WP_Post Object ( [ID] => 659213 [post_author] => 87 [post_date] => 2019-09-20 09:51:02 [post_date_gmt] => 2019-09-20 07:51:02 [post_content] => Dopo il naufragio dell'ipotesi di fusione con il gruppo Renault, che avrebbe portato benefici per l'elettrificazione della gamma, FCA ha siglato nella giornata di ieri un memorandum d'intesa con Terna per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile, come il Vehicle-to-Grid (V2G) che permette alle vetture elettriche di interagire con la rete grazie a un’infrastruttura di ricarica intelligente. Il gruppo Terna è un grande operatore di reti per la trasmissione dell'energia che gestisce la rete di trasmissione nazionale in alta tensione con oltre 74.000 Km di linee. Il gruppo è al centro del processo di transizione energetica verso la completa decarbonizzazione e la piena integrazione in rete dell'energia prodotta da fonti rinnovabili. La cooperazione tra le due società prevede la realizzazione presso la sede Terna di Torino dell’E-mobility Labun innovativo laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche nell’erogare servizi a supporto della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica, nonché la loro interazione sia monodirezionale che bidirezionale con la rete attraverso un’infrastruttura di ricarica dedicata. Analogamente sarà avviato lo studio di fattibilità di una flotta dimostrativa sperimentale di vetture elettriche connesse alla rete attraverso un’infrastruttura V2G che verrà realizzata n un’area all’interno del complesso industriale FCA di Mirafiori. La connessione dei veicoli alle infrastrutture di ricarica creerà una richiesta di extra potenza alla rete in alcune ore della giornata. La gestione intelligente delle ricariche tramite le colonnine V2G consentirà, in tal senso, alle vetture elettriche di supportare la gestione della rete elettrica, fornendo servizi volti a soddisfare le esigenze di flessibilità del sistema. La capacità fornita dalle auto elettriche contribuirà a stabilizzare la rete e, al contempo, ridurre il costo complessivo di esercizio della vettura stessa, grazie al beneficio economico derivante dai servizi forniti proprio alla rete elettrica. Grande soddisfazione per l'intesa è stata espressa da Luigi Ferrari, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna: "Con questo accordo Terna conferma il ruolo centrale di innovazione e ricerca di nuove tecnologie al servizio della transizione energetica in corso. La collaborazione con un’eccellenza come FCA consente di condividere le specifiche competenze maturate per sviluppare soluzioni e nuove risorse di flessibilità necessarie per garantire un sistema elettrico sempre più sostenibile, efficiente, affidabile e sicuro". Pietro Gollier, Chief Operating Officer di FCA in EMEA, ha voluto sottolineare l'importanza di questa intesa: "L’accordo con Terna si inserisce in una serie di iniziative avviate da FCA a supporto della mobilità elettrica. Le tecnologie Vehicle-to-Grid rappresentano un’opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, nonché una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità e al perfezionamento delle performance della rete elettrica". [post_title] => FCA: siglato un accordo con Terna per la mobilità elettrica [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fca-siglato-un-accordo-con-terna-per-la-mobilita-elettrica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-09-20 09:51:02 [post_modified_gmt] => 2019-09-20 07:51:02 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=659213 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA: siglato un accordo con Terna per la mobilità elettrica

L'accordo permetterà di sfruttare la tecnologia V2G su una flotta di 700 vetture

Sorgerà a Torino un nuovo laboratorio tecnologico dove sarà presente una flotta dimostrativa che testerà il Vehicle-to-Grid, ovvero il processo che permette alla rete elettrica di sfruttare l’energia immagazzinata nella batteria delle macchine per fronteggiare i picchi di domanda.
FCA: siglato un accordo con Terna per la mobilità elettrica

Dopo il naufragio dell’ipotesi di fusione con il gruppo Renault, che avrebbe portato benefici per l’elettrificazione della gamma, FCA ha siglato nella giornata di ieri un memorandum d’intesa con Terna per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile, come il Vehicle-to-Grid (V2G) che permette alle vetture elettriche di interagire con la rete grazie a un’infrastruttura di ricarica intelligente.

Il gruppo Terna è un grande operatore di reti per la trasmissione dell’energia che gestisce la rete di trasmissione nazionale in alta tensione con oltre 74.000 Km di linee. Il gruppo è al centro del processo di transizione energetica verso la completa decarbonizzazione e la piena integrazione in rete dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.

La cooperazione tra le due società prevede la realizzazione presso la sede Terna di Torino dell’E-mobility Labun innovativo laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche nell’erogare servizi a supporto della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica, nonché la loro interazione sia monodirezionale che bidirezionale con la rete attraverso un’infrastruttura di ricarica dedicata.

Analogamente sarà avviato lo studio di fattibilità di una flotta dimostrativa sperimentale di vetture elettriche connesse alla rete attraverso un’infrastruttura V2G che verrà realizzata n un’area all’interno del complesso industriale FCA di Mirafiori.

La connessione dei veicoli alle infrastrutture di ricarica creerà una richiesta di extra potenza alla rete in alcune ore della giornata. La gestione intelligente delle ricariche tramite le colonnine V2G consentirà, in tal senso, alle vetture elettriche di supportare la gestione della rete elettrica, fornendo servizi volti a soddisfare le esigenze di flessibilità del sistema. La capacità fornita dalle auto elettriche contribuirà a stabilizzare la rete e, al contempo, ridurre il costo complessivo di esercizio della vettura stessa, grazie al beneficio economico derivante dai servizi forniti proprio alla rete elettrica.

Grande soddisfazione per l’intesa è stata espressa da Luigi Ferrari, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna: “Con questo accordo Terna conferma il ruolo centrale di innovazione e ricerca di nuove tecnologie al servizio della transizione energetica in corso. La collaborazione con un’eccellenza come FCA consente di condividere le specifiche competenze maturate per sviluppare soluzioni e nuove risorse di flessibilità necessarie per garantire un sistema elettrico sempre più sostenibile, efficiente, affidabile e sicuro”.

Pietro Gollier, Chief Operating Officer di FCA in EMEA, ha voluto sottolineare l’importanza di questa intesa: “L’accordo con Terna si inserisce in una serie di iniziative avviate da FCA a supporto della mobilità elettrica. Le tecnologie Vehicle-to-Grid rappresentano un’opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, nonché una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità e al perfezionamento delle performance della rete elettrica”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati