WP_Post Object ( [ID] => 659132 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-09-19 14:02:38 [post_date_gmt] => 2019-09-19 12:02:38 [post_content] => La Scuderia Cameron Glickenhaus ha rilasciato le prime immagini ufficiali dell'auto da corsa con cui gareggerà nella nuova classe Hypercar del World Endurance Championship. La racing car, che sembra ancora non avere un nome ufficiale, è stata avvistata durante i test per la prima volta molto tempo fa. Da queste prime foto rilasciate dallo sport team americano la vettura ha mantenuto la stessa aggressività, audacia e grinta selvaggia di quel prototipo.

L'inedito design dell'alettone posteriore

La prima cosa a catturare l'attenzione è l'alettone posteriore. I progettisti di SCG sembra che siano stati ispirati dai concept Alfa Romeo BAT degli anni '50, con le grandi alette che si estendono in verticale partendo dai passaruota posteriori collegati tra loro da un ampio elemento lineare orizzontale che dà forma al generoso alettone. Tale configurazione del posteriore rende la vettura unica per il suo aspetto stilistico, ma di certo sarà anche una soluzione in grado di garantire ottime capacità aerodinamiche e di ridurre al minimo la resistenza ad alte velocità. Per quanto riguarda invece la parte anteriore e il frontale, la nuova vettura da competizione di SCG condivide molte più somiglianze con gli altri modelli del piccolo costruttore.

Motore V6 turbo 3.0 da 650 CV

SCG non ha ancora rivelato i dettagli tecnici della sua nuova auto da corsa, ad eccezione del motore che sarà un V6 twin-turbo da 3.0 litri. Il patron della team americano, James Glickenhaus, ha affermato che il propulsore svilupperà 650 CV di potenza forniti alle ruote posteriori e sarà affiancato da un'unità Kers da 150 CV montata sull'asse anteriore.

Sarà anche in versione stradale

Di questa vettura da competizione SCG realizzerà anche un piccola serie di esemplari di serie con i requisiti di omologazione per circolare su strade pubbliche. La nuova vettura correrà nella nuova classe Hypercar che debutterà nel FIA WEC 2020/2021, categoria nella quale hanno già confermato la partecipazione anche Toyota, Aston Martin e ByKolles Racing. [post_title] => Scuderia Cameron Glickenhaus svela la nuova auto da corsa per il WEC Hypercar [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => scuderia-cameron-glickenhaus-wec-hypercar-motorsport [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-09-19 14:02:38 [post_modified_gmt] => 2019-09-19 12:02:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=659132 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Scuderia Cameron Glickenhaus svela la nuova auto da corsa per il WEC Hypercar [FOTO]

Inedito il design dell'alettone posteriore

Scuderia Cameron Glickenhaus mostra le prime immagini della nuova racing car che, a partire dalla stagione 2020-2021, correrà nella nuova classe Hypercar del World Endurance Championship.

La Scuderia Cameron Glickenhaus ha rilasciato le prime immagini ufficiali dell’auto da corsa con cui gareggerà nella nuova classe Hypercar del World Endurance Championship.

La racing car, che sembra ancora non avere un nome ufficiale, è stata avvistata durante i test per la prima volta molto tempo fa. Da queste prime foto rilasciate dallo sport team americano la vettura ha mantenuto la stessa aggressività, audacia e grinta selvaggia di quel prototipo.

L’inedito design dell’alettone posteriore

La prima cosa a catturare l’attenzione è l’alettone posteriore. I progettisti di SCG sembra che siano stati ispirati dai concept Alfa Romeo BAT degli anni ’50, con le grandi alette che si estendono in verticale partendo dai passaruota posteriori collegati tra loro da un ampio elemento lineare orizzontale che dà forma al generoso alettone.

Tale configurazione del posteriore rende la vettura unica per il suo aspetto stilistico, ma di certo sarà anche una soluzione in grado di garantire ottime capacità aerodinamiche e di ridurre al minimo la resistenza ad alte velocità. Per quanto riguarda invece la parte anteriore e il frontale, la nuova vettura da competizione di SCG condivide molte più somiglianze con gli altri modelli del piccolo costruttore.

Motore V6 turbo 3.0 da 650 CV

SCG non ha ancora rivelato i dettagli tecnici della sua nuova auto da corsa, ad eccezione del motore che sarà un V6 twin-turbo da 3.0 litri. Il patron della team americano, James Glickenhaus, ha affermato che il propulsore svilupperà 650 CV di potenza forniti alle ruote posteriori e sarà affiancato da un’unità Kers da 150 CV montata sull’asse anteriore.

Sarà anche in versione stradale

Di questa vettura da competizione SCG realizzerà anche un piccola serie di esemplari di serie con i requisiti di omologazione per circolare su strade pubbliche. La nuova vettura correrà nella nuova classe Hypercar che debutterà nel FIA WEC 2020/2021, categoria nella quale hanno già confermato la partecipazione anche Toyota, Aston Martin e ByKolles Racing.

Scuderia Cameron Glickenhaus svela la nuova auto da corsa per il WEC Hypercar [FOTO]
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati