WP_Post Object ( [ID] => 665507 [post_author] => 84 [post_date] => 2019-10-08 14:21:29 [post_date_gmt] => 2019-10-08 12:21:29 [post_content] => Eccola la nuova Alfa Romeo Giulia 2020. No, nessun fotomontaggio, nessun rendering di ispirazione Alfa Romeo Tonale (tra l'altro qui, tutte le info sul nuovo SUV del Biscione), ora dopo ben tre anni ecco che arriva il lifting facciale di meta carriera, un restyling che porta novità per l'estetica ma anche qualche sorpresa per gli interni e per l'abitacolo.

Estetica e design

In attesa di veder cadere i veli dal corpo della nuova Alfa Romeo Giulia 2020 (qui la promozione per il mese di ottobre 2019) al salone di Los Angeles Auto Show 2019, previsto per fine novembre, ecco che arrivano anche le prime foto spia, questa volta catturate dall'utente di Facebook, GabetzSpyUnit che mostra la nuova Giulia correre su qualche sconosciuta autostrada, mettendo in bella mostra il lato b, nonché la fiancata, tutta camuffata. Esteticamente, il rinnovo porterà alla nuova Alfa Romeo Giulia 2020 alcune modifiche alla calandra, soprattutto nella zona del gruppo ottici e del paraurti. Come vediamo dalla pesante camuffatura, anche il lato 'b' subirà qualche leggera ritoccatina al paraurti e ai fanali. Resta da segnalare, in attesa di ulteriori informazioni che non mancheremo di riportarvi, anche alcuni nuovi colori dedicati alla carrozzeria, un nuovo disegno per i cerchi in alluminio e alcune novità per gli interni.

Interni e abitacolo

Le foto degli interni mettono in mostra il nuovo pomello del cambio dalla forma affusolata e dal nuovo design, coperto in parte con un telo nero per nascondere ulteriori modifiche alla consolle centrale. Risponde presente anche un lievissimo aggiornamento alla forma del volante con la razza centrale ridisegnata. Piccole modifiche in 'punta di matita' quindi. Dopotutto è un restyling e non un nuovo modello.

I motori ibridi

Anche la Alfa Romeo Giulia 2020 prenderà la scossa grazie ai nuovi motori ibridi Plug-In. Con tutta probabilità la nuova Giulia avrà a listino, ben due motori ibridi con potenze diverse, una da 240 CV e l’altra da 340 CV. Azzardiamo che il propulsore da 240 CV sarà composto da un motore a benzina 1.3 TB a quattro cilindri e 180 CV, abbinato al motore elettrico da 60 CV mentre il 340 CV usufruirà del lavoro congiunto di un motore a benzina 2.0 TB a quattro cilindri da 280 CV di potenza, il tutto abbinato a un motore elettrico di 60 CV di potenza. La tecnologia Plug-In, invece, consentirà di percorrere circa 50 km di autonomia in modalità elettrica e mantenere le emissioni di CO2 sui 50 g/km. [post_title] => Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le prime VERE foto del restyling [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-alfa-romeo-giulia-2020-restyling-foto-prezzo-motori-prova-uscita [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-08 14:21:29 [post_modified_gmt] => 2019-10-08 12:21:29 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=665507 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le prime VERE foto del restyling

Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le ultime news e le vere foto spia

Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le ultime news e le vere foto spia: motori, ibridi, interni, caratteristiche tecniche e uscita
Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le prime VERE foto del restyling

Eccola la nuova Alfa Romeo Giulia 2020. No, nessun fotomontaggio, nessun rendering di ispirazione Alfa Romeo Tonale (tra l’altro qui, tutte le info sul nuovo SUV del Biscione), ora dopo ben tre anni ecco che arriva il lifting facciale di meta carriera, un restyling che porta novità per l’estetica ma anche qualche sorpresa per gli interni e per l’abitacolo.

Estetica e design

In attesa di veder cadere i veli dal corpo della nuova Alfa Romeo Giulia 2020 (qui la promozione per il mese di ottobre 2019) al salone di Los Angeles Auto Show 2019, previsto per fine novembre, ecco che arrivano anche le prime foto spia, questa volta catturate dall’utente di Facebook, GabetzSpyUnit che mostra la nuova Giulia correre su qualche sconosciuta autostrada, mettendo in bella mostra il lato b, nonché la fiancata, tutta camuffata.

Esteticamente, il rinnovo porterà alla nuova Alfa Romeo Giulia 2020 alcune modifiche alla calandra, soprattutto nella zona del gruppo ottici e del paraurti. Come vediamo dalla pesante camuffatura, anche il lato ‘b’ subirà qualche leggera ritoccatina al paraurti e ai fanali. Resta da segnalare, in attesa di ulteriori informazioni che non mancheremo di riportarvi, anche alcuni nuovi colori dedicati alla carrozzeria, un nuovo disegno per i cerchi in alluminio e alcune novità per gli interni.

Interni e abitacolo

Le foto degli interni mettono in mostra il nuovo pomello del cambio dalla forma affusolata e dal nuovo design, coperto in parte con un telo nero per nascondere ulteriori modifiche alla consolle centrale. Risponde presente anche un lievissimo aggiornamento alla forma del volante con la razza centrale ridisegnata. Piccole modifiche in ‘punta di matita’ quindi. Dopotutto è un restyling e non un nuovo modello.

I motori ibridi

Anche la Alfa Romeo Giulia 2020 prenderà la scossa grazie ai nuovi motori ibridi Plug-In. Con tutta probabilità la nuova Giulia avrà a listino, ben due motori ibridi con potenze diverse, una da 240 CV e l’altra da 340 CV. Azzardiamo che il propulsore da 240 CV sarà composto da un motore a benzina 1.3 TB a quattro cilindri e 180 CV, abbinato al motore elettrico da 60 CV mentre il 340 CV usufruirà del lavoro congiunto di un motore a benzina 2.0 TB a quattro cilindri da 280 CV di potenza, il tutto abbinato a un motore elettrico di 60 CV di potenza. La tecnologia Plug-In, invece, consentirà di percorrere circa 50 km di autonomia in modalità elettrica e mantenere le emissioni di CO2 sui 50 g/km.

Nuova Alfa Romeo Giulia 2020: le prime VERE foto del restyling
4.4 (88%) 5 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati