo l’incidente, il conducente, senza prestare alcun soccorso, è fuggito a piedi. Con l’uomo c’erano altre tre persone a bordo del veicolo che si sono dati anch’essi alla fuga. In poche decine di minuti i poliziotti hanno rintracciato il 37enne e gli altri tre occupanti del veicolo, che inizialmente avevano tentato di favorire la fuga del conducente. Quest’ultimi sono stati denunciati in stato di libertà per omissione di soccorso e favoreggiamento personale.

Durante i successivi controlli sulla Jeep Renegade abbandonata sulla scena del crimine, che è stata sequestrata e confiscata, gli agenti hanno trovato a bordo un manganello telescopico ed una mazza da baseball. Elementi che hanno condotto ad un’altra denuncia nei confronti del 37enne arrestato.

Vittoria, SUV pirata falcia due cuginetti sull’uscio di casa: uno è morto, l’altro è in condizioni gravissime
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati