WP_Post Object ( [ID] => 643946 [post_author] => 84 [post_date] => 2019-07-23 12:22:00 [post_date_gmt] => 2019-07-23 10:22:00 [post_content] =>

Suzuki Vitara e i sistemi ADAS: prova speciale della guida semiautonoma Suzuki

"Tutto di serie, senza sorprese". E' questo il motto di Suzuki che punta sulla tecnologia alla portata di tutti, dotando la Suzuki Vitara di tutti i sistemi di assistenza per rendere più confortevole e sicura la guida. Gli aiuti alla guida o, se preferite, 'gli angeli custodi' che analizzeremo in questo articolo sono il Cruise Control Adattivo, il monitoraggio dell'angolo cieco, la frenata automatica d'emergenza, il mantenimento della corsia ma anche tanti altri ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), utili per rendere la guida più confortevole e sicura.

I sistemi ADAS secondo Suzuki: “Attentofrena”, “Guidadritto”, “Restasveglio”, “Occhioallimite”, “Vaipure”, “Guardaspalle”

Basta con nomi complicati, termini tecnici e 'vattelappesca'. La parola d'ordine di Suzuki è sicurezza ma anche semplicità. Semplicità anche nei nomi per capire immediatamente cosa fa un determinato ADAS. Scopriamoli nella nostra prova speciale in compagnia della Suzuki Vitara dotata del 1.0 Boosterjet con trazione 4x4 Allgrip, in allestimento Starview. Scopri il prezzo qui.

"Guidadritto" - Il mantenimento della corsia

Grazie alla telecamera frontale installata sulla Suzuki Vitara, il SUV del 'Sol Levante' può riconoscere le linee che delimitano la carreggiata disegnate sull'asfalto e, grazie ad una piccola centralina di bordo, la vettura è in grado di avvertirci se stiamo oltrepassando le linee di demarcazione senza utilizzare gli indicatori di direzione. Se la Suzuki Vitara capirà che stiamo andando 'alla deriva' ci avvertirà del pericolo e centrerà l'auto all'interno della corsia, agendo autonomamente sullo sterzo del volante (facendolo anche vibrare) e attivando, infine, una spia luminosa sul cruscotto per avvertirci che l'ADAS è entrato in funzione.

"Attentofrena"- La frenata automatica d'emergenza

Utilizzando in modo combinato una telecamera monoculare e un sistema laser utile a vigilare sullo spazio davanti l’auto (DSBS: Dual Sensor Brake Support) la Suzuki Vitara è in grado di capire se la vettura che ci precede si è fermata di colpo (o se ha rallentato) e noi stiamo sopraggiungendo a una velocità eccessiva, facendo diminuire la distanza di sicurezza. In questo caso, il sistema "Attentofrena" potrà agirà autonomamente sul sistema frenante per ottimizzare l'efficienza e la potenza della frenata. Il sistema è in grado di riconoscere pedoni e ostacoli in base alla loro forma e alle loro dimensioni. Qualora essi vengano individuati mentre si viaggia a velocità superiori ai 5 km/h, il sistema contribuisce ad evitare le collisioni, allertando dapprima il conducente e provvedendo, poi, a frenare in modo automatico.

"Restasveglio" - Prevenzione colpi di sonno

Analizzando il comportamento del conducente tramite il movimento dello sterzo e l’avvicinamento continuo della vettura alle linee della carreggiata, il nostro 'angelo custode', il "Restasveglio", attrarrà la nostra attenzione con un segnale visivo e uno sonoro, consigliandoci di fare una pausa per rilassarci per riprendere la giusta concentrazione, indispensabile mentre si guida.

"Occhioallimite" - Riconoscimento segnali stradali

Attraverso la telecamera frontale, la Suzuki Vitara è in grado di riconoscere la segnaletica verticale (i cartelli stradali, per intenderci). Una volta individuati i cartelli per i limiti di velocità, i divieti di sorpasso, gli Stop o l'avvertimento del divieto di accesso, questi vengono riprodotti sul quadro strumenti per aiutare il conducente a rispettare le regole della strada percorsa. Dulcis in fundo, la Suzuki Vitara è in grado di replicare su schermo fino a tre cartelli stradali contemporaneamente per dare al conducente una più completa panoramica delle norme da rispettare.

Cruise Control Adattivo (ACC)

Una volta attivato il regolatore della velocità, il Cruise Control Adattivo permette di riconoscere la posizione dell'auto che ci precede (grazie al radar posto frontalmente sulla nostra vettura) cosi da regolare autonomamente velocità e distanza da mantenere. Una volta attivato il Cruise Control Adattivo, il conducente può selezionare la velocità massima che l'auto può raggiungere in caso di strada libera e impostare la distanza che si vuole tenere dalla vettura che ci precede (sono possibili tre distanze, vicina, media e lontana). Nel caso la nostra Suzuki sia dotata del cambio automatico, la vettura potrà fermarsi completamente, nel caso di coda o forti rallentamenti, per poi permetterci di riprendere di nuovo la marcia in modo del tutto autonomo e senza toccare il pedale del freno o dell'acceleratore.

"Vaipure" - Monitoraggio angolo cieco in retromarcia

Fino ad ora abbiamo parlato degli ADAS, i nostri 'angeli custodi' della guida sicura, che utilizzano prevalentemente le telecamere e i radar frontali. Quello che non sapete però è che la Suzuki Vitara ha anche due radar posti nella parte posteriore della vettura, uno per lato, e questo le permette di monitorare il traffico trasversale durante la retromarcia. Il sistema "Vaipure" resta attivo procedendo al di sotto degli 8 km/h in retromarcia e, nel caso di un veicolo sopraggiungente, avverte il conducente con un allarme sonoro e un segnale di allerta nel display multifunzione del quadro strumenti.

"Guardaspalle" - monitoraggio angolo cieco in marcia

Sempre utilizzando le telecamere posteriori, la nostra Suzuki Vitara ci permette di monitorare anche il traffico che 'si nasconde' negli angoli cechi della nostra vettura. L'angelo custode 'Guardaspalle' opera su entrambi i lati dell’auto e accende un LED posto sullo specchietto retrovisore per avvertirci del sopraggiungere di un'auto. Qualora il conducente ignorasse il segnale e provasse comunque a cambiare corsia utilizzando gli indicatori di direzione, la luce a LED dello specchietto inizierebbe a lampeggiare, accompagnata da un segnale acustico. [post_title] => Nuova Suzuki Vitara 2019: speciale ADAS, gli aiuti alla guida [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-vitara-2019-nuova-prova-strada-prezzo-aiuti-guida-adas [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-23 13:01:20 [post_modified_gmt] => 2019-07-23 11:01:20 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=643946 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Suzuki Vitara 2019: speciale ADAS, gli aiuti alla guida

Nuova Suzuki Vitara 2019: scopri tutto sugli aiuti alla guida ADAS nel nostro articolo speciale.

Nuova Suzuki Vitara 2019: scopri tutto su Cruise Control Adattivo, il monitoraggio dell'angolo cieco, la frenata automatica d'emergenza, il mantenimento della corsia ma anche tanti altri ADAS
Nuova Suzuki Vitara 2019: speciale ADAS, gli aiuti alla guida

Suzuki Vitara e i sistemi ADAS: prova speciale della guida semiautonoma Suzuki

Tutto di serie, senza sorprese“. E’ questo il motto di Suzuki che punta sulla tecnologia alla portata di tutti, dotando la Suzuki Vitara di tutti i sistemi di assistenza per rendere più confortevole e sicura la guida. Gli aiuti alla guida o, se preferite, ‘gli angeli custodi’ che analizzeremo in questo articolo sono il Cruise Control Adattivo, il monitoraggio dell’angolo cieco, la frenata automatica d’emergenza, il mantenimento della corsia ma anche tanti altri ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), utili per rendere la guida più confortevole e sicura.

I sistemi ADAS secondo Suzuki: “Attentofrena”, “Guidadritto”, “Restasveglio”, “Occhioallimite”, “Vaipure”, “Guardaspalle”

Basta con nomi complicati, termini tecnici e ‘vattelappesca’. La parola d’ordine di Suzuki è sicurezza ma anche semplicità. Semplicità anche nei nomi per capire immediatamente cosa fa un determinato ADAS. Scopriamoli nella nostra prova speciale in compagnia della Suzuki Vitara dotata del 1.0 Boosterjet con trazione 4×4 Allgrip, in allestimento Starview. Scopri il prezzo qui.

“Guidadritto” – Il mantenimento della corsia

Grazie alla telecamera frontale installata sulla Suzuki Vitara, il SUV del ‘Sol Levante’ può riconoscere le linee che delimitano la carreggiata disegnate sull’asfalto e, grazie ad una piccola centralina di bordo, la vettura è in grado di avvertirci se stiamo oltrepassando le linee di demarcazione senza utilizzare gli indicatori di direzione. Se la Suzuki Vitara capirà che stiamo andando ‘alla deriva’ ci avvertirà del pericolo e centrerà l’auto all’interno della corsia, agendo autonomamente sullo sterzo del volante (facendolo anche vibrare) e attivando, infine, una spia luminosa sul cruscotto per avvertirci che l’ADAS è entrato in funzione.

“Attentofrena”- La frenata automatica d’emergenza

Utilizzando in modo combinato una telecamera monoculare e un sistema laser utile a vigilare sullo spazio davanti l’auto (DSBS: Dual Sensor Brake Support) la Suzuki Vitara è in grado di capire se la vettura che ci precede si è fermata di colpo (o se ha rallentato) e noi stiamo sopraggiungendo a una velocità eccessiva, facendo diminuire la distanza di sicurezza. In questo caso, il sistema “Attentofrena” potrà agirà autonomamente sul sistema frenante per ottimizzare l’efficienza e la potenza della frenata. Il sistema è in grado di riconoscere pedoni e ostacoli in base alla loro forma e alle loro dimensioni. Qualora essi vengano individuati mentre si viaggia a velocità superiori ai 5 km/h, il sistema contribuisce ad evitare le collisioni, allertando dapprima il conducente e provvedendo, poi, a frenare in modo automatico.

“Restasveglio” – Prevenzione colpi di sonno

Analizzando il comportamento del conducente tramite il movimento dello sterzo e l’avvicinamento continuo della vettura alle linee della carreggiata, il nostro ‘angelo custode’, il “Restasveglio”, attrarrà la nostra attenzione con un segnale visivo e uno sonoro, consigliandoci di fare una pausa per rilassarci per riprendere la giusta concentrazione, indispensabile mentre si guida.

“Occhioallimite” – Riconoscimento segnali stradali

Attraverso la telecamera frontale, la Suzuki Vitara è in grado di riconoscere la segnaletica verticale (i cartelli stradali, per intenderci). Una volta individuati i cartelli per i limiti di velocità, i divieti di sorpasso, gli Stop o l’avvertimento del divieto di accesso, questi vengono riprodotti sul quadro strumenti per aiutare il conducente a rispettare le regole della strada percorsa. Dulcis in fundo, la Suzuki Vitara è in grado di replicare su schermo fino a tre cartelli stradali contemporaneamente per dare al conducente una più completa panoramica delle norme da rispettare.

Cruise Control Adattivo (ACC)

Una volta attivato il regolatore della velocità, il Cruise Control Adattivo permette di riconoscere la posizione dell’auto che ci precede (grazie al radar posto frontalmente sulla nostra vettura) cosi da regolare autonomamente velocità e distanza da mantenere. Una volta attivato il Cruise Control Adattivo, il conducente può selezionare la velocità massima che l’auto può raggiungere in caso di strada libera e impostare la distanza che si vuole tenere dalla vettura che ci precede (sono possibili tre distanze, vicina, media e lontana). Nel caso la nostra Suzuki sia dotata del cambio automatico, la vettura potrà fermarsi completamente, nel caso di coda o forti rallentamenti, per poi permetterci di riprendere di nuovo la marcia in modo del tutto autonomo e senza toccare il pedale del freno o dell’acceleratore.

“Vaipure” – Monitoraggio angolo cieco in retromarcia

Fino ad ora abbiamo parlato degli ADAS, i nostri ‘angeli custodi’ della guida sicura, che utilizzano prevalentemente le telecamere e i radar frontali. Quello che non sapete però è che la Suzuki Vitara ha anche due radar posti nella parte posteriore della vettura, uno per lato, e questo le permette di monitorare il traffico trasversale durante la retromarcia. Il sistema “Vaipure” resta attivo procedendo al di sotto degli 8 km/h in retromarcia e, nel caso di un veicolo sopraggiungente, avverte il conducente con un allarme sonoro e un segnale di allerta nel display multifunzione del quadro strumenti.

“Guardaspalle” – monitoraggio angolo cieco in marcia

Sempre utilizzando le telecamere posteriori, la nostra Suzuki Vitara ci permette di monitorare anche il traffico che ‘si nasconde’ negli angoli cechi della nostra vettura. L’angelo custode ‘Guardaspalle’ opera su entrambi i lati dell’auto e accende un LED posto sullo specchietto retrovisore per avvertirci del sopraggiungere di un’auto. Qualora il conducente ignorasse il segnale e provasse comunque a cambiare corsia utilizzando gli indicatori di direzione, la luce a LED dello specchietto inizierebbe a lampeggiare, accompagnata da un segnale acustico.

Nuova Suzuki Vitara 2019: speciale ADAS, gli aiuti alla guida
5 (100%) 5 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati