WP_Post Object ( [ID] => 644012 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-10-21 10:38:40 [post_date_gmt] => 2019-10-21 08:38:40 [post_content] => La Fiat 500 elettrica è una delle vetture più attese, almeno in Italia, tra le prossime uscite. Questo modello arriverà a metà del prossimo anno, ma inizia ad affiorare qualche informazione, dopo il lancio della linea di produzione dello scorso 11 luglio. È stato realizzato il primo esemplare di pre-serie a Mirafiori, come confermato dalla stessa FCA nel corso di un evento.

La Fiat 500 elettrica in arrivo su strada

Le prossime settimane dovremmo iniziare a vedere anche su strada questi modelli di pre-serie, per effettuare i consueti test di collaudo, in attesa di un debutto atteso al prossimo Salone di Ginevra 2020. Per l’arrivo sul mercato, invece, bisognerà probabilmente attendere la prossima estate: la data del via agli ordini potrebbe essere il 4 luglio 2020, festeggiando così i 63 anni dal debutto della prima 500.

La Fiat 500 elettrica e le porte ‘ad armadio’

I colleghi britannici di Autocar hanno intervistato Olivier Francois, ad di Fiat. Durante il colloquio, si è parlato della Fiat 500 elettrica ed un dettaglio è stato quello sulle portiere. Piccole porte posteriori a cerniera, per migliorare l’accesso e aumentare lo spazio. Vista anche la tendenza del mercato, in cui le auto con tre porte hanno avuto un crollo nelle vendite. “Fiat ha una doppia missione, perché la mobilità urbana è fondamentale oggi, ma allo stesso tempo lo è anche il trasporto familiare – ha detto Francois, sul futuro Fiat - Per il nostro futuro abbiamo bisogno di trovare il giusto equilibrio fra le due dimensioni: la gamma Fiat 500 e il trasporto familiare. Non ci saranno dunque grandi macchine, nessuna auto premium e nessuna auto sportiva”.

I numeri per la Fiat 500 elettrica

La capacità produttiva della nuova linea sarà di 80.000 unità all’anno, ma potrebbe anche aumentarne il numero, in caso la richiesta di questo modello elettrico sia superiore alle aspettative. Circa 1.200 persone saranno dedicate alla realizzazione della Fiat 500 BEV (Battery Electric Vehicle), grazie ad un investimento complessivo di 700 milioni di euro. L'11 luglio è stato simbolicamente posato il primo robot Comau e nei prossimi mesi si arriverà a quota 200, quelli necessari alla nuova linea produttiva, tramite i quali tutte le operazioni di saldatura saranno automatizzate. [post_title] => Fiat 500 elettrica: uscito da Mirafiori il primo esemplare di pre-serie [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-500-elettrica-anticipazioni-caratteristiche-uscita-motori [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-21 10:45:22 [post_modified_gmt] => 2019-10-21 08:45:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=644012 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat 500 elettrica: uscito da Mirafiori il primo esemplare di pre-serie

La presentazione è attesa al Salone di Ginevra 2020

Dopo il lancio della linea di produzione della Fiat 500 elettrica a Mirafiori, arrivano le prime notizie sul modello a zero emissioni. Prodotto il primo esemplare pre-serie, sul mercato potrebbe arrivare il 4 luglio 2020.
Fiat 500 elettrica: uscito da Mirafiori il primo esemplare di pre-serie

La Fiat 500 elettrica è una delle vetture più attese, almeno in Italia, tra le prossime uscite. Questo modello arriverà a metà del prossimo anno, ma inizia ad affiorare qualche informazione, dopo il lancio della linea di produzione dello scorso 11 luglio. È stato realizzato il primo esemplare di pre-serie a Mirafiori, come confermato dalla stessa FCA nel corso di un evento.

La Fiat 500 elettrica in arrivo su strada

Le prossime settimane dovremmo iniziare a vedere anche su strada questi modelli di pre-serie, per effettuare i consueti test di collaudo, in attesa di un debutto atteso al prossimo Salone di Ginevra 2020.

Per l’arrivo sul mercato, invece, bisognerà probabilmente attendere la prossima estate: la data del via agli ordini potrebbe essere il 4 luglio 2020, festeggiando così i 63 anni dal debutto della prima 500.

La Fiat 500 elettrica e le porte ‘ad armadio’

I colleghi britannici di Autocar hanno intervistato Olivier Francois, ad di Fiat. Durante il colloquio, si è parlato della Fiat 500 elettrica ed un dettaglio è stato quello sulle portiere. Piccole porte posteriori a cerniera, per migliorare l’accesso e aumentare lo spazio. Vista anche la tendenza del mercato, in cui le auto con tre porte hanno avuto un crollo nelle vendite.

“Fiat ha una doppia missione, perché la mobilità urbana è fondamentale oggi, ma allo stesso tempo lo è anche il trasporto familiare – ha detto Francois, sul futuro Fiat – Per il nostro futuro abbiamo bisogno di trovare il giusto equilibrio fra le due dimensioni: la gamma Fiat 500 e il trasporto familiare. Non ci saranno dunque grandi macchine, nessuna auto premium e nessuna auto sportiva”.

I numeri per la Fiat 500 elettrica

La capacità produttiva della nuova linea sarà di 80.000 unità all’anno, ma potrebbe anche aumentarne il numero, in caso la richiesta di questo modello elettrico sia superiore alle aspettative. Circa 1.200 persone saranno dedicate alla realizzazione della Fiat 500 BEV (Battery Electric Vehicle), grazie ad un investimento complessivo di 700 milioni di euro.

L’11 luglio è stato simbolicamente posato il primo robot Comau e nei prossimi mesi si arriverà a quota 200, quelli necessari alla nuova linea produttiva, tramite i quali tutte le operazioni di saldatura saranno automatizzate.

Fiat 500 elettrica: uscito da Mirafiori il primo esemplare di pre-serie
4 (80%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati