DS 3 Crossback: un progetto caratterizzato da una versatile piattaforma multi-energie CMP [FOTO]

Spinta termica o elettrica

Una rapida sintesi del SUV compatto sviluppato dal marchio transalpino, che poggia su un'innovativa architettura

La nuova DS 3 Crossback prende forma su una base multi-energie definita CMP, ossia Common Modular Platform. Un pianale connotativo, valutando la varietà di gamma e lo sviluppo progettuale.

Versatilità e stile

Un mezzo versatile lungo 4.118 millimetri di cui 2.558 mm destinati al passo, pensando all’abitabilità a bordo, largo 1.791 mm e alto 1.534 mm. Il vano di carico presenta un volume da 350 litri. DS 3 Crossback è riconoscibile per lo stile ricercato e i tecnici hanno prestato una particolare attenzione sul comfort complessivo (tattile, acustico e termico), rafforzando contenutisticamente il modello anche con sistemi tecnologici pensati per favorire connettività e assistenza alla guida.
Un altro aspetto interessante riguarda proprio la citata piattaforma. La panoramica include modelli spinti da unità motrici di tipo termico, ma anche una versione elettrica E-TENSE. Vetture realizzate sulla medesima linea di produzione, in base alla richiesta, favorendo una citata “transizione energetica”. Le unità a benzina di tre cilindri e Diesel 1.5 BlueHDi allineate alle più recenti normative in tema di emissioni completano un versante della proposta, quindi la variante elettrica risulta spinta da un motore da 100 kW corrispondenti a 136 cavalli, legato a una batteria da 50 kWh. L’autonomia segnalata supera i 300 km, considerando il ciclo WLTP.

Foto: DS Automobiles

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati