WP_Post Object ( [ID] => 668508 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-10-17 20:44:41 [post_date_gmt] => 2019-10-17 18:44:41 [post_content] => Affidata al Club Storico Peugeot Italia la presenza della casa francese alla prossima edizione di Auto e Moto d'Epoca, in programma a Padova dal 24 al 27 ottobre 2019. Una manifestazione di stampo internazionale che attrae l'attenzione di numerosi appassionati di veicoli storici. Nell'occasione è protagonista la Peugeot 304, ricordandone il 50° anniversario.

Il Club italiano del Leone

Sono 21 anni di attività per il Club Storico Peugeot Italia, dalla fondazione nel 1998, grazie all'impegno di alcuni soci e il sostegno di Peugeot Automobili Italia, per coinvolgere i diversi appassionati italiani di vetture realizzate dal costruttore transalpino e di chiaro interesse storico e collezionistico. Dal 2000 il Club risulta federato A.S.I. e associato a L’Aventure Peugeot, dunque i soci del Club Storico Peugeot Italia lo sono anche de L’Aventure Peugeot, come segnalato.

Il modello e le versioni

Si risale alla fine degli anni '60. La Peugeot 304 fu introdotta a ottobre del 1969, in occasione del "Salon de L’Auto" di Parigi. La vettura è caratterizzata da un frontale ridisegnato rispetto alla base 204, realizzata sino al 1976. Spiccano in particolare i fari trapezoidali e la coda pronunciata, oltre che tronca, pensando a una capacità di carico più generosa. La berlina porta la firma di Pininfarina e le versioni sono differenti considerando le varie Cabriolet, Coupé e Break. La berlina, il modello introdotto al debutto presenta fari posteriori sdoppiati. Un modello con quattro porte e una carrozzeria tre volumi. Nel 1970 l'introduzione della 304 Break, contraddistinta dalla tipico profilo da wagon, realizzata sino alla conclusione del ciclo di vita del progetto nel 1979, dopo 1.178.423 di modelli realizzati. La 304 Coupé rappresenta uno dei primi esemplari con tre porte che coniuga estetica e funzionalità d'impiego. Una coupé elegante, studiata per l'impiego e affinata a livello di comfort, come ricordato. La versione Cabriolet poi, oltre a un bagagliaio accogliente, propone una visione a tetto scoperto altrettanto funzionale. Proposto un hard-top che la trasforma in una coupé sportiva durante le stagioni fredde. La produzione delle 304 Coupé e Cabriolet, disponibili da marzo del 1970, è stata effettuata sino a luglio del 1975, riprendendo quanto segnalato. Questi modelli, dunque, risultano particolarmente rari tra i collezionisti.

Motorizzazioni

La Peugeot 304 era spinta da motori a quattro cilindri alimentati a benzina di 1288 cm3 da 65 o 75 cavalli sulla versione S, quindi Diesel di 1357 cm3 o 1548 cm3 da 45 o 47 cavalli, collegati a una trasmissione a 4 marce. Le velocità in base alla motorizzazione variava tra 130-160 km/h, considerando le indicazioni. Le unità motrici delle versioni 304 Coupé e 304 Cabriolet, sulla XL3 figura un 4 cilindri in linea con alesaggio di 76 mm, corsa di 71 mm da 1298 cm3. Caratterizzato da una testata in alluminio con camere bi-emisferiche e un rapporto di compressione di 8,8/1. Il blocco cilindri è in alluminio con camicie amovibili e l'albero motore posizionato su 5 supporti. Citato anche un carburatore monocorpo per la XL3 o doppio corpo per la XL3S con una spinta variante dai 65 cavalli a 6.000 giri e coppia di 9,6 kgm a 3.700 giri nel caso della XL3, ai 71 cavalli a 6.000 giri e coppia di 10,3 kgm a 4.500 giri passando alla XL3S, come ricordato. Foto: Peugeot [post_title] => Peugeot 304: mezzo secolo celebrato in occasione di Auto e Moto d'Epoca 2019 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => peugeot-304-auto-storica-mezzo-secolo-auto-e-moto-epoca-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-17 20:44:41 [post_modified_gmt] => 2019-10-17 18:44:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=668508 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Peugeot 304: mezzo secolo celebrato in occasione di Auto e Moto d’Epoca 2019 [FOTO]

Rassegna in programma dal 24 al 27 ottobre

In occasione della manifestazione padovana dedicata ai veicoli storici, si festeggia l'importante anniversario della Peugeot 304

Affidata al Club Storico Peugeot Italia la presenza della casa francese alla prossima edizione di Auto e Moto d’Epoca, in programma a Padova dal 24 al 27 ottobre 2019. Una manifestazione di stampo internazionale che attrae l’attenzione di numerosi appassionati di veicoli storici. Nell’occasione è protagonista la Peugeot 304, ricordandone il 50° anniversario.

Il Club italiano del Leone

Sono 21 anni di attività per il Club Storico Peugeot Italia, dalla fondazione nel 1998, grazie all’impegno di alcuni soci e il sostegno di Peugeot Automobili Italia, per coinvolgere i diversi appassionati italiani di vetture realizzate dal costruttore transalpino e di chiaro interesse storico e collezionistico. Dal 2000 il Club risulta federato A.S.I. e associato a L’Aventure Peugeot, dunque i soci del Club Storico Peugeot Italia lo sono anche de L’Aventure Peugeot, come segnalato.

Il modello e le versioni

Si risale alla fine degli anni ’60. La Peugeot 304 fu introdotta a ottobre del 1969, in occasione del “Salon de L’Auto” di Parigi. La vettura è caratterizzata da un frontale ridisegnato rispetto alla base 204, realizzata sino al 1976. Spiccano in particolare i fari trapezoidali e la coda pronunciata, oltre che tronca, pensando a una capacità di carico più generosa. La berlina porta la firma di Pininfarina e le versioni sono differenti considerando le varie Cabriolet, Coupé e Break.
La berlina, il modello introdotto al debutto presenta fari posteriori sdoppiati. Un modello con quattro porte e una carrozzeria tre volumi. Nel 1970 l’introduzione della 304 Break, contraddistinta dalla tipico profilo da wagon, realizzata sino alla conclusione del ciclo di vita del progetto nel 1979, dopo 1.178.423 di modelli realizzati.
La 304 Coupé rappresenta uno dei primi esemplari con tre porte che coniuga estetica e funzionalità d’impiego. Una coupé elegante, studiata per l’impiego e affinata a livello di comfort, come ricordato. La versione Cabriolet poi, oltre a un bagagliaio accogliente, propone una visione a tetto scoperto altrettanto funzionale. Proposto un hard-top che la trasforma in una coupé sportiva durante le stagioni fredde. La produzione delle 304 Coupé e Cabriolet, disponibili da marzo del 1970, è stata effettuata sino a luglio del 1975, riprendendo quanto segnalato. Questi modelli, dunque, risultano particolarmente rari tra i collezionisti.

Motorizzazioni

La Peugeot 304 era spinta da motori a quattro cilindri alimentati a benzina di 1288 cm3 da 65 o 75 cavalli sulla versione S, quindi Diesel di 1357 cm3 o 1548 cm3 da 45 o 47 cavalli, collegati a una trasmissione a 4 marce. Le velocità in base alla motorizzazione variava tra 130-160 km/h, considerando le indicazioni.
Le unità motrici delle versioni 304 Coupé e 304 Cabriolet, sulla XL3 figura un 4 cilindri in linea con alesaggio di 76 mm, corsa di 71 mm da 1298 cm3. Caratterizzato da una testata in alluminio con camere bi-emisferiche e un rapporto di compressione di 8,8/1. Il blocco cilindri è in alluminio con camicie amovibili e l’albero motore posizionato su 5 supporti. Citato anche un carburatore monocorpo per la XL3 o doppio corpo per la XL3S con una spinta variante dai 65 cavalli a 6.000 giri e coppia di 9,6 kgm a 3.700 giri nel caso della XL3, ai 71 cavalli a 6.000 giri e coppia di 10,3 kgm a 4.500 giri passando alla XL3S, come ricordato.

Foto: Peugeot

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati