WP_Post Object ( [ID] => 651843 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-08-21 12:12:33 [post_date_gmt] => 2019-08-21 10:12:33 [post_content] => Una nuova tecnologia 3D sugli head up display: questo è quanto sta studiando Jaguar Land Rover, per proiettare le informazioni relative alla sicurezza di fronte al guidatore e consentire contemporaneamente la visione di film in 3D ai passeggeri. La ricerca della casa britannica è condotta con Centre for Advanced Photonics and Electronics (CAPE) dell'Università di Cambridge.

Come funziona il nuovo head up display

Questa nuova tecnologia consentirà di proiettare gli avvisi di sicurezza, come cambi di corsia, eventuali pericoli o indicazioni del navigatore, riducendo anche gli effetti della scarsa visibilità in caso di cattivo tempo o insufficiente illuminazione. La realtà aumentata aggiungerebbe la percezione di profondità dell'immagine proiettando il messaggio direttamente sulla strada. Alcuni studi condotti in Germania, infatti, dimostrano che l’impiego di display stereoscopici 3D in auto possono migliorare i tempi di reazione, grazie alle istruzioni che compaiono all'improvviso, e la percezione di profondità durante la guida. Aumentando così la sicurezza.

Il cinema 3D nella propria auto

Il nuovo head up display, in futuro, potrebbe diventare un cinema 3D all’interno della vettura. Non ovviamente davanti al conducente, ma consentendo ai passeggeri di vedere i film tridimensionali durante il viaggio. Un sistema in grado di rilevare i movimenti della testa e degli occhi seguirebbe la posizione del passeggero per consentire la visione delle immagini in 3D senza bisogno di schermi singoli o occhiali speciali. I passeggeri che condividono il viaggio potrebbero usufruire dei media di propria scelta, inclusi dettagli di viaggio, punti di interesse o film, ottimizzati per il proprio posto a bordo. [post_title] => Jaguar Land Rover: una nuova tecnologia 3D sugli head up display [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jaguar-land-rover-3d-head-up-display-tecnologia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-08-21 12:12:33 [post_modified_gmt] => 2019-08-21 10:12:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=651843 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jaguar Land Rover: una nuova tecnologia 3D sugli head up display

Potrebbe permettere anche di vedere i film in 3D

Jaguar Land Rover è al lavoro su una nuova tecnologia 3D per gli head up display, tramite la quale aumentare le informazioni (e la sicurezza) per il conducente e consentire ai passeggeri di guardare un film in viaggio.
Jaguar Land Rover: una nuova tecnologia 3D sugli head up display

Una nuova tecnologia 3D sugli head up display: questo è quanto sta studiando Jaguar Land Rover, per proiettare le informazioni relative alla sicurezza di fronte al guidatore e consentire contemporaneamente la visione di film in 3D ai passeggeri. La ricerca della casa britannica è condotta con Centre for Advanced Photonics and Electronics (CAPE) dell’Università di Cambridge.

Come funziona il nuovo head up display

Questa nuova tecnologia consentirà di proiettare gli avvisi di sicurezza, come cambi di corsia, eventuali pericoli o indicazioni del navigatore, riducendo anche gli effetti della scarsa visibilità in caso di cattivo tempo o insufficiente illuminazione. La realtà aumentata aggiungerebbe la percezione di profondità dell’immagine proiettando il messaggio direttamente sulla strada.

Alcuni studi condotti in Germania, infatti, dimostrano che l’impiego di display stereoscopici 3D in auto possono migliorare i tempi di reazione, grazie alle istruzioni che compaiono all’improvviso, e la percezione di profondità durante la guida. Aumentando così la sicurezza.

Il cinema 3D nella propria auto

Il nuovo head up display, in futuro, potrebbe diventare un cinema 3D all’interno della vettura. Non ovviamente davanti al conducente, ma consentendo ai passeggeri di vedere i film tridimensionali durante il viaggio. Un sistema in grado di rilevare i movimenti della testa e degli occhi seguirebbe la posizione del passeggero per consentire la visione delle immagini in 3D senza bisogno di schermi singoli o occhiali speciali.

I passeggeri che condividono il viaggio potrebbero usufruire dei media di propria scelta, inclusi dettagli di viaggio, punti di interesse o film, ottimizzati per il proprio posto a bordo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati