WP_Post Object ( [ID] => 656031 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-09-10 15:50:02 [post_date_gmt] => 2019-09-10 13:50:02 [post_content] => La nuova Hyundai i10, mostrata al Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte 2019, presenta un nuovo stile e contenuti che sostengono funzionalità e interazione.

Estetica

Tratti incrociati, forme spigolose e arrotondate, una visione nel complesso articolata con cenni di sportività. La nuova Hyundai i10 sembra progettata per un pubblico giovanile e dinamico. Risulta più bassa di 20 millimetri e più larga di 20 mm rispetto alla precedente generazione e può essere equipaggiata con cerchi in lega da 16 pollici. Dieci le colorazioni proposte per rivestire la carrozzeria tra: Aqua Turquoise, Brass, Champion Blue, Dragon Red, Phantom Black, Polar White, Star Dust, Sleek Silver, Slate Blue e Tomato Red. Opzionale anche un tetto scuro o rosso contrastante, dunque in totale ben 22 combinazioni possibili per la zona esterna. In evidenza un’ampia griglia a nido d'ape frontale che integra le luci diurne, gruppi ottici frontali convergenti, mentre nella zona posteriore due linee orizzontali frenano l'andamento liscio e spiovente del portellone, collegate al ricercato design dei fari retrostanti. La visione laterale appare scolpita con volumi triangolari che esaltano le dimensioni, rimarcando anche la collocazione piuttosto decentrata delle gomme. Distintivo anche il montante posteriore che disegna una X stilizzata, accompagnata anche dal logo della denominazione.

Motorizzazioni

Due le unità a benzina in fase di lancio: un motore di 1.0 litro MPI a tre cilindri da 67 cavalli e 96 Nm di coppia massima e un altro 1.2 MPI composto da quattro cilindri che eroga 84 cavalli di spinta massima e 118 Nm di coppia. Collegati a una trasmissione manuale a 5 rapporti o un manuale automatizzato (AMT) sempre a 5 marce. Su tutte le tipologie è presente un sistema Idle Stop & Go (ISG) focalizzato sulle emissioni del veicolo, come indicato. Più contenuto il coefficiente di resistenza all’aria rispetto al modello che ha preceduto questa generazione: 0.31 rispetto a 0.32. Proposta anche con un ECO Pack, con rapporti di cambiata rivisti, quattro posti e cerchi da 14 pollici. Inoltre nell'occasione è stata introdotta anche una nuova Hyundai i10 N Line, caratterizzata da un allestimento sportivo con paraurti riplasmati, luci di marcia diurna di tonalità griglia, cerchi in lega da 16 pollici, sedili sportivi, volante e pomello del cambio marchiati N, quindi un esclusivo motore turbo TDGi di 1.0 litro, in grado di proporre 100 cavalli di potenza massima e un picco di coppia pari a 172 Nm. Proposta in Europa dall’estate del prossimo anno.

Interni e tecnologia

L'abitacolo, personalizzabile optando tra quattro colorazioni, offre una sensazione di abitabilità anche considerando i vari elementi e dettagli dal pannello decorativo della plancia al disegno delle bocchette al rivestimento delle portiere, che sembra un'estensione della plancia stessa, oltre ai diversi vani portaoggetti. La vettura è proposta in versioni che accolgono 4 o 5 posti, con un passo allungato funzionale alla stessa ospitalità. Prezioso anche il sostegno alla visibilità della linea di cintura più contenuta di 11 mm nella zona anteriore e di 13 mm nella zona retrostante, considerando anche i montanti più stretti, riprendendo le indicazioni.Sempre parlando di abitabilità, ammonta a 252 litri lo spazio presente nel vano bagagli con una soglia di carico più bassa di 29 mm. Tra gli aspetti indicati anche un doppiofondo. Passando agli aspetti tecnologici, è disponibile una retrocamera posteriore con la prospettiva riportata sullo schermo centrale collegato alla plancia. Il pacchetto di sistemi di connettività risulta legato proprio a un display touch da 8 pollici, compatibile con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto, oltre a un'indicata base di ricarica wireless per dispositivi mobili. Proposta anche la piattaforma Connected Car a sostegno della connettività, considerando la tecnologia Bluelink di Hyundai per una gestione di diversi aspetti tramite un’applicazione. Senza dimenticare il segnalato pacchetto di sicurezza con le soluzioni legate a Hyundai SmartSense. Il dispositivo di Frenata Automatica di Emergenza (FCA) è supportato da un visore frontale focalizzato su veicoli e pedoni, invece la Gestione Automatica dei Fari Abbaglianti si occupa del controllo (accensione e spegnimento) per ottimizzare la visibilità intercettando anche gli altri veicoli nel senso opposto. Tra gli altri dispositivi annoverati anche il Mantenimento Attivo della Corsia, il Rilevatore dei Limiti di Velocità e il Rilevamento di Stanchezza del Conducente, riprendendo sempre quanto segnalato. [post_title] => Nuova Hyundai i10: la rinnovata compatta al Salone di Francoforte 2019 [FOTO e VIDEO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-hyundai-i10-informazioni-caratteristiche-presentazione-salone-di-francoforte-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-09-11 11:32:30 [post_modified_gmt] => 2019-09-11 09:32:30 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=656031 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Hyundai i10: la rinnovata compatta al Salone di Francoforte 2019 [FOTO e VIDEO LIVE]

Evoluzione estetica e tecnologica

Introdotta la nuova city-car della casa di Seul, in occasione della kermesse tedesca

La nuova Hyundai i10, mostrata al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte 2019, presenta un nuovo stile e contenuti che sostengono funzionalità e interazione.

Estetica

Tratti incrociati, forme spigolose e arrotondate, una visione nel complesso articolata con cenni di sportività. La nuova Hyundai i10 sembra progettata per un pubblico giovanile e dinamico.
Risulta più bassa di 20 millimetri e più larga di 20 mm rispetto alla precedente generazione e può essere equipaggiata con cerchi in lega da 16 pollici. Dieci le colorazioni proposte per rivestire la carrozzeria tra: Aqua Turquoise, Brass, Champion Blue, Dragon Red, Phantom Black, Polar White, Star Dust, Sleek Silver, Slate Blue e Tomato Red. Opzionale anche un tetto scuro o rosso contrastante, dunque in totale ben 22 combinazioni possibili per la zona esterna.
In evidenza un’ampia griglia a nido d’ape frontale che integra le luci diurne, gruppi ottici frontali convergenti, mentre nella zona posteriore due linee orizzontali frenano l’andamento liscio e spiovente del portellone, collegate al ricercato design dei fari retrostanti. La visione laterale appare scolpita con volumi triangolari che esaltano le dimensioni, rimarcando anche la collocazione piuttosto decentrata delle gomme. Distintivo anche il montante posteriore che disegna una X stilizzata, accompagnata anche dal logo della denominazione.

Motorizzazioni

Due le unità a benzina in fase di lancio: un motore di 1.0 litro MPI a tre cilindri da 67 cavalli e 96 Nm di coppia massima e un altro 1.2 MPI composto da quattro cilindri che eroga 84 cavalli di spinta massima e 118 Nm di coppia. Collegati a una trasmissione manuale a 5 rapporti o un manuale automatizzato (AMT) sempre a 5 marce.
Su tutte le tipologie è presente un sistema Idle Stop & Go (ISG) focalizzato sulle emissioni del veicolo, come indicato. Più contenuto il coefficiente di resistenza all’aria rispetto al modello che ha preceduto questa generazione: 0.31 rispetto a 0.32.
Proposta anche con un ECO Pack, con rapporti di cambiata rivisti, quattro posti e cerchi da 14 pollici. Inoltre nell’occasione è stata introdotta anche una nuova Hyundai i10 N Line, caratterizzata da un allestimento sportivo con paraurti riplasmati, luci di marcia diurna di tonalità griglia, cerchi in lega da 16 pollici, sedili sportivi, volante e pomello del cambio marchiati N, quindi un esclusivo motore turbo TDGi di 1.0 litro, in grado di proporre 100 cavalli di potenza massima e un picco di coppia pari a 172 Nm. Proposta in Europa dall’estate del prossimo anno.

Interni e tecnologia

L’abitacolo, personalizzabile optando tra quattro colorazioni, offre una sensazione di abitabilità anche considerando i vari elementi e dettagli dal pannello decorativo della plancia al disegno delle bocchette al rivestimento delle portiere, che sembra un’estensione della plancia stessa, oltre ai diversi vani portaoggetti.
La vettura è proposta in versioni che accolgono 4 o 5 posti, con un passo allungato funzionale alla stessa ospitalità. Prezioso anche il sostegno alla visibilità della linea di cintura più contenuta di 11 mm nella zona anteriore e di 13 mm nella zona retrostante, considerando anche i montanti più stretti, riprendendo le indicazioni.Sempre parlando di abitabilità, ammonta a 252 litri lo spazio presente nel vano bagagli con una soglia di carico più bassa di 29 mm. Tra gli aspetti indicati anche un doppiofondo.
Passando agli aspetti tecnologici, è disponibile una retrocamera posteriore con la prospettiva riportata sullo schermo centrale collegato alla plancia. Il pacchetto di sistemi di connettività risulta legato proprio a un display touch da 8 pollici, compatibile con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto, oltre a un’indicata base di ricarica wireless per dispositivi mobili.
Proposta anche la piattaforma Connected Car a sostegno della connettività, considerando la tecnologia Bluelink di Hyundai per una gestione di diversi aspetti tramite un’applicazione.
Senza dimenticare il segnalato pacchetto di sicurezza con le soluzioni legate a Hyundai SmartSense. Il dispositivo di Frenata Automatica di Emergenza (FCA) è supportato da un visore frontale focalizzato su veicoli e pedoni, invece la Gestione Automatica dei Fari Abbaglianti si occupa del controllo (accensione e spegnimento) per ottimizzare la visibilità intercettando anche gli altri veicoli nel senso opposto. Tra gli altri dispositivi annoverati anche il Mantenimento Attivo della Corsia, il Rilevatore dei Limiti di Velocità e il Rilevamento di Stanchezza del Conducente, riprendendo sempre quanto segnalato.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati