ASI ad Auto e Moto d’Epoca 2019: in evidenza il valore dell’originalità

ASI ad Auto e Moto d’Epoca 2019: in evidenza il valore dell’originalità

Presente nel padiglione 4

“L’originalità è il nostro valore” rappresenta il tema cardine della partecipazione alla manifestazione padovana
ASI ad Auto e Moto d’Epoca 2019: in evidenza il valore dell’originalità

Dal 24 al 27 ottobre 2019 a Padova Fiere è ospitato l’appuntamento Auto e Moto d’Epoca. L’Automotoclub Storico Italiano è presente evidenziando l’importanza dell’originalità. Un tema valutato “patrimonio storico, culturale ed emozionale”, riprendendo le indicazioni sulla partecipazione.

Un luogo d’incontro

Nello spazio ASI, all’interno del padiglione 4, si anticipano incontri e dibattiti. Si inizia giovedì 24 ottobre alle ore 15:30, quando i responsabili delle Commissioni Tecniche ASI propongono un “vademecum sul Certificato di Rilevanza Storica e sul Certificato di Identità”, parlando della loro importanza e le modalità di ottenimento. Con il tema “Il futuro della storia: originalità, qualità, uso corretto dei veicoli d’epoca”, si affronta un discorso prospettico, sia parlando di mezzo, sia di nuovi potenziali appassionati. Interessante nell’occasione anche un intervento del designer Mike Robinson sul tema “Questione di stile: evoluzioni e rivoluzioni di fine Novecento”, segnalato per venerdì 25 alle ore 15:00.
Il giorno successivo, il 26 ottobre, alle ore 11:00 è previsto un nuovo incontro su: “Motorismo storico sullo scenario internazionale”. Presenti per la Fédération International des Véhicules Anciens ( FIVA) il presidente Patrick Rollet e il presidente della Commissione Legislativa Tiddo Bresters. Attesi anche l’Onorevole Anna Cinzia Bonfrisco, deputato del Parlamento Europeo e membro dell’European Parliament Historic Vehicle Group, quindi Antonio Ghini del magazine internazionale The Key.
Presentati nello stesso giorno due libri editi da ASI Service: “500 Giardiniera, l’utilitaria per il lavoro” di Matteo Comoglio ed Enrico Bo introdotto alle ore 10:30 e “Historic Tour” alle ore 12:00, una guida che contiene alcuni interessanti itinerari sui tratti veneti, sottolineando l’importanza del motorismo storico in ambito turistico. Mentre alle 14:30 un nuovo appuntamento con Mike Robinson dedicato a “Stili e stilemi degli anni ’90: quali saranno le icone di domani?”; dunque alle ore 15:30 “Spazio Club” con l’introduzione di diverse iniziative legate ai sodalizi federati ASI, come segnalato
Nell’ultimo giorno, il 27 ottobre, alle ore 11:00 è in programma un nuovo incontro intitolato “Forghieri racconta…”, presenti Danilo Castellarin della Commissione Storia e Musei dell’ASI e Federica Ameglio che intervistano proprio il noto e vincente ingegnere con Ferrari. Quindi un incontro conclusivo con la Commissione Cultura ASI rappresentata da Giuseppe Genchi che segnala le iniziative svolte nel 2019 e quelle previste per il 2020 alle ore 11:30, sempre riprendendo le indicazioni trasmesse.

Il tema di riferimento

La passione per i veicoli d’epoca è legata alla stessa importanza storica dei mezzi. “Il valore di un veicolo storico è legato essenzialmente alla sua originalità, affinché rimanga fedele testimone per il futuro della nostra storia”, è citato nell’occasione. Un aspetto sottolineato in vista dell’appuntamento a Padova.

Foto: ASI (Automotoclub Storico Italiano)

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati