Nuova Opel Astra: efficienza ai massimi livelli [FOTO]

Emissioni ridotte del 21% grazie a nuovi motori e nuovi cambi

La nuova Opel Astra ha spinto giù del 21% i livello di emissioni di CO2 grazie al lavoro fatto su aspetto tecnico, aerodinamica e introduzione di nuovi ed efficienti motori tre cilindri, affiancati da due nuove trasmissioni.

La nuova Opel Astra, che abbiamo provato su strada qualche settimana fa (qui il nostro test drive), ha portato in dote una serie di evoluzioni e migliorie che riguardano diversi aspetti.

Tra quelli più significativi c’è il nuovo livello di efficienza raggiunto dalla gamma completamente nuova di motorizzazioni, una serie di opzioni meccaniche che sfruttano al meglio i progressi tecnologici del Gruppo PSA, di cui Opel ora fa parte.

Motori tre cilindri e due nuovi cambi

Non solo motori, ma anche trasmissioni tutte nuove per la Opel Astra 2020 che in questo modo garantisce un efficienza di marcia elevata, beneficiando anche del rinnovamento delle parte tecnica della vettura. Il nuovo modello della Opel Astra propone solo propulsori estremamente leggeri e tutti a tre cilindri.

Quanto incidano i nuovi motori sul contenimento delle emissioni inquinanti della vettura lo spiega Thomas Suhany, Program Director della nuova Opel Astra: “Siamo scesi a soli 99 grammi per la versione benzina con cambio manuale e addirittura a soli 90 grammi di CO2 per il migliore diesel con cambio manuale. Un risultato fantastico”.

La Opel Astra 2020 propone anche due nuove trasmissioni. Si tratta del cambio automatico a variazione continua sul benzina da 1.4 litri ed il cambio automatico a 9 rapporti che affianca il motore diesel da 122 CV.

Migliorie all’aerodinamica

A migliorare ulteriormente l’efficienza della vettura c’è anche una completa riprogrammazione dell’aerodinamica. La nuova Opel Astra registra un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,26 per la 5 porte e di 0,255 per la Sports Tourer. Proprio la versione station wagon della nuova Astra si afferma come il modello più aerodinamico del segmento.

Emissioni di CO2 giù del 21% rispetto a prima

Sul pervasivo lavoro progettuale che si nasconde dietro la maggior efficienza della nuova Opel Astra, Suhany afferma: “Ci siamo occupati anche di diversi componenti, abbiamo modificato la tecnologia di illuminazione per ridurre la CO2 e abbiamo lavorato anche sui freni per migliorare i livelli di CO2. In totale nuova Opel Astra registra una riduzione delle emissioni di CO2 fino al 21% rispetto al modello precedente, che era già molto efficiente”.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati