WP_Post Object ( [ID] => 666940 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-10-14 09:46:02 [post_date_gmt] => 2019-10-14 07:46:02 [post_content] => Novità in arrivo dal Codice della Strada per gli automobilisti. L’assemblea del Consiglio Nazionale dell’Economia del Lavoro ha approvato tre proposte di legge per modificare il codice, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza stradale e contrastare l’aumento di incidenti avvenuto nei primi mesi del 2019. In primo piano c’è l’introduzione della PEC obbligatoria ed un aumento delle multe legate ad alcuni reati. Per ora si tratta di proposte, che dovranno essere approvate da Camera e Senato per farle entrare effettivamente in vigore.

L’introduzione della PEC obbligatoria

Una delle possibili novità è l’obbligo di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) all’atto “della immatricolazione dei veicoli, ovvero della revisione periodica degli stessi". Dunque, servirà avere un proprio indirizzo PEC. Il motivo? Per ricevere le notifiche su eventuali multe, come stabilito dal decreto ministeriale del 18 dicembre 2017, dove si parla di “disciplina delle procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del codice della strada, tramite posta elettronica certificata".

Pene più severe e casco per i ciclisti

Inoltre, secondo quanto richiesto dal CNEL, c’è la volontà di inasprire le sanzioni amministrative e penali all’accertamento dei reati. In particolare, si parla di quelle legate agli articoli del Codice della Strada riguardanti la precedenza e la distanza di sicurezza. Anche i ciclisti rientrano in queste possibili modifiche del Codice della Strada e, in particolare, c’è la volontà di introdurre l’obbligo del casco per chi si muove in bicicletta, con anche l’aumento delle pene per chi commette delle infrazioni sui velocipedi. [post_title] => Codice della Strada: sono in arrivo la PEC e pene più severe [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => codice-della-strada-pec-posta-certificata-multe [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-14 09:46:02 [post_modified_gmt] => 2019-10-14 07:46:02 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=666940 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Codice della Strada: sono in arrivo la PEC e pene più severe

Nuove proposte di legge per gli automobilisti

Il Codice della Strada si appresta a subire delle nuove modifiche: tra i possibili aggiornamenti c'è l'introduzione dell'obbligo di avere un indirizzo di posta certificata per i possessori di un veicolo ed il casco per i ciclisti.
Codice della Strada: sono in arrivo la PEC e pene più severe

Novità in arrivo dal Codice della Strada per gli automobilisti. L’assemblea del Consiglio Nazionale dell’Economia del Lavoro ha approvato tre proposte di legge per modificare il codice, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza stradale e contrastare l’aumento di incidenti avvenuto nei primi mesi del 2019.

In primo piano c’è l’introduzione della PEC obbligatoria ed un aumento delle multe legate ad alcuni reati. Per ora si tratta di proposte, che dovranno essere approvate da Camera e Senato per farle entrare effettivamente in vigore.

L’introduzione della PEC obbligatoria

Una delle possibili novità è l’obbligo di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) all’atto “della immatricolazione dei veicoli, ovvero della revisione periodica degli stessi”. Dunque, servirà avere un proprio indirizzo PEC.

Il motivo? Per ricevere le notifiche su eventuali multe, come stabilito dal decreto ministeriale del 18 dicembre 2017, dove si parla di “disciplina delle procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del codice della strada, tramite posta elettronica certificata”.

Pene più severe e casco per i ciclisti

Inoltre, secondo quanto richiesto dal CNEL, c’è la volontà di inasprire le sanzioni amministrative e penali all’accertamento dei reati. In particolare, si parla di quelle legate agli articoli del Codice della Strada riguardanti la precedenza e la distanza di sicurezza.

Anche i ciclisti rientrano in queste possibili modifiche del Codice della Strada e, in particolare, c’è la volontà di introdurre l’obbligo del casco per chi si muove in bicicletta, con anche l’aumento delle pene per chi commette delle infrazioni sui velocipedi.

Codice della Strada: sono in arrivo la PEC e pene più severe
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati