WP_Post Object ( [ID] => 668390 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-10-17 17:50:04 [post_date_gmt] => 2019-10-17 15:50:04 [post_content] => La gamma Suzuki Hybrid sarà protagonista assoluta del porte aperte in programma nel week-end che sta per arrivare. Nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 ottobre la rete dei concessionari di Suzuki in Italia organizza un'apertura straordinaria per offrire la possibilità di scoprire da vicino i modelli Ignis, Swift e Baleno. Le tre vetture della Casa di Hamamatsu, che sono accomunate dalla presenza dell'innovativa tecnologia ibrida di Suzuki, compongono una gamma che è in grado di conquistare una fiducia sempre più crescente sul nostro mercato, come testimonia il fatto che Suzuki sia il secondo marchio per vendite di auto ibride in Italia, con un peso del 12% del segmento.

Vendite in crescita in Italia

Suzuki, che si è dimostrata pioniera in materie di ibridazione, ha nella tecnologia Hybrid, assieme a quella della trazione integrale 4x4 AllGrip, la carta vincente che ha permesso l'avanzata del marchio giapponese sul mercato italiano. Nei primi nove mesi dell'anno Suzuki ha fatto registrare un +17,09% di vendite rispetto allo stesso periodo del 2018, con la quota di mercato passata da 1,62 a 1,92%. La Swift Hybrid è stabilmente nella top ten mensile delle ibride più vendute, classifica dove figurano spesso anche Ignis Hybrid e Baleno Hybrid.

Leggerezza e innovazione dell'Integrated Started Generator

Il punto forte della gamma Suzuki Hybrid risiede nelle caratteristiche dell'Integrated Starter Generator (ISG). Tale componente, che fa contemporaneamente da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico, è alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio a 12V che immagazzina l'energia recuperata durante i rallentamenti. Grazie ad un peso di soli 6,2 kg, le batterie sono estremamente compatte e leggere a tutto beneficio di spazio, praticità, comfort e dinamica di guida.

Ibrido accessibile e vantaggioso

La tecnologia ibrida di Suzuki è per tutti, essendo decisamente accessibile, dato che parliamo di un sovrapprezzo di soli 1.000 euro, per tutti i tre modelli Swift, Ignis e Baleno, rispetto alle omologhe versioni con motore a benzina. Una differenza di prezzo che viene compensata dai vantaggi fiscali e da una serie di agevolazioni concesse da Regioni e Comuni italiani (incentivi all'acquisto, esenzione tassa di possesso, accesso alle ZTL, soste gratuite nei parcheggi con strisce blu, ecc.). [post_title] => Suzuki, gamma Hybrid al centro della scena nel porte aperte del 19 e 20 ottobre [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-hybrid-porte-aperte-19-e-20-ottobre-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-17 17:50:04 [post_modified_gmt] => 2019-10-17 15:50:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=668390 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki, gamma Hybrid al centro della scena nel porte aperte del 19 e 20 ottobre

Con Ignis, Swift e Baleno volano le vendite in Italia

Sabato 19 e domenica 20 ottobre Suzuki dà appuntamento in concessionaria per conoscere da vicino e provare con mano le qualità della gamma ibrida del marchio composta dalle versioni elettrificate di Swift, Ignis e Baleno.
Suzuki, gamma Hybrid al centro della scena nel porte aperte del 19 e 20 ottobre

La gamma Suzuki Hybrid sarà protagonista assoluta del porte aperte in programma nel week-end che sta per arrivare. Nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 ottobre la rete dei concessionari di Suzuki in Italia organizza un’apertura straordinaria per offrire la possibilità di scoprire da vicino i modelli Ignis, Swift e Baleno.

Le tre vetture della Casa di Hamamatsu, che sono accomunate dalla presenza dell’innovativa tecnologia ibrida di Suzuki, compongono una gamma che è in grado di conquistare una fiducia sempre più crescente sul nostro mercato, come testimonia il fatto che Suzuki sia il secondo marchio per vendite di auto ibride in Italia, con un peso del 12% del segmento.

Vendite in crescita in Italia

Suzuki, che si è dimostrata pioniera in materie di ibridazione, ha nella tecnologia Hybrid, assieme a quella della trazione integrale 4×4 AllGrip, la carta vincente che ha permesso l’avanzata del marchio giapponese sul mercato italiano. Nei primi nove mesi dell’anno Suzuki ha fatto registrare un +17,09% di vendite rispetto allo stesso periodo del 2018, con la quota di mercato passata da 1,62 a 1,92%. La Swift Hybrid è stabilmente nella top ten mensile delle ibride più vendute, classifica dove figurano spesso anche Ignis Hybrid e Baleno Hybrid.

Leggerezza e innovazione dell’Integrated Started Generator

Il punto forte della gamma Suzuki Hybrid risiede nelle caratteristiche dell’Integrated Starter Generator (ISG). Tale componente, che fa contemporaneamente da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico, è alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio a 12V che immagazzina l’energia recuperata durante i rallentamenti. Grazie ad un peso di soli 6,2 kg, le batterie sono estremamente compatte e leggere a tutto beneficio di spazio, praticità, comfort e dinamica di guida.

Ibrido accessibile e vantaggioso

La tecnologia ibrida di Suzuki è per tutti, essendo decisamente accessibile, dato che parliamo di un sovrapprezzo di soli 1.000 euro, per tutti i tre modelli Swift, Ignis e Baleno, rispetto alle omologhe versioni con motore a benzina. Una differenza di prezzo che viene compensata dai vantaggi fiscali e da una serie di agevolazioni concesse da Regioni e Comuni italiani (incentivi all’acquisto, esenzione tassa di possesso, accesso alle ZTL, soste gratuite nei parcheggi con strisce blu, ecc.).

Suzuki, gamma Hybrid al centro della scena nel porte aperte del 19 e 20 ottobre
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati