WP_Post Object ( [ID] => 666886 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-10-11 16:53:50 [post_date_gmt] => 2019-10-11 14:53:50 [post_content] => Presentata la 1000 Miglia 2020. La storica rievocazione storica della corsa disputata nella prima metà dello scorso secolo prenderà il via da Brescia il prossimo 13 maggio per tornare nella città lombarda sabato 16. Ai nastri di partenza della più importante gara di regolarità al mondo per auto storiche ci saranno quest’anno 400 vetture, trenta in meno dello scorso anno. “L’edizione della 1000 Miglia 2020 – ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl – sarà ricca di novità e certamente non tradirà quel sentimento profonda emozione che gli italiani da sempre riservano ai gioielli in gara e a chi ha la capacità di condurli. Abbiamo deciso di abbassare ulteriormente il numero delle auto in corsa così da garantire maggiore sicurezza, esclusività e aumento della qualità dei servizi offerti ai partecipanti”.

Il percorso della 1000 Miglia 2020

Entrando più nel dettaglio sul percorso, il 13 maggio il corteo di auto partirà appunto da Brescia, per toccare i comuni sul Lago di Garda, Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara e Ravenna per concludere la prima giornata di gara a Cervia-Milano Marittima. Il secondo giorno la partenza è prevista da Cesenatico, poi toccare Urbino, Fabriano, Macerata e Ascoli Piceno. Le auto poi toccheranno le zone del terremoto 2016 ed arriveranno per la passerella a Roma. Venerdì 15 maggio, partendo sempre dalla Capitale, verranno toccate Viterbo, Siena, il Passo della Cisa per arrivare a Parma. La quarta e ultima giornata vedrà il passaggio da Salsomaggiore Terme, dal borgo di Castell’Arquato (Piacenza), da Cernusco sul Naviglio e quindi da Bergamo, prima di concludere la competizione sulla pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia. [post_title] => 1000 Miglia 2020: 400 auto d’epoca al via a maggio [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mille-miglia-2020-percorso-date-partecipanti-auto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-11 16:58:14 [post_modified_gmt] => 2019-10-11 14:58:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=666886 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

1000 Miglia 2020: 400 auto d’epoca al via a maggio

Partenza e arrivo a Brescia dal 13 al 16 maggio

La 1000 Miglia 2020 vedrà al via 400 auto storiche, trenta in meno dello scorso anno per garantire più sicurezza e maggiore qualità dei servizi. Il percorso partirà e arriverà a Brescia, nel periodo dal 13 al 16 maggio.
1000 Miglia 2020: 400 auto d’epoca al via a maggio

Presentata la 1000 Miglia 2020. La storica rievocazione storica della corsa disputata nella prima metà dello scorso secolo prenderà il via da Brescia il prossimo 13 maggio per tornare nella città lombarda sabato 16. Ai nastri di partenza della più importante gara di regolarità al mondo per auto storiche ci saranno quest’anno 400 vetture, trenta in meno dello scorso anno.

“L’edizione della 1000 Miglia 2020 – ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl – sarà ricca di novità e certamente non tradirà quel sentimento profonda emozione che gli italiani da sempre riservano ai gioielli in gara e a chi ha la capacità di condurli. Abbiamo deciso di abbassare ulteriormente il numero delle auto in corsa così da garantire maggiore sicurezza, esclusività e aumento della qualità dei servizi offerti ai partecipanti”.

Il percorso della 1000 Miglia 2020

Entrando più nel dettaglio sul percorso, il 13 maggio il corteo di auto partirà appunto da Brescia, per toccare i comuni sul Lago di Garda, Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara e Ravenna per concludere la prima giornata di gara a Cervia-Milano Marittima. Il secondo giorno la partenza è prevista da Cesenatico, poi toccare Urbino, Fabriano, Macerata e Ascoli Piceno. Le auto poi toccheranno le zone del terremoto 2016 ed arriveranno per la passerella a Roma.

Venerdì 15 maggio, partendo sempre dalla Capitale, verranno toccate Viterbo, Siena, il Passo della Cisa per arrivare a Parma. La quarta e ultima giornata vedrà il passaggio da Salsomaggiore Terme, dal borgo di Castell’Arquato (Piacenza), da Cernusco sul Naviglio e quindi da Bergamo, prima di concludere la competizione sulla pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati