WP_Post Object ( [ID] => 651920 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-08-21 13:52:37 [post_date_gmt] => 2019-08-21 11:52:37 [post_content] => La Volkswagen ID Buggy è stata presentata al Salone di Ginevra 2019, nella versione concept, e la casa tedesca sta valutando se farla diventare una vettura di produzione. Era presente alla Monterey Car Week ed i colleghi di Auto Bild hanno girato questo filmato sulla sabbia con questo prototipo elettrico da 204 cavalli di potenza, che richiama l’iconica Dune Buggy.

Le caratteristiche della Volkswagen ID Buggy

Questo modello è basato sulla piattaforma MEB e presenta una lunghezza di 4,06 metri, con una larghezza di 1,89 metri e un’altezza di 1,46 metri. L’aspetto è distintivo, con alcune forme legate al passato (appunto come la Dune Buggy), ma con aspetti del presente, come i gruppi ottici a LED, il logo della casa tedesca illuminato o l’impiego di materiali resistenti e leggeri. L’abitacolo è per due persone, ma può essere modulato per viaggiare in quattro, mentre il parabrezza è stato rinforzato da un arco di protezione anti-ribaltamento. Il volante presenta una forma sviluppata prettamente in orizzontale e comando capacitivo, mentre i sedili sono a guscio con cinture integrate

Il cuore elettrico della Volkswagen ID Buggy

La spinta è fornita da un motore elettrico posteriore che eroga 204 cavalli e 310 Nm di coppia massima, per prestazioni di buon livello come l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi ed una velocità massima di 160 chilometri orari. L’autonomia, nel ciclo di omologazione WLTP, è invece annunciata pari a 250 km. Restando sull’argomento, all’appuntamento di Ginevra, il marchio di Wolfsburg aveva parlato anche di una soluzione di ricarica trasportabile da 360 kWh, per consentire una ricarica a 100 kW destinata alle vetture basate sulla piattaforma MEB, raggiungendo una percentuale d’autonomia dell’80% in mezz’ora. [post_title] => Volkswagen ID Buggy: la concept elettrica sulla sabbia [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-id-buggy-video-autonomia-motore-uscita [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-08-21 13:53:05 [post_modified_gmt] => 2019-08-21 11:53:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=651920 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen ID Buggy: la concept elettrica sulla sabbia [VIDEO]

Ha un motore a zero emissioni da 204 cavalli

La Volkswagen ID Buggy è stata portata alla Monterey Car Week ed ora viene mostrata in questo filmato sulla sabbia californiana. È spinta dal motore elettrico da 204 cavalli, con un'autonomia dichiarata di 250 chilometri.
Volkswagen ID Buggy: la concept elettrica sulla sabbia [VIDEO]

La Volkswagen ID Buggy è stata presentata al Salone di Ginevra 2019, nella versione concept, e la casa tedesca sta valutando se farla diventare una vettura di produzione. Era presente alla Monterey Car Week ed i colleghi di Auto Bild hanno girato questo filmato sulla sabbia con questo prototipo elettrico da 204 cavalli di potenza, che richiama l’iconica Dune Buggy.

Le caratteristiche della Volkswagen ID Buggy

Questo modello è basato sulla piattaforma MEB e presenta una lunghezza di 4,06 metri, con una larghezza di 1,89 metri e un’altezza di 1,46 metri. L’aspetto è distintivo, con alcune forme legate al passato (appunto come la Dune Buggy), ma con aspetti del presente, come i gruppi ottici a LED, il logo della casa tedesca illuminato o l’impiego di materiali resistenti e leggeri.

L’abitacolo è per due persone, ma può essere modulato per viaggiare in quattro, mentre il parabrezza è stato rinforzato da un arco di protezione anti-ribaltamento. Il volante presenta una forma sviluppata prettamente in orizzontale e comando capacitivo, mentre i sedili sono a guscio con cinture integrate

Il cuore elettrico della Volkswagen ID Buggy

La spinta è fornita da un motore elettrico posteriore che eroga 204 cavalli e 310 Nm di coppia massima, per prestazioni di buon livello come l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi ed una velocità massima di 160 chilometri orari. L’autonomia, nel ciclo di omologazione WLTP, è invece annunciata pari a 250 km.

Restando sull’argomento, all’appuntamento di Ginevra, il marchio di Wolfsburg aveva parlato anche di una soluzione di ricarica trasportabile da 360 kWh, per consentire una ricarica a 100 kW destinata alle vetture basate sulla piattaforma MEB, raggiungendo una percentuale d’autonomia dell’80% in mezz’ora.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati