WP_Post Object ( [ID] => 645277 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-07-24 09:08:17 [post_date_gmt] => 2019-07-24 07:08:17 [post_content] => E' il giorno dello sciopero trasporti. Oggi, 24 luglio 2019, sarà un’altra giornata caldissima per chi dovrà spostarsi all’interno delle città e non solo: è stato proclamato uno sciopero nazionale del settore pubblico urbano ed extraurbano, che toccherà anche i taxi ed i treni. Venerdì 26 luglio, invece, è programmato lo sciopero degli aerei, con grandi disagi per chi deve partire, anche se lo stop è stato ridotto da 24 a 4 ore (dalle 10 alle 14).

Gli orari dello sciopero del 24 luglio 2019

Lo stop del trasporto pubblico è di quattro ore, nel rispetto delle fasce di garanzia aziendali: come di consuetudine, per ogni città ci sarà un orario diverso. A Milano, Torino e Firenze lo stop sarà dalle 18 alle 22, a Roma e Bari dalle 12.30 alle 16.30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bologna dalle 11 alle 15, mentre a Palermo i mezzi pubblici si fermeranno dalle 9.30 alle 13.30. Lo sciopero dei taxi, invece, è di 24 ore, il personale del noleggio con conducente si asterrà dal lavoro per quattro ore, mentre i treni a livello nazionale si fermeranno per otto ore ed è previsto dalle 9.01 alle 17.01 e Trenord si fermerà dalle 9 alle 13. Stop anche per traghetti (24 ore) e trasporto merci (4 ore).

Sciopero 24 luglio: le motivazioni

Lo sciopero è stato annunciato dagli esecutivi nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ed è stato proclamato “per dare sostegno alla piattaforma unitaria di proposte ‘Rimettiamo in movimento il Paese’ indirizzata al Governo”. Entrando nel dettaglio, i sindacati scrivono: “Per la prima volta nella storia più recente, il Governo si contraddistingue per l’assenza di risposte strategiche, non ha mai convocato le organizzazioni sindacali e lo ha fatto solo per sporadici incontri per la gestione delle singole crisi”. Le categorie vogliono un confronto: “A seguito di questo bisogno di scelte si deve aprire un confronto punto per punto su infrastrutture, politica dei trasporti e regole ed arrivare alla sottoscrizione di un Patto per i Trasporti che parta dall’aggiornamento del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica e che tenga conto delle esigenze di mobilità di persone e merci - si conclude la nota ufficiale - L’Italia rischia di diventare la cenerentola d’Europa, se non si sbloccano le opere che la fanno viaggiare fra sud e nord a due velocità”. [post_title] => Sciopero trasporti 24 luglio 2019: orari e modalità per metro, bus, treni e taxi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => sciopero-trasporti-24-luglio-2019-orari-milano-roma-torino-napoli [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-24 09:10:54 [post_modified_gmt] => 2019-07-24 07:10:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=645277 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Sciopero trasporti 24 luglio 2019: orari e modalità per metro, bus, treni e taxi

Ridotto lo stop degli aerei di venerdì 26 luglio

Oggi è in corso un nuovo sciopero trasporti a livello nazionale. Si fermeranno i mezzi pubblici, ma anche taxi, treni e traghetti, mentre due giorni più tardi toccherà agli aerei mettere in crisi chi dovrà partire.
Sciopero trasporti 24 luglio 2019: orari e modalità per metro, bus, treni e taxi

E’ il giorno dello sciopero trasporti. Oggi, 24 luglio 2019, sarà un’altra giornata caldissima per chi dovrà spostarsi all’interno delle città e non solo: è stato proclamato uno sciopero nazionale del settore pubblico urbano ed extraurbano, che toccherà anche i taxi ed i treni. Venerdì 26 luglio, invece, è programmato lo sciopero degli aerei, con grandi disagi per chi deve partire, anche se lo stop è stato ridotto da 24 a 4 ore (dalle 10 alle 14).

Gli orari dello sciopero del 24 luglio 2019

Lo stop del trasporto pubblico è di quattro ore, nel rispetto delle fasce di garanzia aziendali: come di consuetudine, per ogni città ci sarà un orario diverso. A Milano, Torino e Firenze lo stop sarà dalle 18 alle 22, a Roma e Bari dalle 12.30 alle 16.30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bologna dalle 11 alle 15, mentre a Palermo i mezzi pubblici si fermeranno dalle 9.30 alle 13.30.

Lo sciopero dei taxi, invece, è di 24 ore, il personale del noleggio con conducente si asterrà dal lavoro per quattro ore, mentre i treni a livello nazionale si fermeranno per otto ore ed è previsto dalle 9.01 alle 17.01 e Trenord si fermerà dalle 9 alle 13. Stop anche per traghetti (24 ore) e trasporto merci (4 ore).

Sciopero 24 luglio: le motivazioni

Lo sciopero è stato annunciato dagli esecutivi nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ed è stato proclamato “per dare sostegno alla piattaforma unitaria di proposte ‘Rimettiamo in movimento il Paese’ indirizzata al Governo”. Entrando nel dettaglio, i sindacati scrivono: “Per la prima volta nella storia più recente, il Governo si contraddistingue per l’assenza di risposte strategiche, non ha mai convocato le organizzazioni sindacali e lo ha fatto solo per sporadici incontri per la gestione delle singole crisi”.

Le categorie vogliono un confronto: “A seguito di questo bisogno di scelte si deve aprire un confronto punto per punto su infrastrutture, politica dei trasporti e regole ed arrivare alla sottoscrizione di un Patto per i Trasporti che parta dall’aggiornamento del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica e che tenga conto delle esigenze di mobilità di persone e merci – si conclude la nota ufficiale – L’Italia rischia di diventare la cenerentola d’Europa, se non si sbloccano le opere che la fanno viaggiare fra sud e nord a due velocità”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati