WP_Post Object ( [ID] => 673424 [post_author] => 84 [post_date] => 2019-11-13 11:06:54 [post_date_gmt] => 2019-11-13 10:06:54 [post_content] => Squadra che vince non si cambia...o forse si ma pur sempre con modifiche fatte in punta di matita. E' questo che devono aver pensato gli ingegneri e i designer di Nissan quando hanno capito che era giunto il momento di creare la nuova Nissan Juke 2020. Di lei abbiamo parlato in lungo e in largo in questi mesi e nella nostra prova, qui, potete trovare tutte le ultime informazioni che cercate su motori, prezzo, allestimenti nonché la video prova su strada. Perché ora non concentrarci sulle differenze sostanziali tra la vecchia e la nuova Juke? Partiamo col parlare dell'estetica.

Estetica e design

La vecchia Nissan Juke è diventata famosa per le sue linee ricercate e per le sue forme originali, quindi la nuova nata ha preferito mantenere il family feeling proponendo un corpo vettura simile ma più pulito. Niente bombature eccessive ma un fisico più asciutto e tirato. Cambia soprattutto il viso con la calandra che restringe la griglia del paraurti (prima, quest'ultima, le solcava in orizzontale tutto il viso) con il gruppo ottico meno estroso rispetto al passato e ora più sottile. Davanti, rispondono presente le lame cromate a forma di V che collegano i fari sottili e che le danno un piglio più elegante, mentre permangono i fari fendinebbia rotondi e lo splitter nella parte più inferiore. I passa-ruota sono meno ciccioni rispetto alla passata generazione mentre ci sono ancora le minigonne, il fascione anteriore e i parafanghi di colore nero. Continuando a guardare la fiancata, ecco le maniglie posteriori poste nella parte più alta che si raccordano al tetto discendente. E la coda? Il lato-b cambia maggiormente nella nuova versione con linee più tese, lasciandosi dietro le spalle le forme più morbide della prima generazione: ora è più presente lo spoiler cosi come il portellone, abbracciato dai gruppi ottici a sviluppo verticale (è stata abbandonata la forma a C) con il lunotto più inclinato. Infine, c'è da segnalare il paraurti posteriore, ridisegnato.

Dimensioni e bagagliaio

La nuova Nissan Juke è ora più lunga di 7 cm rispetto la passato cosi da raggiungere i 4,21 metri (2.63 metri la larghezza e 1.59 metri l'altezza). Il bagagliaio è più capiente ed è capace di ingurgitare 422 litri (con il divanetto posteriore in posizione standard), 68 litri in più rispetto alla vecchia Nissan Juke.

Interni e abitacolo

Sostanziali sono anche le differenze all'interno. L'abitacolo della nuova Nissan Juke 2020 presenta un rinnovato sistema di infotainment incastonato nel nuovo display touch da 8”,montato a sbalzo. I vostri polpastrelli saranno contenti quando potranno toccare rivestimenti più morbidi per l'abitacolo, con tessuti e materiali di migliore qualità rispetto alla passata generazione. Inoltre, appare meglio organizzata la plancia, a sviluppo verticale, che comprende a partire dall'alto il display dell'infotainmet, tre bocchette per l'areazione e i comandi del clima posti poco più sotto. La sensazione è che la nuova disposizione sia più ordinata e compatta, per un più veloce e comodo utilizzo. [post_title] => Nissan Juke 2020: il confronto tra la nuova e la vecchia generazione [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nissan-juke-2020-nuova-prezzo-uscita-motori-confronto-vecchia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-14 12:09:09 [post_modified_gmt] => 2019-11-14 11:09:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=673424 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nissan Juke 2020: il confronto tra la nuova e la vecchia generazione

Nuova Nissan Juke 2020: ecco cosa cambia

Nuova Nissan Juke 2020: ecco cosa cambia tra le vecchia e la nuova generazione. Foto, estetica, design, dimensioni, bagagliaio, prova, prezzi, uscita, consumi e motori
Nissan Juke 2020: il confronto tra la nuova e la vecchia generazione

Squadra che vince non si cambia…o forse si ma pur sempre con modifiche fatte in punta di matita. E’ questo che devono aver pensato gli ingegneri e i designer di Nissan quando hanno capito che era giunto il momento di creare la nuova Nissan Juke 2020. Di lei abbiamo parlato in lungo e in largo in questi mesi e nella nostra prova, qui, potete trovare tutte le ultime informazioni che cercate su motori, prezzo, allestimenti nonché la video prova su strada. Perché ora non concentrarci sulle differenze sostanziali tra la vecchia e la nuova Juke? Partiamo col parlare dell’estetica.

Estetica e design

La vecchia Nissan Juke è diventata famosa per le sue linee ricercate e per le sue forme originali, quindi la nuova nata ha preferito mantenere il family feeling proponendo un corpo vettura simile ma più pulito. Niente bombature eccessive ma un fisico più asciutto e tirato. Cambia soprattutto il viso con la calandra che restringe la griglia del paraurti (prima, quest’ultima, le solcava in orizzontale tutto il viso) con il gruppo ottico meno estroso rispetto al passato e ora più sottile. Davanti, rispondono presente le lame cromate a forma di V che collegano i fari sottili e che le danno un piglio più elegante, mentre permangono i fari fendinebbia rotondi e lo splitter nella parte più inferiore.

I passa-ruota sono meno ciccioni rispetto alla passata generazione mentre ci sono ancora le minigonne, il fascione anteriore e i parafanghi di colore nero. Continuando a guardare la fiancata, ecco le maniglie posteriori poste nella parte più alta che si raccordano al tetto discendente. E la coda? Il lato-b cambia maggiormente nella nuova versione con linee più tese, lasciandosi dietro le spalle le forme più morbide della prima generazione: ora è più presente lo spoiler cosi come il portellone, abbracciato dai gruppi ottici a sviluppo verticale (è stata abbandonata la forma a C) con il lunotto più inclinato. Infine, c’è da segnalare il paraurti posteriore, ridisegnato.

Dimensioni e bagagliaio

La nuova Nissan Juke è ora più lunga di 7 cm rispetto la passato cosi da raggiungere i 4,21 metri (2.63 metri la larghezza e 1.59 metri l’altezza). Il bagagliaio è più capiente ed è capace di ingurgitare 422 litri (con il divanetto posteriore in posizione standard), 68 litri in più rispetto alla vecchia Nissan Juke.

Interni e abitacolo

Sostanziali sono anche le differenze all’interno. L’abitacolo della nuova Nissan Juke 2020 presenta un rinnovato sistema di infotainment incastonato nel nuovo display touch da 8”,montato a sbalzo. I vostri polpastrelli saranno contenti quando potranno toccare rivestimenti più morbidi per l’abitacolo, con tessuti e materiali di migliore qualità rispetto alla passata generazione. Inoltre, appare meglio organizzata la plancia, a sviluppo verticale, che comprende a partire dall’alto il display dell’infotainmet, tre bocchette per l’areazione e i comandi del clima posti poco più sotto. La sensazione è che la nuova disposizione sia più ordinata e compatta, per un più veloce e comodo utilizzo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati