WP_Post Object ( [ID] => 670058 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-10-24 12:26:38 [post_date_gmt] => 2019-10-24 10:26:38 [post_content] => Il Tokyo Motor Show 2019 è l'occasione per conoscere quel che ci riserverà il futuro di Nissan. La Casa giapponese, pronta a voltare pagina dopo l'era Ghosn affidandosi alla guida del nuovo CEO Makoto Uchida, concretizza la visione dell'auto del futuro attraverso la Nissan IMk Concept. Si tratta di un prototipo che alla kermesse di Tokyo prefigura le prossime city car elettriche del marchio nipponico, assumendo forme e proporzioni da K-Car, le utilitarie squadrate e spaziose commercializzate in Giappone.

Design futuristico

La Nissan IMk è un concept che segue il percorso evolutivo della Intelligent Mobility del brand, basandosi sulla nuova piattaforma EV del costruttore giapponese. Il nuovo prototipo si fa apprezzare per il design elegante e futuristico, oltre che per il comfort e la sicurezza che garantisce al conducente con una serie di dotazioni e soluzioni pensate per alleviare lo stress mentre ci si trova in mezzo al traffico cittadino.

Lunga meno di 3 metri e mezzo

La veste estetica esterna della IMk Concept si rifà al minimalismo giapponese, così come alla tradizione nipponica è rivolto l'omaggio del colore rosso ramato "Akagane" scelto per la carrozzeria del veicolo. Il frontale propone la calandra V-Motion, mentre il posteriore fa leva su una raffinato effetto che ricrea quasi un lavorazione artigianale in legno. Per quanto riguarda le dimensioni del prototipo, la IMk misura 3,434 metri in lunghezza, 1,512 in larghezza e 1,644 in altezza.

Display sospeso sul cruscotto

Aprendo le portiere del nuovo concept di Nissan si viene accolti da un ambiente "lounge" con sedute rilassanti a atmosfera quasi zen, arricchite da una serie di elementi, in particolare interno porte, volante e quadro strumenti, in tinta Akagane. Gli interni sono impreziositi da inserti in legno, mentre il cruscotto è spoglio di comandi fisici, proponendo solo il pulsante Start e il cambio. Su un display "prism" collocato al centro del cruscotto, che dà quasi la sensazione di essere sospeso in aria, vengono invece visualizzate le informazioni di guida oltre alle indicazioni del navigatore.

Parcheggia da sola

Notevole ed avanzata è la dotazione tecnologica della Nissan IMk Concept, con un elevato livello di connettività che permette di personalizzare direttamente dallo smartphone le impostazioni personali di guida. Il prototipo beneficia anche del sistema di parcheggio autonomo, oltre all'integrazione con il rete energetica di casa che, grazie al sistema Nissan Energy Share, sfrutta la batteria dell'auto per bilanciare il fabbisogno energetico dell'abitazione.

Tecnologie di guida autonoma

Altrettanto avanzato è l'equipaggiamento dei dispositivi assistenza alla guida presente sulla IMk. Tra queste c'è il ProPilot Remote Park, che permette alla vettura di trovare da sola il parcheggio, dopo che conducente e passeggeri sono scesi dall'auto. Il concept dispone anche di tecnologia Invisible-to-Visible (I2V) che sfrutta le informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni dell'auto integrandoli con i dati provenienti dal cloud. In questo modo, riuscendo ad avere più informazioni in tempo reale sull'ambiente esterno che circonda la vettura, si può godere di una maggior sicurezza durante la marcia. [post_title] => Nissan IMk Concept: un assaggio dell'auto del futuro in anteprima al Salone di Tokyo 2019 [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nissan-imk-concept-tokyo-motor-show-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-24 12:26:38 [post_modified_gmt] => 2019-10-24 10:26:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=670058 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nissan IMk Concept: un assaggio dell’auto del futuro in anteprima al Salone di Tokyo 2019 [FOTO e VIDEO]

Compatta, tecnologica e con sistemi di guida autonoma

Si chiama Nissan IMk il nuovo concept di city car elettrica presentato dalla Casa giapponese al Salone di Tokyo 2019. Il prototipo prefigura le future compatte a zero emissioni del brand.

Il Tokyo Motor Show 2019 è l’occasione per conoscere quel che ci riserverà il futuro di Nissan.

La Casa giapponese, pronta a voltare pagina dopo l’era Ghosn affidandosi alla guida del nuovo CEO Makoto Uchida, concretizza la visione dell’auto del futuro attraverso la Nissan IMk Concept. Si tratta di un prototipo che alla kermesse di Tokyo prefigura le prossime city car elettriche del marchio nipponico, assumendo forme e proporzioni da K-Car, le utilitarie squadrate e spaziose commercializzate in Giappone.

Design futuristico

La Nissan IMk è un concept che segue il percorso evolutivo della Intelligent Mobility del brand, basandosi sulla nuova piattaforma EV del costruttore giapponese. Il nuovo prototipo si fa apprezzare per il design elegante e futuristico, oltre che per il comfort e la sicurezza che garantisce al conducente con una serie di dotazioni e soluzioni pensate per alleviare lo stress mentre ci si trova in mezzo al traffico cittadino.

Lunga meno di 3 metri e mezzo

La veste estetica esterna della IMk Concept si rifà al minimalismo giapponese, così come alla tradizione nipponica è rivolto l’omaggio del colore rosso ramato “Akagane” scelto per la carrozzeria del veicolo. Il frontale propone la calandra V-Motion, mentre il posteriore fa leva su una raffinato effetto che ricrea quasi un lavorazione artigianale in legno. Per quanto riguarda le dimensioni del prototipo, la IMk misura 3,434 metri in lunghezza, 1,512 in larghezza e 1,644 in altezza.

Display sospeso sul cruscotto

Aprendo le portiere del nuovo concept di Nissan si viene accolti da un ambiente “lounge” con sedute rilassanti a atmosfera quasi zen, arricchite da una serie di elementi, in particolare interno porte, volante e quadro strumenti, in tinta Akagane. Gli interni sono impreziositi da inserti in legno, mentre il cruscotto è spoglio di comandi fisici, proponendo solo il pulsante Start e il cambio. Su un display “prism” collocato al centro del cruscotto, che dà quasi la sensazione di essere sospeso in aria, vengono invece visualizzate le informazioni di guida oltre alle indicazioni del navigatore.

Parcheggia da sola

Notevole ed avanzata è la dotazione tecnologica della Nissan IMk Concept, con un elevato livello di connettività che permette di personalizzare direttamente dallo smartphone le impostazioni personali di guida. Il prototipo beneficia anche del sistema di parcheggio autonomo, oltre all’integrazione con il rete energetica di casa che, grazie al sistema Nissan Energy Share, sfrutta la batteria dell’auto per bilanciare il fabbisogno energetico dell’abitazione.

Tecnologie di guida autonoma

Altrettanto avanzato è l’equipaggiamento dei dispositivi assistenza alla guida presente sulla IMk. Tra queste c’è il ProPilot Remote Park, che permette alla vettura di trovare da sola il parcheggio, dopo che conducente e passeggeri sono scesi dall’auto. Il concept dispone anche di tecnologia Invisible-to-Visible (I2V) che sfrutta le informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni dell’auto integrandoli con i dati provenienti dal cloud. In questo modo, riuscendo ad avere più informazioni in tempo reale sull’ambiente esterno che circonda la vettura, si può godere di una maggior sicurezza durante la marcia.

Nissan IMk Concept: un assaggio dell’auto del futuro in anteprima al Salone di Tokyo 2019 [FOTO e VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati