WP_Post Object ( [ID] => 672914 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-07 10:44:22 [post_date_gmt] => 2019-11-07 09:44:22 [post_content] => La Toyota Supra finisce sotto la luce dei riflettori in occasione del SEMA di Las Vegas 2019, importante kermesse dedicata al tuning e all'elaborazione. La Supra, che da sempre è una delle auto preferite dagli elaboratori, ha riacceso questo desiderio con la comparsa della nuova generazione lanciata recentemente dalla Casa giapponese.

A Las Vegas nove elaborazioni della Supra

Non è un caso che al SEMA, anche per celebrare il 40esimo anniversario della divisione Toyota Racing Development, sia esposta una numerosa serie di varianti tuning della Supra con ben nove esemplari preparati. Tra di loro, tutti a tirar fuori determinate sfumature e declinazioni della sportiva nipponica, spicca la Toyota Supra Heritage Edition, elaborazione che omaggia la storia e la tradizione di un modello che ha saputo costruirsi un ruolo di primo piano nell'immaginario degli appassionati.

Ispirata alla Supra del 1993

La Toyota Supra Heritage Edition nasce dal guanto di sfida che Ed Laukes, vice presidente Toyota USA, ha lanciato al dipartimento Motorsports Technical Center chiedendogli di realizzare una versione della nuova Supra che s'ispirasse ad una sua antenata, il modello del 1993. Sfida raccolta dagli specialisti Toyota che hanno dato così vita alla Supra Heritage Edition. I richiami alla Supra del 1993 sono evidenti in alcuni elementi che caratterizzano gli esterni della vettura come il grande alettone sulla coda, l'estrattore posteriore generoso e i fanali scuri. L'anteriore della Toyota Supra Heritage Edition propone invece degli inediti gruppi ottici anteriori con fari composti da sei LED circolari.

Potenza del motore a oltre 500 CV

L'intervento di modifica non si è limitato però soltanto al look, dato che la Toyota Supra Heritage Edition può contare su molti più cavalli della versione standard della sportiva nipponica. Rispetto ai 340 CV erogati dal motore della Supra 2020 di serie infatti, su questa elaborazione dal sapore vintage il propulsore è stato potenziato arrivando a sviluppare oltre 500 CV di potenza. [post_title] => Toyota Supra Heritage Edition: tuning che strizza l'occhio al passato al SEMA 2019 [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => toyota-supra-heritage-edition-sema-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-07 10:44:22 [post_modified_gmt] => 2019-11-07 09:44:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=672914 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota Supra Heritage Edition: tuning che strizza l’occhio al passato al SEMA 2019 [FOTO e VIDEO]

Motore potenziato che eroga oltre 500 CV

La Toyota Supra Heritage Edition è l'elaborazione presentata al SEMA di Las Vegas che s'ispira alla Supra del 1993. Ritoccata anche la potenza del motore che sale a più di 500 CV.

La Toyota Supra finisce sotto la luce dei riflettori in occasione del SEMA di Las Vegas 2019, importante kermesse dedicata al tuning e all’elaborazione.

La Supra, che da sempre è una delle auto preferite dagli elaboratori, ha riacceso questo desiderio con la comparsa della nuova generazione lanciata recentemente dalla Casa giapponese.

A Las Vegas nove elaborazioni della Supra

Non è un caso che al SEMA, anche per celebrare il 40esimo anniversario della divisione Toyota Racing Development, sia esposta una numerosa serie di varianti tuning della Supra con ben nove esemplari preparati. Tra di loro, tutti a tirar fuori determinate sfumature e declinazioni della sportiva nipponica, spicca la Toyota Supra Heritage Edition, elaborazione che omaggia la storia e la tradizione di un modello che ha saputo costruirsi un ruolo di primo piano nell’immaginario degli appassionati.

Ispirata alla Supra del 1993

La Toyota Supra Heritage Edition nasce dal guanto di sfida che Ed Laukes, vice presidente Toyota USA, ha lanciato al dipartimento Motorsports Technical Center chiedendogli di realizzare una versione della nuova Supra che s’ispirasse ad una sua antenata, il modello del 1993.

Sfida raccolta dagli specialisti Toyota che hanno dato così vita alla Supra Heritage Edition. I richiami alla Supra del 1993 sono evidenti in alcuni elementi che caratterizzano gli esterni della vettura come il grande alettone sulla coda, l’estrattore posteriore generoso e i fanali scuri. L’anteriore della Toyota Supra Heritage Edition propone invece degli inediti gruppi ottici anteriori con fari composti da sei LED circolari.

Potenza del motore a oltre 500 CV

L’intervento di modifica non si è limitato però soltanto al look, dato che la Toyota Supra Heritage Edition può contare su molti più cavalli della versione standard della sportiva nipponica. Rispetto ai 340 CV erogati dal motore della Supra 2020 di serie infatti, su questa elaborazione dal sapore vintage il propulsore è stato potenziato arrivando a sviluppare oltre 500 CV di potenza.

Toyota Supra Heritage Edition: tuning che strizza l’occhio al passato al SEMA 2019 [FOTO e VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati