WP_Post Object ( [ID] => 650379 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-19 11:35:19 [post_date_gmt] => 2019-11-19 10:35:19 [post_content] => BMW ha rilasciato una serie di nuovi dettagli relativi alla i4, prossima berlina elettrica della Casa dell'Elica, nonostante manchino ancora un paio d'anni alla sua produzione. 

Motore elettrico con 530 CV di potenza

La BMW i4 adotterà la tecnologia eDrive di quinta generazione e, come annunciato dal costruttore bavarese, sarà equipaggiata con un propulsore elettrico che sviluppa una potenza massima di circa 530 CV raggiungendo il livello di performance di un motore V8 a combustione, dunque superiore anche a quello garantito dal propulsore sei cilindri benzina 3.0 litri da 450 CV che equipaggia le attuali BMW M3 ed M4.

Batteria da 80 kWh per 600 km d'autonomia

Il motore sarà alimentato da una batteria completamente nuovi che utilizza la tecnologia a celle più recenti, sulla quale non sono stati forniti per ora ulteriori dettagli. In ogni caso, spiega BMW, la batteria della BMW i4 peserà circa 550 kg e avrà una capacità di circa 80 kWh. Questo significa che l'auto sarà in grado di percorrere circa 600 chilometri con una singola carica nel ciclo WLTP.

Ricarica: 80% dell'energia in 35 minuti

Anticipazioni da parte di BMW sono stati fornite anche su modalità e tempi di ricarica della i4. La nuova berlina elettrica supporterà la ricarica fino a 150 kW, potendo dunque ricaricarsi dell'80% dell'energia in circa 35 minuti. Se invece si ha tempo solo per una sosta rapida, alla BMW i4 basteranno soli 6 minuti per ricaricarsi dell'energia sufficiente a percorrere circa 100 chilometri.

Data d'uscita

BMW ha dichiarato guerra a Tesla con la sua berlina elettrica, la BMW i4, in uscita nel 2021 ma che vedremo già nel 2020. Inizialmente, la casa automobilistica tedesca mirava a offrire ben 12 nuovi modelli completamente elettrici entro il 2025, ma l'aumento della concorrenza nel segmento delle auto elettriche ha costretto BMW a rivedere i suoi piani e ad anticipare il tutto al 2023. Un progetto ambizioso che prosegue proprio con 'la versione elettrica della Serie 4', la BMW i4 2020 che seguirà la i3x e il SUV elettrico, l'iNext.

BMW i4, la berlina elettrica

Abbiamo dato il nostro primo sguardo ai render della BMW i4, mentre ora la berlina elettrica è scesa in strada per i primi test drive, tutta coperta dalla camuffatura, ma appare chiaro che le dimensioni e le linee saranno molto simili a quelle della BMW Serie 4 Gran Coupé. Il design sembra più 'convenzionale' rispetto alle sorelle elettriche BMW i3 e i8 e, naturalmente, ci sono ancora alcuni cambiamenti visivi che distinguono la BMW i4 dalla normale Gran Coupé Serie 4, come la griglia del radiatore più piccola e unica ma anche l'altezza da terra che sembra essere superiore alla Gran Coupé Serie 4, cosi necessaria per accogliere il pacco batteria.

La piattaforma

La nuova piattaforma cosiddetta CLAR (Cluster Architecture) sarà la base su cui verrà costruita e sviluppata la nuova BMW i4 2020, programmata per ospitare qualsiasi futuro modello BMW sia esso a trazione posteriore o integrale, alimentato a benzina o a gasolio, ma anche propulsore ibrido plug-in ed elettrico.

Prestazioni

Ora, un po' di numeri: lo 0-100 km/h viene bruciato in 4 secondi mentre la velocità massima è limitata a 200 km/h, ma prima di salutarci ecco il dato più importante per una vettura completamente elettrica, l'autonomia: sarà superiore ai 600 chilometri. [post_title] => BMW i4 2020, svelati nuovi dettagli della berlina elettrica: 530 CV di potenza e ricarica dell'80% in 35 minuti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-i4-serie-prova-strada-prezzo-interni-uscita-elettrica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-19 11:41:51 [post_modified_gmt] => 2019-11-19 10:41:51 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=650379 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW i4 2020, svelati nuovi dettagli della berlina elettrica: 530 CV di potenza e ricarica dell’80% in 35 minuti

BMW i4: prime caratteristiche su motore e ricarica

BMW i4 2020: la berlina elettrica scopre le prime caratteristiche relative al motore e alle modalità di ricarica.

BMW ha rilasciato una serie di nuovi dettagli relativi alla i4, prossima berlina elettrica della Casa dell’Elica, nonostante manchino ancora un paio d’anni alla sua produzione. 

Motore elettrico con 530 CV di potenza

La BMW i4 adotterà la tecnologia eDrive di quinta generazione e, come annunciato dal costruttore bavarese, sarà equipaggiata con un propulsore elettrico che sviluppa una potenza massima di circa 530 CV raggiungendo il livello di performance di un motore V8 a combustione, dunque superiore anche a quello garantito dal propulsore sei cilindri benzina 3.0 litri da 450 CV che equipaggia le attuali BMW M3 ed M4.

Batteria da 80 kWh per 600 km d’autonomia

Il motore sarà alimentato da una batteria completamente nuovi che utilizza la tecnologia a celle più recenti, sulla quale non sono stati forniti per ora ulteriori dettagli. In ogni caso, spiega BMW, la batteria della BMW i4 peserà circa 550 kg e avrà una capacità di circa 80 kWh. Questo significa che l’auto sarà in grado di percorrere circa 600 chilometri con una singola carica nel ciclo WLTP.

Ricarica: 80% dell’energia in 35 minuti

Anticipazioni da parte di BMW sono stati fornite anche su modalità e tempi di ricarica della i4. La nuova berlina elettrica supporterà la ricarica fino a 150 kW, potendo dunque ricaricarsi dell’80% dell’energia in circa 35 minuti. Se invece si ha tempo solo per una sosta rapida, alla BMW i4 basteranno soli 6 minuti per ricaricarsi dell’energia sufficiente a percorrere circa 100 chilometri.

Data d’uscita

BMW ha dichiarato guerra a Tesla con la sua berlina elettrica, la BMW i4, in uscita nel 2021 ma che vedremo già nel 2020. Inizialmente, la casa automobilistica tedesca mirava a offrire ben 12 nuovi modelli completamente elettrici entro il 2025, ma l’aumento della concorrenza nel segmento delle auto elettriche ha costretto BMW a rivedere i suoi piani e ad anticipare il tutto al 2023. Un progetto ambizioso che prosegue proprio con ‘la versione elettrica della Serie 4’, la BMW i4 2020 che seguirà la i3x e il SUV elettrico, l’iNext.

BMW i4, la berlina elettrica

Abbiamo dato il nostro primo sguardo ai render della BMW i4, mentre ora la berlina elettrica è scesa in strada per i primi test drive, tutta coperta dalla camuffatura, ma appare chiaro che le dimensioni e le linee saranno molto simili a quelle della BMW Serie 4 Gran Coupé. Il design sembra più ‘convenzionale’ rispetto alle sorelle elettriche BMW i3 e i8 e, naturalmente, ci sono ancora alcuni cambiamenti visivi che distinguono la BMW i4 dalla normale Gran Coupé Serie 4, come la griglia del radiatore più piccola e unica ma anche l’altezza da terra che sembra essere superiore alla Gran Coupé Serie 4, cosi necessaria per accogliere il pacco batteria.

La piattaforma

La nuova piattaforma cosiddetta CLAR (Cluster Architecture) sarà la base su cui verrà costruita e sviluppata la nuova BMW i4 2020, programmata per ospitare qualsiasi futuro modello BMW sia esso a trazione posteriore o integrale, alimentato a benzina o a gasolio, ma anche propulsore ibrido plug-in ed elettrico.

Prestazioni

Ora, un po’ di numeri: lo 0-100 km/h viene bruciato in 4 secondi mentre la velocità massima è limitata a 200 km/h, ma prima di salutarci ecco il dato più importante per una vettura completamente elettrica, l’autonomia: sarà superiore ai 600 chilometri.

BMW i4 2020, svelati nuovi dettagli della berlina elettrica: 530 CV di potenza e ricarica dell’80% in 35 minuti
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

BMW: arriva Android Auto da luglio 2020

Sarà disponibile per i veicoli con BMW Operating System 7.0
Una novità tecnologica su BMW. Arriva (finalmente) Android Auto anche sulle vetture del marchio tedesco, a partire dalla metà del