WP_Post Object ( [ID] => 646431 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-19 12:58:41 [post_date_gmt] => 2019-07-19 10:58:41 [post_content] => Toyota ha svelato un nuovo veicolo elettrico, uno shuttle per il trasporto di persone, realizzato appositamente per i Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2020 a Tokyo. Lo shuttle di Toyota è stato chiamato Accessible People Mover (APM). 

Può trasportare fino cinque passeggeri

Progettato per trasportare atleti, personale organizzativo e visitatori tra i diversi luoghi ed eventi che saranno coinvolti dalle Olimpiadi di Tokyo 2020, il Toyota APM è un veicolo a zero emissioni caratterizzato da un design "aperto" sulle fiancate laterali e sul posteriore. Il posto guida solitario è stato piazzato centralmente, dietro il quale troviamo due file di sedili. Tale configurazione permette al veicolo di trasportare fino a cinque passeggeri alla volta.

Accessibile anche per chi è in sedia a rotella

Poiché i prossimi giochi olimpici saranno frequentati da un gran numero di persone, compresi anziani e portatori di handicap, il Toyota APM è stato progettato secondo i criteri della massima accessibilità, potendo dunque accogliere al suo interno dei passeggeri in sedia a rotelle. Questa trova posto grazie alla possibilità di piegare in avanti i sedili della seconda fila, mentre l'accesso al veicolo è garantita dalla presenza di una rampa integrata sulle parti laterali dello shuttle.

Anche in variante mezzo di soccorso

Oltre al modello per il trasporto passeggeri, la Casa giapponese ha realizzato anche una variante come mezzo di soccorso, dotato di una barella e dello spazio per due membri del personale sanitario e per la rispettiva attrezzatura di pronto intervento.

Autonomia di 100 km e velocità fino a 19 km/h

Durante le Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno saranno operativi circa 200 Toyota APM. Lo shuttle misura 3,9 metri in lunghezza, 1,6 metri in larghezza e 2 metri in altezza. La Casa nipponica non ha rilasciato informazioni sulle prestazioni del veicolo ma ha reso noto che lo shuttle elettrico ha un'autonomia di 100 chilometri e può raggiungere una velocità massima di 19 km/h.

Toyota a sostegno dello sport olimpico

Il Toyota APM è stato sviluppato come parte della campagna Mobility for All dell'azienda. Si tratta solo dell'ultimo di una lunga serie di modelli Toyota ad essere utilizzati a supporto delle Olimpiadi. A inizio anno il CIO, Comitato Olimpico Internazionale, ha preso in consegna 8 Toyota Mirai. In passato Toyota fornì 95 veicoli per i Giochi Olimpici di Tokyo del 1964 e 1.520 veicoli per le Olimpiadi invernali di Nagano del 1998. [post_title] => Toyota presenta lo shuttle elettrico per le Olimpiadi di Tokyo 2020 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => toyota-apm-shuttle-elettrico-olimpiadi-tokyo-2020 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-19 12:58:41 [post_modified_gmt] => 2019-07-19 10:58:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=646431 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota presenta lo shuttle elettrico per le Olimpiadi di Tokyo 2020 [FOTO]

Chiamato Accessible People Mover, si muove fino a 19 km/h

Toyota Accessible People Mover (APM), si chiama così lo shuttle elettrico per il trasporto di persone, che sarà operativo, con una flotta di circa 200 esemplari, in occasione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Toyota ha svelato un nuovo veicolo elettrico, uno shuttle per il trasporto di persone, realizzato appositamente per i Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2020 a Tokyo. Lo shuttle di Toyota è stato chiamato Accessible People Mover (APM). 

Può trasportare fino cinque passeggeri

Progettato per trasportare atleti, personale organizzativo e visitatori tra i diversi luoghi ed eventi che saranno coinvolti dalle Olimpiadi di Tokyo 2020, il Toyota APM è un veicolo a zero emissioni caratterizzato da un design “aperto” sulle fiancate laterali e sul posteriore. Il posto guida solitario è stato piazzato centralmente, dietro il quale troviamo due file di sedili. Tale configurazione permette al veicolo di trasportare fino a cinque passeggeri alla volta.

Accessibile anche per chi è in sedia a rotella

Poiché i prossimi giochi olimpici saranno frequentati da un gran numero di persone, compresi anziani e portatori di handicap, il Toyota APM è stato progettato secondo i criteri della massima accessibilità, potendo dunque accogliere al suo interno dei passeggeri in sedia a rotelle. Questa trova posto grazie alla possibilità di piegare in avanti i sedili della seconda fila, mentre l’accesso al veicolo è garantita dalla presenza di una rampa integrata sulle parti laterali dello shuttle.

Anche in variante mezzo di soccorso

Oltre al modello per il trasporto passeggeri, la Casa giapponese ha realizzato anche una variante come mezzo di soccorso, dotato di una barella e dello spazio per due membri del personale sanitario e per la rispettiva attrezzatura di pronto intervento.

Autonomia di 100 km e velocità fino a 19 km/h

Durante le Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno saranno operativi circa 200 Toyota APM. Lo shuttle misura 3,9 metri in lunghezza, 1,6 metri in larghezza e 2 metri in altezza. La Casa nipponica non ha rilasciato informazioni sulle prestazioni del veicolo ma ha reso noto che lo shuttle elettrico ha un’autonomia di 100 chilometri e può raggiungere una velocità massima di 19 km/h.

Toyota a sostegno dello sport olimpico

Il Toyota APM è stato sviluppato come parte della campagna Mobility for All dell’azienda. Si tratta solo dell’ultimo di una lunga serie di modelli Toyota ad essere utilizzati a supporto delle Olimpiadi. A inizio anno il CIO, Comitato Olimpico Internazionale, ha preso in consegna 8 Toyota Mirai. In passato Toyota fornì 95 veicoli per i Giochi Olimpici di Tokyo del 1964 e 1.520 veicoli per le Olimpiadi invernali di Nagano del 1998.

Toyota presenta lo shuttle elettrico per le Olimpiadi di Tokyo 2020 [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati