WP_Post Object ( [ID] => 646666 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-07-22 09:53:08 [post_date_gmt] => 2019-07-22 07:53:08 [post_content] => Dopo averci mostrato due diversi render relativi all'anteriore della vettura, prima dal tre quarti e poi dalla prospettiva frontale, il giovane creativo LP Design ha rilasciato una terza immagine della sua personale interpretazione stilistica della nuova Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde. Questa volta i riflettori sono puntati sulla coda dell'auto, con il render che ci mostra, di tre quarti, il posteriore dell'ipotetica nuova variante sportiva della compatta del marchio di Arese.

Posteriore al centro della scena

L'Alfa Romeo Giulietta qui immaginata, che aveva riscontrato tanti apprezzamenti dagli appassionati per quanto riguarda la configurazione estetica del grintoso frontale, si presenta con un posteriore che prova a tenere il passo dell'audacia stilistica del muso. Mentre l'anteriore mostrava una serie di interessanti novità al design che ben si armonizzavano nel complesso, la coda di questa Giulietta appare invece legata ad un impostazione complessiva più convenzionale e tradizionalista.

Spoiler su tetto e portellone

Sulla parte finale del tetto si nota la presenza della pinna di squalo, sotto la quale si estende un massiccio spoiler integrato al tetto che copre parte del lunotto moderatamente inclinato. La conformazione dei gruppi ottici propone dei fanali con tre elementi luminosi distinti che si sviluppano in gran parte sul portellone, con quest'ultimo che mantiene la stessa inclinazione del lunotto. I fanali di questa Alfa Romeo Giulietta convergono verso il centro, rimanendo ampiamente separati, e divisi dalla parte centrale del portellone sul quale spicca un piccolo spoiler. Nella sezione inferiore della coda notiamo invece il paraurti pronunciato, con una serie di nervature che rendono le superfici più dinamiche, sotto il quale ci sono i due terminali tondi, uno per lato, dell'impianto di scarico. [post_title] => Nuova Alfa Romeo Giulietta: l'ipotesi estetica del posteriore [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-alfa-romeo-giulietta-rendering-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-22 09:53:08 [post_modified_gmt] => 2019-07-22 07:53:08 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=646666 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Alfa Romeo Giulietta: l’ipotesi estetica del posteriore [RENDERING]

Coda più tradizionalista rispetto al frontale

L'Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde immaginata da LP Design ritorna mostrandoci questa volta la configurazione stilistica del posteriore.
Nuova Alfa Romeo Giulietta: l’ipotesi estetica del posteriore [RENDERING]

Dopo averci mostrato due diversi render relativi all’anteriore della vettura, prima dal tre quarti e poi dalla prospettiva frontale, il giovane creativo LP Design ha rilasciato una terza immagine della sua personale interpretazione stilistica della nuova Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde.

Questa volta i riflettori sono puntati sulla coda dell’auto, con il render che ci mostra, di tre quarti, il posteriore dell’ipotetica nuova variante sportiva della compatta del marchio di Arese.

Posteriore al centro della scena

L’Alfa Romeo Giulietta qui immaginata, che aveva riscontrato tanti apprezzamenti dagli appassionati per quanto riguarda la configurazione estetica del grintoso frontale, si presenta con un posteriore che prova a tenere il passo dell’audacia stilistica del muso. Mentre l’anteriore mostrava una serie di interessanti novità al design che ben si armonizzavano nel complesso, la coda di questa Giulietta appare invece legata ad un impostazione complessiva più convenzionale e tradizionalista.

Spoiler su tetto e portellone

Sulla parte finale del tetto si nota la presenza della pinna di squalo, sotto la quale si estende un massiccio spoiler integrato al tetto che copre parte del lunotto moderatamente inclinato. La conformazione dei gruppi ottici propone dei fanali con tre elementi luminosi distinti che si sviluppano in gran parte sul portellone, con quest’ultimo che mantiene la stessa inclinazione del lunotto. I fanali di questa Alfa Romeo Giulietta convergono verso il centro, rimanendo ampiamente separati, e divisi dalla parte centrale del portellone sul quale spicca un piccolo spoiler. Nella sezione inferiore della coda notiamo invece il paraurti pronunciato, con una serie di nervature che rendono le superfici più dinamiche, sotto il quale ci sono i due terminali tondi, uno per lato, dell’impianto di scarico.

Nuova Alfa Romeo Giulietta: l’ipotesi estetica del posteriore [RENDERING]
3.5 (70%) 4 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati