WP_Post Object ( [ID] => 674817 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-11-18 10:38:55 [post_date_gmt] => 2019-11-18 09:38:55 [post_content] => Il Gruppo Volkswagen aumenta i propri investimenti sul prossimo futuro. L’azienda tedesca ha annunciato il piano di investimenti per i cinque anni tra il 2020 ed il 2024, dove è prevista la spesa di circa 60 miliardi di euro per lo sviluppo delle aree ritenute chiave per il futuro: ibridizzazione, mobilità elettrica e digitalizzazione, di cui circa 33 miliardi nell’area a zero emissioni. “Accelereremo ulteriormente il passo nei prossimi anni con i nostri investimenti – le parole di Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen - L’ibridizzazione, l’elettrificazione e la digitalizzazione della nostra flotta stanno diventando aree d’azione sempre più importanti. Intendiamo trarre vantaggio dalle economie di scala e creare le massime sinergie”.

I piani per il futuro di casa Volkswagen

Come dicevamo, di quei 60 milioni ne verranno utilizzati circa 33 per sviluppare l’area elettrica, mentre i restanti 27 saranno suddivisi tra ibridizzazione e digitalizzazione. Una cifra totale che corrisponde a poco più del 40% degli investimenti dell’azienda in immobili, impianti e macchinari e dei costi di sviluppo nel periodo di pianificazione, con un incremento di circa 10 punti percentuali rispetto alla precedente programmazione. Il gruppo tedesco è entrato anche un po’ nel dettaglio sul piano dei veicoli, parlando però del piano a lungo termine, cioè i prossimi dieci anni. Il programma prevede l’introduzione sul mercato fino a 75 modelli puramente elettrici e 60 modelli ibridi, con produzione in Germania, Repubblica Ceca, Stati Uniti e Cina. Sono stati, inoltre, confermati i piani per la fabbrica di Emden, secondo i quali la produzione del SUV del segmento C (ID.Next) dovrebbe iniziare nel 2022. [post_title] => Gruppo Volkswagen: 60 miliardi di investimenti entro il 2025 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-investimenti-futuro-elettrico-ibrido-digitale [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-18 10:38:55 [post_modified_gmt] => 2019-11-18 09:38:55 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=674817 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Gruppo Volkswagen: 60 miliardi di investimenti entro il 2025

Per sviluppare elettriche, ibride e digitalizzazione

Il Gruppo Volkswagen accelera sul proprio futuro ed annuncia le proprie strategie, con un aumento degli investimenti sui settori ritenuti fondamentali per i prossimi anni. Con più di 100 modelli da introdurre entro il 2029.
Gruppo Volkswagen: 60 miliardi di investimenti entro il 2025

Il Gruppo Volkswagen aumenta i propri investimenti sul prossimo futuro. L’azienda tedesca ha annunciato il piano di investimenti per i cinque anni tra il 2020 ed il 2024, dove è prevista la spesa di circa 60 miliardi di euro per lo sviluppo delle aree ritenute chiave per il futuro: ibridizzazione, mobilità elettrica e digitalizzazione, di cui circa 33 miliardi nell’area a zero emissioni.

“Accelereremo ulteriormente il passo nei prossimi anni con i nostri investimenti – le parole di Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen – L’ibridizzazione, l’elettrificazione e la digitalizzazione della nostra flotta stanno diventando aree d’azione sempre più importanti. Intendiamo trarre vantaggio dalle economie di scala e creare le massime sinergie”.

I piani per il futuro di casa Volkswagen

Come dicevamo, di quei 60 milioni ne verranno utilizzati circa 33 per sviluppare l’area elettrica, mentre i restanti 27 saranno suddivisi tra ibridizzazione e digitalizzazione. Una cifra totale che corrisponde a poco più del 40% degli investimenti dell’azienda in immobili, impianti e macchinari e dei costi di sviluppo nel periodo di pianificazione, con un incremento di circa 10 punti percentuali rispetto alla precedente programmazione.

Il gruppo tedesco è entrato anche un po’ nel dettaglio sul piano dei veicoli, parlando però del piano a lungo termine, cioè i prossimi dieci anni. Il programma prevede l’introduzione sul mercato fino a 75 modelli puramente elettrici e 60 modelli ibridi, con produzione in Germania, Repubblica Ceca, Stati Uniti e Cina.

Sono stati, inoltre, confermati i piani per la fabbrica di Emden, secondo i quali la produzione del SUV del segmento C (ID.Next) dovrebbe iniziare nel 2022.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati