WP_Post Object ( [ID] => 644569 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-15 14:41:33 [post_date_gmt] => 2019-07-15 12:41:33 [post_content] => La berlina sportiva Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio si proietta nel mondo delle supercar facendo un notevole balzo in avanti, in termini di potenza, grazie al tuning estremo realizzato dallo specialista tedesco McChip-Dkr. Grazie al kit di elaborazione progettato per la Giulia Quadrifoglio, e che si articola in tre livelli disponibili, la vettura del Biscione fa un upgrade di cavalli notevole, fino a 170 in più rispetto al modello di serie.

Primi due upgrade: +70 e +100 CV

Sulla berlina italiana il tuner tedesco, attraverso gli Stage 1 e 2, propone un intervento di rimappatura della centralina del motore e la rimozione del limitatore di velocità. Con il kit dello Stage 1 il propulsore V6 biturbo da 2.9 litri, che nel modello di serie della Giulia Qudrifoglio eroga 510 CV, raggiunge una potenza di 580 CV. Ancora più potenza nello Stage 2 che vede incrementare la potenza fino ad arrivare a ben 610 CV, ovvero 100 cavalli in più rispetto alla versione di produzione.

Il motore V6 biturbo sale a 680 CV

Tuttavia questo è ancora poco rispetto a ciò che McChip-Dkr è in grado di offrire con lo Stage 3 riservato alla berlina di Arese. Con una serie di modifiche a turbine, elettronica e altre componenti, l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio "spreme" il suo motore V6 al limite riuscendo a sviluppare ben 680 CV di potenza e 850 Nm di coppia massima. Valori quest'ultimi che superano anche i dati del motore V8 biturbo della Ferrari da cui deriva il propulsore della Giulia.

Prezzo di 15.500 per il kit Stage 3

Oltre ai probabili costi aggiuntivi relativi ai necessari adeguamenti relativi all'assetto e ai freni, McChip-Dkr propone il kit Stage 3 da 680 CV a 15.500 euro. Lo Stage 2, che fa salire la potenza della Giulia Quadrifoglio a 610 CV, ha un prezzo di 7.230 euro, mentre lo Stage 1, che porta la berlina a 580 CV, costa invece 1.999 euro. [post_title] => Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: col tuning di McChip-Dkr diventa una supercar da 680 CV [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-giulia-quadrifoglio-tuning-mcchip-dkr [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-15 14:41:33 [post_modified_gmt] => 2019-07-15 12:41:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=644569 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: col tuning di McChip-Dkr diventa una supercar da 680 CV

Kit d'elaborazione estremo per la berlina sportiva di Arese

Il tuner tedesco McChip-Dkr ha realizzato un kit d'elaborazione, declinato in tre livelli, per l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che incrementa la potenza del motore V6 biturbo da 2.9 litri che passa dai 510 CV di serie a rispettivamente 580, 610 e 680 CV.

La berlina sportiva Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio si proietta nel mondo delle supercar facendo un notevole balzo in avanti, in termini di potenza, grazie al tuning estremo realizzato dallo specialista tedesco McChip-Dkr.

Grazie al kit di elaborazione progettato per la Giulia Quadrifoglio, e che si articola in tre livelli disponibili, la vettura del Biscione fa un upgrade di cavalli notevole, fino a 170 in più rispetto al modello di serie.

Primi due upgrade: +70 e +100 CV

Sulla berlina italiana il tuner tedesco, attraverso gli Stage 1 e 2, propone un intervento di rimappatura della centralina del motore e la rimozione del limitatore di velocità. Con il kit dello Stage 1 il propulsore V6 biturbo da 2.9 litri, che nel modello di serie della Giulia Qudrifoglio eroga 510 CV, raggiunge una potenza di 580 CV. Ancora più potenza nello Stage 2 che vede incrementare la potenza fino ad arrivare a ben 610 CV, ovvero 100 cavalli in più rispetto alla versione di produzione.

Il motore V6 biturbo sale a 680 CV

Tuttavia questo è ancora poco rispetto a ciò che McChip-Dkr è in grado di offrire con lo Stage 3 riservato alla berlina di Arese. Con una serie di modifiche a turbine, elettronica e altre componenti, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio “spreme” il suo motore V6 al limite riuscendo a sviluppare ben 680 CV di potenza e 850 Nm di coppia massima. Valori quest’ultimi che superano anche i dati del motore V8 biturbo della Ferrari da cui deriva il propulsore della Giulia.

Prezzo di 15.500 per il kit Stage 3

Oltre ai probabili costi aggiuntivi relativi ai necessari adeguamenti relativi all’assetto e ai freni, McChip-Dkr propone il kit Stage 3 da 680 CV a 15.500 euro. Lo Stage 2, che fa salire la potenza della Giulia Quadrifoglio a 610 CV, ha un prezzo di 7.230 euro, mentre lo Stage 1, che porta la berlina a 580 CV, costa invece 1.999 euro.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: col tuning di McChip-Dkr diventa una supercar da 680 CV
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati