Abarth Days 2019: più di 5.000 fan alla festa per i 70 anni dello Scorpione [FOTO]

Una due giorni con partecipazione da record

Nell'anno del 70esimo anniversario gli Abarth Days, che si sono svolti nel week-end al MIND di Milano, hanno fatto registrare numeri da record con oltre 5.000 partecipanti.

Grande successo di pubblico agli Abarth Days di sabato 5 e domenica 6 ottobre a Milano. Al più grande raduno ufficiale Abarth è stato superato il record della scorsa edizione con oltre 5.000 fan dello Scorpione, più di 3.000 vetture Abarth partecipanti e 3.500 test drive con la nuova gamma 70° Anniversario. 

L’anteprima della 695 70° Anniversario

I numeri raccontano il grande entusiasmo di una due giorni in cui a celebrare i 70 anni del marchio c’è stata anche l’anteprima assoluta della nuova Abarth 695 70° Anniversario. L’aggressiva limited edition è stata la regina della manifestazione, destando tanta curiosità tra gli appassionati grazie al suo nuovo spoiler regolabile, la livrea verde Monza 1958 e il body-kit grigio Campovolo, un tributo alle corse e alla leggendaria storia racing dello Scorpione.

Divertimento sul circuito di 3 km allestito al MIND

I fan dello Scorpione, provenienti da tutta Europa, si sono ritrovati al MIND (Milano Innovation District), teatro dell’Abarth Days 2019. Qui all’interno è stata realizzata una pista di circa tre chilometri con susseguirsi di rettilinei, curve e chicane, dove i partecipanti si sono cimentati con la propria Abarth, testando la nuova gamma Abarth “70° Anniversario” o vestendo i panni del navigatore a bordo della 124 rally, seduti di fianco ad uno dei piloti Abarth.

Intrattenimento per tutti

Il coinvolgimento dei partecipanti all’Abarth Days 2019 è stato totale anche grazie a tutta una serie di attività di intrattenimento per i fan di tutte le età, con aree gaming per i giovani e l’area kids per i bambini, oltre alle sessioni di guida sicura con gli istruttori Abarth e le 595 appositamente allestiste con gli skids.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati