WP_Post Object ( [ID] => 649066 [post_author] => 87 [post_date] => 2019-07-31 12:34:58 [post_date_gmt] => 2019-07-31 10:34:58 [post_content] => Novità per i cittadini della Regione Lombardia proprietari di vetture inquinanti. Nella giornata odierna è stato presentato dal presidente Attilio Fontana e dall’assessore regionale all’ambiente Raffaele Cattaneo il progetto sperimentale MoVe-In, monitoraggio veicoli inquinanti. Con questa novità la Regione vuole premiare i cittadini che percorrono meno di 9.000 Km l’anno alla guida delle vetture maggiormente inquinanti con deroghe alle limitazioni previste nell’Accordo di Bacino Padano. Gli automobilisti proprietari di vetture benzina Euro 0 e diesel Euro 0,1,2, e 3 avranno la possibilità di installare una scatola nera che andrà a monitorare la percorrenza chilometrica annua e terrà conto sia dell’utilizzo effettivo della vettura che dello stile di guida adottato. I veicoli potenzialmente interessati da questa sperimentazione, sia di privati che veicoli commerciali, sono 1.300.000. Con questa decisione si vuole premiare tutti quei soggetti che a causa di un chilometraggio annuo limitato hanno un impatto emissivo relativamente contenuto  nonostante siano proprietari di una vettura con parecchi anni sulle spalle. Per tutti quei soggetti che aderiranno al progetto MoVe-In le limitazioni alla circolazione non scatteranno più in funzione degli orari e dei giorni settimanali, ma soltanto dopo l’esaurimento del chilometraggio consentito. Le deroghe riguarderanno solo gli autoveicoli di chi deciderà di installare la scatola nera, mentre per tutte le altra auto resteranno valide le limitazioni preesistenti e quindi potranno circolare da lunedì a venerdì  dalle 19.30 alle 7.30 e, nelle giornate di sabato, domenica e festivi, tutto il giorno. La deroga al divieto di circolazione, prevista per chi aderisce a MoVe-In, non si applicherà durante gli episodi di perdurante accumulo degli inquinanti, quando scatteranno le misure temporanee più restrittive. I chilometri reali percorsi dal veicolo e monitorati dalla scatola nera verranno progressivamente scalati dalla soglia a disposizione e saranno registrati sulla piattaforma telematica dedicata. Il saldo dei chilometri percorsi sarà aggiornato giornalmente e il conteggio  effettuato solo sui tratti stradali percorsi all'interno del perimetro delle aree oggetto di limitazione. Il progetto MoVe-In prevede inoltre la possibilità di premiare comportamenti di guida del veicolo, attribuendo chilometrici aggiuntivi in caso di  percorrenza su strade extraurbane, percorrenza su autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h e stile di guida ecologico su strade urbane. MoVe-In andrà installata presso i centri autorizzati consultabili sul sito dedicato www.movein.regione.lombardia.it. Il costo è pari a 50 euro il primo anno (30 euro per l'installazione e 20 euro fornitura del servizio) e a 20 euro a ogni rinnovo. Per chi è già in possesso di una strumentazione idonea a rilevare i dati necessari per il servizio, il costo di installazione è azzerato. Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: “Migliorare la qualità dell'aria è sempre stata una delle priorità della mia amministrazione. Stiamo cercando di fare tutto il possibile anche per fronteggiare i rilevi dell'Unione europea, per non penalizzare eccessivamente quella fascia di persone che rischia di essere troppo emarginata da certi provvedimenti. Credo che anche in questo ambito stiamo dimostrando serietà e volontà di risolvere i problemi, cercando le soluzioni più adeguate”. Oltre alla scatola nera MoVe-In è stato presentato un pacchetto di incentivi pari a 26,5 milioni di euro per il biennio 2019 – 2020  finalizzato ad incentivare la sostituzione dei autoveicoli più inquinanti [post_title] => Regione Lombardia: presentata la scatola nera anti inquinamento [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => regione-lombardia-presentata-scatola-nera-anti-inquinamento [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-31 12:34:58 [post_modified_gmt] => 2019-07-31 10:34:58 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=649066 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Regione Lombardia: presentata la scatola nera anti inquinamento

Verrà premiato con deroghe chi utilizzerà l'auto raramente

Il progetto MoVe-In concede deroghe a tutti quei soggetti che decideranno di installare la scatola nera sulla propria vettura per monitorare il chilometraggio annuo. Previsti anche incentivi alla rottamazione.
Regione Lombardia: presentata la scatola nera anti inquinamento

Novità per i cittadini della Regione Lombardia proprietari di vetture inquinanti. Nella giornata odierna è stato presentato dal presidente Attilio Fontana e dall’assessore regionale all’ambiente Raffaele Cattaneo il progetto sperimentale MoVe-In, monitoraggio veicoli inquinanti.

Con questa novità la Regione vuole premiare i cittadini che percorrono meno di 9.000 Km l’anno alla guida delle vetture maggiormente inquinanti con deroghe alle limitazioni previste nell’Accordo di Bacino Padano.

Gli automobilisti proprietari di vetture benzina Euro 0 e diesel Euro 0,1,2, e 3 avranno la possibilità di installare una scatola nera che andrà a monitorare la percorrenza chilometrica annua e terrà conto sia dell’utilizzo effettivo della vettura che dello stile di guida adottato. I veicoli potenzialmente interessati da questa sperimentazione, sia di privati che veicoli commerciali, sono 1.300.000.

Con questa decisione si vuole premiare tutti quei soggetti che a causa di un chilometraggio annuo limitato hanno un impatto emissivo relativamente contenuto  nonostante siano proprietari di una vettura con parecchi anni sulle spalle.

Per tutti quei soggetti che aderiranno al progetto MoVe-In le limitazioni alla circolazione non scatteranno più in funzione degli orari e dei giorni settimanali, ma soltanto dopo l’esaurimento del chilometraggio consentito.

Le deroghe riguarderanno solo gli autoveicoli di chi deciderà di installare la scatola nera, mentre per tutte le altra auto resteranno valide le limitazioni preesistenti e quindi potranno circolare da lunedì a venerdì  dalle 19.30 alle 7.30 e, nelle giornate di sabato, domenica e festivi, tutto il giorno. La deroga al divieto di circolazione, prevista per chi aderisce a MoVe-In, non si applicherà durante gli episodi di perdurante accumulo degli inquinanti, quando scatteranno le misure temporanee più restrittive.

I chilometri reali percorsi dal veicolo e monitorati dalla scatola nera verranno progressivamente scalati dalla soglia a disposizione e saranno registrati sulla piattaforma telematica dedicata. Il saldo dei chilometri percorsi sarà aggiornato giornalmente e il conteggio  effettuato solo sui tratti stradali percorsi all’interno del perimetro delle aree oggetto di limitazione.

Il progetto MoVe-In prevede inoltre la possibilità di premiare comportamenti di guida del veicolo, attribuendo chilometrici aggiuntivi in caso di  percorrenza su strade extraurbane, percorrenza su autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h e stile di guida ecologico su strade urbane.

MoVe-In andrà installata presso i centri autorizzati consultabili sul sito dedicato www.movein.regione.lombardia.it. Il costo è pari a 50 euro il primo anno (30 euro per l’installazione e 20 euro fornitura del servizio) e a 20 euro a ogni rinnovo. Per chi è già in possesso di una strumentazione idonea a rilevare i dati necessari per il servizio, il costo di installazione è azzerato.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: “Migliorare la qualità dell’aria è sempre stata una delle priorità della mia amministrazione. Stiamo cercando di fare tutto il possibile anche per fronteggiare i rilevi dell’Unione europea, per non penalizzare eccessivamente quella fascia di persone che rischia di essere troppo emarginata da certi provvedimenti. Credo che anche in questo ambito stiamo dimostrando serietà e volontà di risolvere i problemi, cercando le soluzioni più adeguate”.

Oltre alla scatola nera MoVe-In è stato presentato un pacchetto di incentivi pari a 26,5 milioni di euro per il biennio 2019 – 2020  finalizzato ad incentivare la sostituzione dei autoveicoli più inquinanti

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

FORUMAutoMotive: a Milano il diesel viene assolto

Un gasolio Euro 6 emette fino al 95% di NOx in meno rispetto ad un Euro 0
È andato in scena a Milano questa mattina il #FORUMAutoMotive, tradizionale appuntamento che ormai diversi anni caratterizza la filiera delle