WP_Post Object ( [ID] => 670687 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-10-26 09:00:53 [post_date_gmt] => 2019-10-26 07:00:53 [post_content] => I 100 anni di Citroen vengono festeggiati anche ad Auto e Moto d’Epoca 2019, la fiera sulle auto storiche di Padova. Il marchio del Double Chevron ha portato due esemplari fondamentali della propria storia: la Type A, la prima vettura costruite in serie in Europa, e la Traction Avant. Ne abbiamo parlato con Elena Fumagalli, la responsabile della comunicazione di Citroen Italia.

La Citroen Type A ad Auto e Moto d’Epoca 2019

Partiamo dalla Citroen Type A, cioè il primo modello commercializzato dal marchio nel 1919. È stata progettata come vettura economica, con consumi ridotti per l’epoca (7,5 litri ogni 100 chilometri) ed un basso consumo di pneumatici. Con 24.093 esemplari prodotti, la Type A 10HP proponeva un motore di 1327 cc in grado di esprimersi con una potenza di 10 cavalli reali. Con il cambio (non sincronizzato) a 3 sole velocità, adottava lo standard di sicurezza dell’epoca, legato a freno principale a pedale, mentre il secondario era ‘a mano’. Anche le sospensioni si riducevano a primordiali balestre ellittiche. Il peso era ridotto a 810 kg a vuoto, poco in relazione alla lunghezza complessiva di 4 metri con la cappotta aperta, se la stessa veniva chiusa, la lunghezza scendeva invece a 3,68 metri. I 65 km/h di velocità massima, devono essere infine valutati alla luce dello standard di sicurezza che riguarda l’impianto frenante.

La storia della Citroen Traction Avant

La Citroen Traction Avant, invece, è la prima auto di serie con la trazione anteriore. Si tratta dell’ultimo modello lanciato da André Citroen, prima della sua scomparsa, ed è stata presentata nell’aprile 1934. Più bassa ed aerodinamica rispetto a tutte le altre vetture, ha riscritto i codici stilistici e quelli tecnologici. Con una potenza importante per l’epoca, il motore di 1911 cc esprimeva 60 cavalli reali, in grado di portare la vettura a 110 km/h di velocità massima. Con 3 velocità selezionabili dalla leva cambio (di cui 2 sincronizzate), la vettura iniziava a mostrare una discreta evoluzione sottolineata dall’impianto frenante idraulico, con una soluzione a tamburo per entrambi gli assali. [post_title] => Citroen: i 100 anni di storia festeggiati a Padova [VIDEO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-100-anni-auto-moto-epoca-2019-padova-fumagalli [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-10-25 15:11:33 [post_modified_gmt] => 2019-10-25 13:11:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=670687 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen: i 100 anni di storia festeggiati a Padova [VIDEO LIVE]

La nostra intervista con Elena Fumagalli

Citroen ha festeggiato i 100 anni anche ad Auto e Moto d'Epoca 2019 ed ha portato due vetture simbolo: la Type A e la Traction Avant. Auto che hanno segnato la storia del Double Chevron e non solo.

I 100 anni di Citroen vengono festeggiati anche ad Auto e Moto d’Epoca 2019, la fiera sulle auto storiche di Padova. Il marchio del Double Chevron ha portato due esemplari fondamentali della propria storia: la Type A, la prima vettura costruite in serie in Europa, e la Traction Avant. Ne abbiamo parlato con Elena Fumagalli, la responsabile della comunicazione di Citroen Italia.

La Citroen Type A ad Auto e Moto d’Epoca 2019

Partiamo dalla Citroen Type A, cioè il primo modello commercializzato dal marchio nel 1919. È stata progettata come vettura economica, con consumi ridotti per l’epoca (7,5 litri ogni 100 chilometri) ed un basso consumo di pneumatici. Con 24.093 esemplari prodotti, la Type A 10HP proponeva un motore di 1327 cc in grado di esprimersi con una potenza di 10 cavalli reali. Con il cambio (non sincronizzato) a 3 sole velocità, adottava lo standard di sicurezza dell’epoca, legato a freno principale a pedale, mentre il secondario era ‘a mano’.

Anche le sospensioni si riducevano a primordiali balestre ellittiche. Il peso era ridotto a 810 kg a vuoto, poco in relazione alla lunghezza complessiva di 4 metri con la cappotta aperta, se la stessa veniva chiusa, la lunghezza scendeva invece a 3,68 metri. I 65 km/h di velocità massima, devono essere infine valutati alla luce dello standard di sicurezza che riguarda l’impianto frenante.

La storia della Citroen Traction Avant

La Citroen Traction Avant, invece, è la prima auto di serie con la trazione anteriore. Si tratta dell’ultimo modello lanciato da André Citroen, prima della sua scomparsa, ed è stata presentata nell’aprile 1934. Più bassa ed aerodinamica rispetto a tutte le altre vetture, ha riscritto i codici stilistici e quelli tecnologici.

Con una potenza importante per l’epoca, il motore di 1911 cc esprimeva 60 cavalli reali, in grado di portare la vettura a 110 km/h di velocità massima. Con 3 velocità selezionabili dalla leva cambio (di cui 2 sincronizzate), la vettura iniziava a mostrare una discreta evoluzione sottolineata dall’impianto frenante idraulico, con una soluzione a tamburo per entrambi gli assali.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati