WP_Post Object ( [ID] => 664779 [post_author] => 84 [post_date] => 2019-10-07 11:07:06 [post_date_gmt] => 2019-10-07 09:07:06 [post_content] => Ecco la nuova Alfa Romeo Spider... ma ahi-noi si tratta di un nuovo render, anzi di un fotomontaggio. Però, perché non fantasticare un po' facendo finta che quella che vediamo in copertina possa davvero essere la nuova sportiva 'scapottata', la roadster erede della Spider prodotta dal 2006 al 2010 nello stabilimento Pininfarina di San Giorgio Canavese in Piemonte, o ancora, della iconica Alfa Romeo Duetto.

Come l'Alfa Romeo Tonale

No purtroppo, lo ribadiamo a scanso di equivoci. Questa istantanea non è stata scattata in qualche recente Salone dell'automobile di Ginevra ma è solo frutto dell'audace fantasia di qualche fan del Biscione che ha immaginato cosi la nuova Alfa Romeo Spider: l'avantreno che attinge a piene mani dal 'viso' della Alfa Romeo Tonale (questa vera per fortuna, con la possibilità di cliccare qui per avere le ultime notizie sul nuovo SUV Coupè italiano) con i sottili fari a LED con il disegno dedicato e che abbracciano idealmente la grigia puntuta del radiatore, contornata da un inserto cromato. E più sotto? Immancabile la bocca spalancata composta da due bocche d'aria, proprio sopra lo splitter.

Estetica e design

Continuiamo a viaggiare con la fantasia e guardiamo anche il cofano leggermente bombato che lascia spazio a due prese d'aria nere, forse di plastica e 'piene' come quelle della Kia Stinger, massì, alla fine è un fotomontaggio. Il profilo, poi, è impreziosito da nervature nella parte inferiore e nella parte superiore a livello della maniglia e comprende i cerchi in lega, maggiorati, con il disegno tradizionale Alfa Romeo. La coda, no quella non la si può vedere, ma è bello immaginarsi un posteriore anch'esso simile alla Tonale, o perché no, alla Alfa Romeo Giulia (se volete smetterla di immaginare c'è sempre la prova su strada della suddetta, qui, questa volta vera) con i grandi terminali di scarico rotondi, abbracciati da un accenno di diffusore, e il gruppo ottico collegato e congiunto verso lo stemma circolare Alfa Romeo.

Il motore? Plug-In Hybrid

Già che ci siamo. Voi cosa vorreste trovare sotto al cofano? Io ci vorrei il motore Plug-In Hybrid più prestante in gamma con una potenza di 340 CV complessivi grazie al lavoro congiunto di un motore a benzina 2.0 TB a quattro cilindri da 280 CV di potenza, magari con la trazione Q4, non male dai. Ma questo è un sogno.  [post_title] => Nuova Alfa Romeo Spider: la roadster italiana che tutti vorremmo avere [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-alfa-romeo-spider-prova-prezzo-uscita-caratteristiche-tecniche [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-07 11:07:59 [post_modified_gmt] => 2019-10-07 09:07:59 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=664779 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Alfa Romeo Spider: la roadster italiana che tutti vorremmo avere

Nuova Alfa Romeo Spider: rendering, fotomontaggio o c'è dell'altro?

Nuova Alfa Romeo Spider: rendering, fotomontaggio o c'è dell'altro? Noi la immaginiamo cosi: motore, foto, prezzo, uscita, estetica, ibrido plug-in
Nuova Alfa Romeo Spider: la roadster italiana che tutti vorremmo avere

Ecco la nuova Alfa Romeo Spider… ma ahi-noi si tratta di un nuovo render, anzi di un fotomontaggio. Però, perché non fantasticare un po’ facendo finta che quella che vediamo in copertina possa davvero essere la nuova sportiva ‘scapottata’, la roadster erede della Spider prodotta dal 2006 al 2010 nello stabilimento Pininfarina di San Giorgio Canavese in Piemonte, o ancora, della iconica Alfa Romeo Duetto.

Come l’Alfa Romeo Tonale

No purtroppo, lo ribadiamo a scanso di equivoci. Questa istantanea non è stata scattata in qualche recente Salone dell’automobile di Ginevra ma è solo frutto dell’audace fantasia di qualche fan del Biscione che ha immaginato cosi la nuova Alfa Romeo Spider: l’avantreno che attinge a piene mani dal ‘viso’ della Alfa Romeo Tonale (questa vera per fortuna, con la possibilità di cliccare qui per avere le ultime notizie sul nuovo SUV Coupè italiano) con i sottili fari a LED con il disegno dedicato e che abbracciano idealmente la grigia puntuta del radiatore, contornata da un inserto cromato. E più sotto? Immancabile la bocca spalancata composta da due bocche d’aria, proprio sopra lo splitter.

Estetica e design

Continuiamo a viaggiare con la fantasia e guardiamo anche il cofano leggermente bombato che lascia spazio a due prese d’aria nere, forse di plastica e ‘piene’ come quelle della Kia Stinger, massì, alla fine è un fotomontaggio. Il profilo, poi, è impreziosito da nervature nella parte inferiore e nella parte superiore a livello della maniglia e comprende i cerchi in lega, maggiorati, con il disegno tradizionale Alfa Romeo. La coda, no quella non la si può vedere, ma è bello immaginarsi un posteriore anch’esso simile alla Tonale, o perché no, alla Alfa Romeo Giulia (se volete smetterla di immaginare c’è sempre la prova su strada della suddetta, qui, questa volta vera) con i grandi terminali di scarico rotondi, abbracciati da un accenno di diffusore, e il gruppo ottico collegato e congiunto verso lo stemma circolare Alfa Romeo.

Il motore? Plug-In Hybrid

Già che ci siamo. Voi cosa vorreste trovare sotto al cofano? Io ci vorrei il motore Plug-In Hybrid più prestante in gamma con una potenza di 340 CV complessivi grazie al lavoro congiunto di un motore a benzina 2.0 TB a quattro cilindri da 280 CV di potenza, magari con la trazione Q4, non male dai. Ma questo è un sogno. 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati