WP_Post Object ( [ID] => 674208 [post_author] => 84 [post_date] => 2019-11-14 11:42:14 [post_date_gmt] => 2019-11-14 10:42:14 [post_content] => La nuova Nissan Juke 2019. C'è chi la ama per la sua estetica cosi originale e chi la odia, per lo stesso motivo. Noi l'abbiamo provata, testata, stressata, toccata nella video-prova su strada che trovate in questo articolo ma ora ci concentreremo su quello che la nuova nata di casa Nissan ci offre una volta saliti a bordo. Nuova fuori e nuova dentro? Si, è proprio cosi! Una volta seduti sul comodo sedile ergonomico lo sguardo corre verso il volante D-Shaped, sottile e tagliato in basso. L'impugnatura è buona ma qualcuno potrebbe preferire una corona più cicciotta per una migliore presa. Non mi convince al 100% il quadro strumenti che avrei voluto completamente digitale mentre in questo caso abbiamo contagiri e contachilometri con le lancette, inframezzato da un display che riporta le principali informazioni da tenere sotto controllo durante la guida, come la pressione degli pneumatici, il consumo in tempo reale e le informazioni che arrivano dal navigatore. Mi piace molto invece la consolle centrale cosi formata, a partire dall'alto, dal display touch 8 dell'infotainment a sbalzo (buono il software installato, anche se il navigatore satellitare in alcuni frangenti è un po’ ostico da interpretare) compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e che troneggia su tre bocchette dell'aria incastonate sopra un piano black. Poco più sotto ci sono le manopole e i bottoni fisici per comandare il condizionatore e, proseguendo con lo sguardo, ecco uno scompartimento per poggiare il cellulare che implementa anche la ricarica wireless, il tasto per avviare il motore e il cambio manuale. Da segnalare la nuova copertura del cruscotto in tessuto e morbida al tocco. In generale si respira un ambiente molto più raffinato e curato rispetto alla passata generazione della Nissan Juke (qui, il configuratore). Sono disponibili ben cinque diversi allestimentiVisia, Acenta, N-Connecta, Tekna e il nuovo N-Design, l’unico che può scegliere tra tre diverse colorazioni per l’abitacolo (bianco-grigio, nero e arancione). Da segnalare che sugli allestimenti più ricchi c'è la presenza del sistema Bose Personal Plus, che include una cassa sonora direttamente nei poggiatesta dei due sedili anteriori. [post_title] => Nuova Nissan Juke 2020: interni rivoluzionati, ecco cosa offre l'abitacolo [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nissan-juke-2020-interni-abitacolo-colori-allestimenti-configuratore [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-14 15:19:36 [post_modified_gmt] => 2019-11-14 14:19:36 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=674208 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Nissan Juke 2020: interni rivoluzionati, ecco cosa offre l’abitacolo

Nissan Juke 2019: ecco cosa ci offre l'abitacolo e gli allestimenti

Nissan Juke 2019: ecco cosa ci offre l'abitacolo e gli allestimenti
Nuova Nissan Juke 2020: interni rivoluzionati, ecco cosa offre l’abitacolo

La nuova Nissan Juke 2019. C’è chi la ama per la sua estetica cosi originale e chi la odia, per lo stesso motivo. Noi l’abbiamo provata, testata, stressata, toccata nella video-prova su strada che trovate in questo articolo ma ora ci concentreremo su quello che la nuova nata di casa Nissan ci offre una volta saliti a bordo.

Nuova fuori e nuova dentro? Si, è proprio cosi! Una volta seduti sul comodo sedile ergonomico lo sguardo corre verso il volante D-Shaped, sottile e tagliato in basso. L’impugnatura è buona ma qualcuno potrebbe preferire una corona più cicciotta per una migliore presa. Non mi convince al 100% il quadro strumenti che avrei voluto completamente digitale mentre in questo caso abbiamo contagiri e contachilometri con le lancette, inframezzato da un display che riporta le principali informazioni da tenere sotto controllo durante la guida, come la pressione degli pneumatici, il consumo in tempo reale e le informazioni che arrivano dal navigatore.

Mi piace molto invece la consolle centrale cosi formata, a partire dall’alto, dal display touch 8 dell’infotainment a sbalzo (buono il software installato, anche se il navigatore satellitare in alcuni frangenti è un po’ ostico da interpretare) compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e che troneggia su tre bocchette dell’aria incastonate sopra un piano black. Poco più sotto ci sono le manopole e i bottoni fisici per comandare il condizionatore e, proseguendo con lo sguardo, ecco uno scompartimento per poggiare il cellulare che implementa anche la ricarica wireless, il tasto per avviare il motore e il cambio manuale. Da segnalare la nuova copertura del cruscotto in tessuto e morbida al tocco. In generale si respira un ambiente molto più raffinato e curato rispetto alla passata generazione della Nissan Juke (qui, il configuratore).

Sono disponibili ben cinque diversi allestimentiVisia, Acenta, N-Connecta, Tekna e il nuovo N-Design, l’unico che può scegliere tra tre diverse colorazioni per l’abitacolo (bianco-grigio, nero e arancione). Da segnalare che sugli allestimenti più ricchi c’è la presenza del sistema Bose Personal Plus, che include una cassa sonora direttamente nei poggiatesta dei due sedili anteriori.

Nuova Nissan Juke 2020: interni rivoluzionati, ecco cosa offre l’abitacolo
3.7 (73.33%) 3 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati