WP_Post Object ( [ID] => 662762 [post_author] => 58 [post_date] => 2019-10-02 12:11:15 [post_date_gmt] => 2019-10-02 10:11:15 [post_content] => Renault Trafic e Renault Master rappresentano due punti di riferimento nel mondo dei veicoli commerciali, fin dal lontano 1980 quando sono stati commercializzati, totalizzando un numero di vendite complessive pari ad oltre 4,4 milioni di unità. Numeri che hanno permesso al gruppo Renault di diventare il secondo importatore italiano di veicoli commerciali leggeri, nonché leader europeo di categoria. Con la seconda metà del 2019, a partire già da Agosto, Renault ha fatto inoltre segnare un record storico, con 12,2% di quota di mercato, testimoniando un periodo particolarmente positivo (+6,0% dal 2018) per il produttore di auto francese. L'obiettivo comune per i due nuovi prodotti, passa dall'intenzione di Renault di rendere sempre più comodi e pratici i mezzi da lavoro, portando il livello di comfort e di ergonomia il più vicino possibile a quello dei veicoli privati, innalzandone la qualità percepita e la praticità durante l'esercizio della propria professione.

Nuovo Renault Master, oltre 400 soluzioni grazie alla personalizzazione tailor made

Rinnovato su tutti gli aspetti, il nuovo Renault Master di quarta generazione arriva dopo 13 anni dalla precedente versione, si mostra più al passo coi tempi grazie ad un nuovo design caratterizzato dall'iconica firma luminosa del gruppo francese, la luce diurna a Led "C-Shape", che possiamo ritrovare anche sugli altri modelli in gamma. Tutta nuova anche la calandra e il frontale, per assicurare maggior riconoscibilità di brand e modernità, seguita ovviamente da una totale revisione degli interni. Plancia, comandi e impostazione hanno subito una forte impronta automobilistica, per darci la percezione di essere a bordo di un normale veicolo Renault e non di uno adibito a delle funzioni professionali. Maggior cura per i dettagli e i materiali, più cromature e plastiche soft touch. Assemblaggi al pari di un'auto tradizionale e sedute decisamente comode ed ergonomiche. Tutto è a portata di mano, come il sistema multimediale R-Link o Media-Nav a seconda dell'allestimento selezionato, dotato di Apple CarPlay e Adroid Auto, per una totale praticità alla guida. Tanti vani porta oggetti, disposti un po' ovunque nell'abitacolo, per oltre 105 litri di capacità. Abbiamo trovato decisamente pratico il tavolino Easy-Life posizionato di fronte al sedile del passeggero, su cui riporre oggetti, computer, tablet e qualsiasi altro dispositivo utile durante una giornata lavorativa. Sicuramente interessante la presenza della postazione di ricarica Wireless per lo smartphone, indispensabile per chi si sposta e necessita di massima carica per il proprio dispositivo. Due sono le versioni disponibili, ICE e ICE PLUS, il secondo con un sovrapprezzo di 1500 euro ma dotato di ricarica wireless appunto, fari fendinebbia, MediaNav, retrocamera e sensori di parcheggio.

Il Nuovo Renault Master guadagna il 2.3 dCi Twin turbo, con potenze fino a 180 CV e cambio automatico EDC

Tra le grandi novità di Renault Master troviamo soprattutto l'innovativo e rivisto 2.3 dCi Twin Turbo diesel, omologato Euro 6d-temp, che gode di maggiore elasticità, coppia e potenza rispetto al precedente 2.0 dCi. E' presente con potenze che spaziano da 130 a 180 CV e 400 Nm, mentre nelle motorizzazioni superiori è anche possibile abbinarlo ad un fluidissimo cambio automatico doppia frizione EDC a 6 marce. L'abbiamo provato in configurazione a cassone ribaltabile, con cambio manuale 6 marce e 2.3 dCi da 180 CV. Per simulare una situazione da lavoro è stata applicata una zavorra da circa 350 kg posteriormente. Il Master si è rivelato perfettamente a suo agio tra le colline della Brianza, con ripartente in salita, aria condizionata accesa e mediamente carico, sorprendendoci per una grandissima elasticità e flessibilità del motore. Il comparto di guida si è dimostrato all'altezza delle aspettative, con consumi notevolmente ridotti rispetto alla precedente versione e maggior fluidità di marcia, anche grazie ad un rapportatura del cambio rivista per assecondare sia le manovre ostiche che i lunghi viaggi. Il Renault Master è disponibile in oltre 400 configurazioni a seconda delle esigenze del cliente, con oltre 24 centri in tutt'Italia in cui è possibile richiedere modifiche specifiche, riconosciute da Renault stessa. Grande anche l'apporto di sistemi tecnologici per la sicurezza, i così detti ADAS, che arrivano a pareggiare quelli presenti su una berlina tradizionale di media gamma. Da segnalare il SIDE WIND ASSIST, che annulla fino al 50% l'incidenza laterale del vento sulla traiettoria di marcia, aiutandoci in caso di configurazione particolarmente alte. Il listino risulta essere davvero vasto ma soprattutto profondo, testimoniando come il Master rappresenti una scelta "su misura" e adatto a qualsiasi evenienza. I prezzi partono da 25.900€ (iva esclusa) nella versione 2.3 ICE dCi 135.

Nuovo Renault Trafic, nuovo 2.0 dCi, cambio automatico EDC e versione Spaceclass

Con oltre 2 milioni di unità vendute nel mondo, la quarta generazione del Renault Trafic non può esimersi dal mantenere alta la reputazione di un caposaldo nel mondo dei veicoli commerciali, grazie all'introduzione di nuovi motori, sempre più tecnologie e un comfort da fare invidia a molte vetture da utilizzo privato. Troviamo anche per Trafic un design rivisto soprattutto nel frontale, sposando quella firma luminosa C-Shape che caratterizza tutti i modelli di casa Renault. Nuova calandra e nuovi gruppi ottici con tecnologia Full-Led, per assicurare il massimo della luminosità in ogni condizione. Plancia totalmente rivista, molto simile a quella di una classica vettura Renault, da cui spicca il sistema di infotainment, R-Link o MediaNav (disponibile sulla versione ICE PLUS), compatibile con Apple CarPlay o Android Auto, e dotato di tutti i comfort desiderabili su questa tipologia di vettura. Nella versione ICE PLUS troviamo, come per Master, la retrocamera, i sensori di parcheggio, Cruise control e molto altro, per rendere più pìù confortevole qualsiasi spostamento. Trattamento di fino anche per Trafic, con cromature e plastiche morbide un po' ovunque, per rendere più elegante l'interno, che può vantare moltissimo vani porta oggetti per una capienza totale di oltre 90 litri, di cui 54 sotto ai sedili dei passeggeri. Anche per lui moltissime configurazioni, fino a 100 con 6 o 9 posti, cabinato, vetrato o con il cassone fisso o ribaltabile. Tante alternative tra cui scegliere per poter caricare fino a 2,9 tonnellate per ben 8,9 metri cubici di spazio. Tra le novità spiccano appunto il rinnovato propulsore 2.0 dCi euro 6d-temp, con potenze da 120 a 170 CV e 380 Nm, abbinabile anche al cambio automatico EDC a 6 marce, che si affianca al più tradizionale 1.6 turbo diesel Euro 6c con una potenza di 95 Cv e cambio manuale a 6 rapporti. Abbiamo provato il 170 CV abbinato al cambio automatico e si è dimostrato un validissimo alleato per trasportare carichi pesanti anche in una città congestionata come Milano, senza incertezze in cambiata e capace di pescare sempre il picco di coppia per assicurare il massimo spunto senza però creare troppe vibrazioni all'interno dell'abitacolo. Comfort e insonorizzazione quasi da vettura per lui, che è riuscito ad affrontare salite o tratti autostradali alla perfezione e con consumi decisamente contenuti, risparmiando oltre 1 litro di carburante ogni 100 km percorsi rispetto al precedente motore. Per chi desiderasse invece una configurazione più lussuosa adibita al trasporto di persone, è disponibile la nuova versione Spaceclass, con vetratura nera e interni pregiati, con possibilità di un comodo salotto dotato di tavolino per 4 persone e infiniti servizi, altrimenti disponibile anche in versione 8 o 9 posti, a partire da un prezzo di 42 mila euro (iva inclusa). Per il Renault Trafic, i prezzi partono invece da 24.330 euro per la versione ICE dCi E6 95 CV, anche se la versione più commercializzata, la L1 H1 T27 ICE dCi 120 è disponibile ad un prezzo di 25.030 euro, iva esclusa. [post_title] => Nuovi Renault Trafic e Master, con motori più potenti e tanta tecnologia di serie [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuovi-renault-trafic-e-master-con-motori-piu-potenti-e-tanta-tecnologia-di-serie [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-02 14:33:59 [post_modified_gmt] => 2019-10-02 12:33:59 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=662762 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuovi Renault Trafic e Master, con motori più potenti e tanta tecnologia di serie

Comparto ADAS praticamente completo, design rivisto e nuovi motori, per i veri professionisti

Si rinnovano due leggende dei veicoli commerciali come Renault Trafic e Master , giunte entrambe alla loro quarta edizione dal lontano 1980 quando hanno iniziato ad aiutare i professionisti grazie alla loro versatilità, praticità e concretezza.
Nuovi Renault Trafic e Master, con motori più potenti e tanta tecnologia di serie

Renault Trafic e Renault Master rappresentano due punti di riferimento nel mondo dei veicoli commerciali, fin dal lontano 1980 quando sono stati commercializzati, totalizzando un numero di vendite complessive pari ad oltre 4,4 milioni di unità. Numeri che hanno permesso al gruppo Renault di diventare il secondo importatore italiano di veicoli commerciali leggeri, nonché leader europeo di categoria. Con la seconda metà del 2019, a partire già da Agosto, Renault ha fatto inoltre segnare un record storico, con 12,2% di quota di mercato, testimoniando un periodo particolarmente positivo (+6,0% dal 2018) per il produttore di auto francese. L’obiettivo comune per i due nuovi prodotti, passa dall’intenzione di Renault di rendere sempre più comodi e pratici i mezzi da lavoro, portando il livello di comfort e di ergonomia il più vicino possibile a quello dei veicoli privati, innalzandone la qualità percepita e la praticità durante l’esercizio della propria professione.

Nuovo Renault Master, oltre 400 soluzioni grazie alla personalizzazione tailor made


Rinnovato su tutti gli aspetti, il nuovo Renault Master di quarta generazione arriva dopo 13 anni dalla precedente versione, si mostra più al passo coi tempi grazie ad un nuovo design caratterizzato dall’iconica firma luminosa del gruppo francese, la luce diurna a Led “C-Shape“, che possiamo ritrovare anche sugli altri modelli in gamma. Tutta nuova anche la calandra e il frontale, per assicurare maggior riconoscibilità di brand e modernità, seguita ovviamente da una totale revisione degli interni. Plancia, comandi e impostazione hanno subito una forte impronta automobilistica, per darci la percezione di essere a bordo di un normale veicolo Renault e non di uno adibito a delle funzioni professionali. Maggior cura per i dettagli e i materiali, più cromature e plastiche soft touch. Assemblaggi al pari di un’auto tradizionale e sedute decisamente comode ed ergonomiche. Tutto è a portata di mano, come il sistema multimediale R-Link o Media-Nav a seconda dell’allestimento selezionato, dotato di Apple CarPlay e Adroid Auto, per una totale praticità alla guida. Tanti vani porta oggetti, disposti un po’ ovunque nell’abitacolo, per oltre 105 litri di capacità. Abbiamo trovato decisamente pratico il tavolino Easy-Life posizionato di fronte al sedile del passeggero, su cui riporre oggetti, computer, tablet e qualsiasi altro dispositivo utile durante una giornata lavorativa. Sicuramente interessante la presenza della postazione di ricarica Wireless per lo smartphone, indispensabile per chi si sposta e necessita di massima carica per il proprio dispositivo. Due sono le versioni disponibili, ICE e ICE PLUS, il secondo con un sovrapprezzo di 1500 euro ma dotato di ricarica wireless appunto, fari fendinebbia, MediaNav, retrocamera e sensori di parcheggio.

Il Nuovo Renault Master guadagna il 2.3 dCi Twin turbo, con potenze fino a 180 CV e cambio automatico EDC


Tra le grandi novità di Renault Master troviamo soprattutto l’innovativo e rivisto 2.3 dCi Twin Turbo diesel, omologato Euro 6d-temp, che gode di maggiore elasticità, coppia e potenza rispetto al precedente 2.0 dCi. E’ presente con potenze che spaziano da 130 a 180 CV e 400 Nm, mentre nelle motorizzazioni superiori è anche possibile abbinarlo ad un fluidissimo cambio automatico doppia frizione EDC a 6 marce. L’abbiamo provato in configurazione a cassone ribaltabile, con cambio manuale 6 marce e 2.3 dCi da 180 CV. Per simulare una situazione da lavoro è stata applicata una zavorra da circa 350 kg posteriormente. Il Master si è rivelato perfettamente a suo agio tra le colline della Brianza, con ripartente in salita, aria condizionata accesa e mediamente carico, sorprendendoci per una grandissima elasticità e flessibilità del motore. Il comparto di guida si è dimostrato all’altezza delle aspettative, con consumi notevolmente ridotti rispetto alla precedente versione e maggior fluidità di marcia, anche grazie ad un rapportatura del cambio rivista per assecondare sia le manovre ostiche che i lunghi viaggi. Il Renault Master è disponibile in oltre 400 configurazioni a seconda delle esigenze del cliente, con oltre 24 centri in tutt’Italia in cui è possibile richiedere modifiche specifiche, riconosciute da Renault stessa. Grande anche l’apporto di sistemi tecnologici per la sicurezza, i così detti ADAS, che arrivano a pareggiare quelli presenti su una berlina tradizionale di media gamma. Da segnalare il SIDE WIND ASSIST, che annulla fino al 50% l’incidenza laterale del vento sulla traiettoria di marcia, aiutandoci in caso di configurazione particolarmente alte. Il listino risulta essere davvero vasto ma soprattutto profondo, testimoniando come il Master rappresenti una scelta “su misura” e adatto a qualsiasi evenienza. I prezzi partono da 25.900€ (iva esclusa) nella versione 2.3 ICE dCi 135.

Nuovo Renault Trafic, nuovo 2.0 dCi, cambio automatico EDC e versione Spaceclass


Con oltre 2 milioni di unità vendute nel mondo, la quarta generazione del Renault Trafic non può esimersi dal mantenere alta la reputazione di un caposaldo nel mondo dei veicoli commerciali, grazie all’introduzione di nuovi motori, sempre più tecnologie e un comfort da fare invidia a molte vetture da utilizzo privato. Troviamo anche per Trafic un design rivisto soprattutto nel frontale, sposando quella firma luminosa C-Shape che caratterizza tutti i modelli di casa Renault. Nuova calandra e nuovi gruppi ottici con tecnologia Full-Led, per assicurare il massimo della luminosità in ogni condizione. Plancia totalmente rivista, molto simile a quella di una classica vettura Renault, da cui spicca il sistema di infotainment, R-Link o MediaNav (disponibile sulla versione ICE PLUS), compatibile con Apple CarPlay o Android Auto, e dotato di tutti i comfort desiderabili su questa tipologia di vettura. Nella versione ICE PLUS troviamo, come per Master, la retrocamera, i sensori di parcheggio, Cruise control e molto altro, per rendere più pìù confortevole qualsiasi spostamento. Trattamento di fino anche per Trafic, con cromature e plastiche morbide un po’ ovunque, per rendere più elegante l’interno, che può vantare moltissimo vani porta oggetti per una capienza totale di oltre 90 litri, di cui 54 sotto ai sedili dei passeggeri. Anche per lui moltissime configurazioni, fino a 100 con 6 o 9 posti, cabinato, vetrato o con il cassone fisso o ribaltabile. Tante alternative tra cui scegliere per poter caricare fino a 2,9 tonnellate per ben 8,9 metri cubici di spazio.

Tra le novità spiccano appunto il rinnovato propulsore 2.0 dCi euro 6d-temp, con potenze da 120 a 170 CV e 380 Nm, abbinabile anche al cambio automatico EDC a 6 marce, che si affianca al più tradizionale 1.6 turbo diesel Euro 6c con una potenza di 95 Cv e cambio manuale a 6 rapporti. Abbiamo provato il 170 CV abbinato al cambio automatico e si è dimostrato un validissimo alleato per trasportare carichi pesanti anche in una città congestionata come Milano, senza incertezze in cambiata e capace di pescare sempre il picco di coppia per assicurare il massimo spunto senza però creare troppe vibrazioni all’interno dell’abitacolo. Comfort e insonorizzazione quasi da vettura per lui, che è riuscito ad affrontare salite o tratti autostradali alla perfezione e con consumi decisamente contenuti, risparmiando oltre 1 litro di carburante ogni 100 km percorsi rispetto al precedente motore. Per chi desiderasse invece una configurazione più lussuosa adibita al trasporto di persone, è disponibile la nuova versione Spaceclass, con vetratura nera e interni pregiati, con possibilità di un comodo salotto dotato di tavolino per 4 persone e infiniti servizi, altrimenti disponibile anche in versione 8 o 9 posti, a partire da un prezzo di 42 mila euro (iva inclusa). Per il Renault Trafic, i prezzi partono invece da 24.330 euro per la versione ICE dCi E6 95 CV, anche se la versione più commercializzata, la L1 H1 T27 ICE dCi 120 è disponibile ad un prezzo di 25.030 euro, iva esclusa.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati