WP_Post Object ( [ID] => 644432 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-13 15:00:54 [post_date_gmt] => 2019-07-13 13:00:54 [post_content] => La nuova Fiat 500e, variante elettrica della popolare city car torinese, sarà costruita nello stabilimento di Mirafiori, dove a partire dalla primavera 2020 ne verranno prodotte 80.000 unità all'anno. La piattaforma della Fiat 500 BEV (Battery Electric Vehicle) avrà un utilizzo molto più diffuso rispetto a quello della sola 500 elettrica, che rappresenterà soltanto la prima applicazione concreta.

Giardiniera e Centoventi con la stessa piattaforma BEV

L'architettura full electric di Fiat, che sfrutterà delle batterie sviluppa in collaborazione con Samsung, troverà spazio anche su altri modelli a livello globale del marchio torinese. Di fatto oltre alla 500e, più avanti sono in programma almeno altre due vetture che sfrutteranno la piattaforma BEV. Parliamo delle nuova Fiat Giardiniera elettrica e della Fiat Centoventi, l'auto più pratica, accessibile ed economica della futura gamma a zero emissioni del Lingotto.

500e "made in Fiat e made in Torino"

Pietro Gorlier, responsabile dell'area EMEA di FCA, ha affermato: "La 500 BEV è stata pensata, disegnata e ingegnerizzata tutta a Torino. Si tratta di un altro eccellente esempio delle capacità di creare e innovare di cui la nostra azienda e questa città sono ricchi. A Torino stiamo sviluppando un nuovo centro di eccellenza sull'elettrico che ha già raggiunto 260 persone. La nuova 500 elettrica è il primo tassello degli investimenti che abbiamo in programma per il polo produttivo di Torino".

Le tappe d'avvicinamento della 500 elettrica

Fiat ha già definito nel dettaglio il piano di arrivo della nuova 500 elettrica. A fine 2019 saranno prodotti i modelli pre-serie della Fiat 500e, mentre la presentazione ufficiale della vettura è prevista per il Salone di Ginevra 2020 in programma il prossimo marzo. Nel secondo trimestre del prossimo anno partirà invece la produzione della 500e nello stabilimento torinese di Mirafiori, mentre il via alla commercializzazione è fissato per il 4 luglio 2020. [post_title] => Fiat 500e: la piattaforma elettrica sarà condivisa con altri modelli [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-500e-elettrica-2020-uscita-prezzo-autonomia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-12 16:49:37 [post_modified_gmt] => 2019-07-12 14:49:37 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=644432 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat 500e: la piattaforma elettrica sarà condivisa con altri modelli

Giardiniera elettrica e Centoventi attese sullo stesso pianale

La piattaforma della Fiat 500e sarà utilizzata anche da altri modelli a zero emissioni del marchio torinese, tra questi la Giardineria elettrica e la Centoventi.
Fiat 500e: la piattaforma elettrica sarà condivisa con altri modelli

La nuova Fiat 500e, variante elettrica della popolare city car torinese, sarà costruita nello stabilimento di Mirafiori, dove a partire dalla primavera 2020 ne verranno prodotte 80.000 unità all’anno.

La piattaforma della Fiat 500 BEV (Battery Electric Vehicle) avrà un utilizzo molto più diffuso rispetto a quello della sola 500 elettrica, che rappresenterà soltanto la prima applicazione concreta.

Giardiniera e Centoventi con la stessa piattaforma BEV

L’architettura full electric di Fiat, che sfrutterà delle batterie sviluppa in collaborazione con Samsung, troverà spazio anche su altri modelli a livello globale del marchio torinese. Di fatto oltre alla 500e, più avanti sono in programma almeno altre due vetture che sfrutteranno la piattaforma BEV. Parliamo delle nuova Fiat Giardiniera elettrica e della Fiat Centoventi, l’auto più pratica, accessibile ed economica della futura gamma a zero emissioni del Lingotto.

500e “made in Fiat e made in Torino”

Pietro Gorlier, responsabile dell’area EMEA di FCA, ha affermato: “La 500 BEV è stata pensata, disegnata e ingegnerizzata tutta a Torino. Si tratta di un altro eccellente esempio delle capacità di creare e innovare di cui la nostra azienda e questa città sono ricchi. A Torino stiamo sviluppando un nuovo centro di eccellenza sull’elettrico che ha già raggiunto 260 persone. La nuova 500 elettrica è il primo tassello degli investimenti che abbiamo in programma per il polo produttivo di Torino”.

Le tappe d’avvicinamento della 500 elettrica

Fiat ha già definito nel dettaglio il piano di arrivo della nuova 500 elettrica. A fine 2019 saranno prodotti i modelli pre-serie della Fiat 500e, mentre la presentazione ufficiale della vettura è prevista per il Salone di Ginevra 2020 in programma il prossimo marzo. Nel secondo trimestre del prossimo anno partirà invece la produzione della 500e nello stabilimento torinese di Mirafiori, mentre il via alla commercializzazione è fissato per il 4 luglio 2020.

Fiat 500e: la piattaforma elettrica sarà condivisa con altri modelli
3 (60%) 2 votes
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. cicciopasticcio

    13 Luglio 2019 at 15:46

    La Giardiniera non dovrebbe più esserci, dovrebbe essere sostituita da una versione 5 porte della 500 con apertura porte come la BMW i3.

Articoli correlati