WP_Post Object ( [ID] => 675361 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-20 14:44:01 [post_date_gmt] => 2019-11-20 13:44:01 [post_content] => La nuova Mini John Cooper Works GP fa il suo gran debutto in anteprima al Salone di Los Angeles 2019. La kermesse californiana è l'occasione per scoprire la terza generazione di questa versione in serie speciale che sarà prodotta in soli 3.000 esemplari a livello globale. La Mini JCW GP può già essere ordinata anche in Italia, dove viene proposta al prezzo di lancio di 45.900 euro.

Prestazioni: velocità massima di 265 km/h, sprint o-100 km/h in 5,2 secondi

La totale vocazione alle performance e a un dinamismo di guida di prim'ordine è racchiusa nella dotazione meccanica della vettura. La nuova Mini John Cooper Works GP, che avrebbe girato sul circuito del Nurbugring in meno di 8 minuti, fa leva sul potente motore turbo benzina da 2.0 litri che sviluppa 306 CV e 450 Nm di coppia massima. Abbinato al cambio automatico Steptronic a 8 rapporti con bloccaggio differenziale integrato, il motore turbo spinge la Mini JCW GP fino ad un velocità massima di 265 km/h, mentre l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 5,2 secondi.

Kit aerodinamico sugli esterni

Anche esteticamente si nota la predisposizione sportiva della nuova Mini John Cooper Works GP, caratterizzata da alcuni elementi specifici come i generosi splitter e alettone posteriori, gli allargati passaruota sulle fiancate che diventano delle appendici aerodinamiche. Passaruota, composti da fibra di carbonio riciclata, sui quali è applicato il numero identificativo della serie speciale. La vettura britannica monta anche dei nuovi cerchi in alluminio da 18 pollici che sono i più leggeri mai utilizzati su una Mini.

Look in Racing Gray, Melting Silver e accenti rossi

La Mini JCW GP 2020 si distingue anche per il look speciale con carrozzeria Racing Gray con riflessi grigi e viola che cambiano alla luce. Il tetto è in Melting Silver, tinta che colora anche i gusci degli specchietti, mentre il nero lucido caratterizza maniglie, loghi, cornici dei vetri, finiture dei gruppi ottici e tappo del serbatoio. A completare il look della vettura ci sono alcuni dettagli in Chili Red e Rosso Matt.

Interni con due posti ed elementi realizzati con stampa 3D

Gli interni della nuova Mini John Cooper Works GP propongono il quadro strumenti digitale, volante con paddle in alluminio con motivo esagonale realizzato con stampa 3D, così come è accaduto per la finitura del volante e della plancia. Sul cruscotto è riportato il numero dell'esemplare della serie. L'abitacolo della vettura, essendo una pura sportiva, prevede solo i due sedili anteriori, con il consueto divano posteriore che lascia il posto a una barra di rinforzo utile a ridurre il peso dell'auto. [post_title] => Nuova Mini John Cooper Works GP 2020: piccola ma cattiva con 306 CV [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-mini-john-cooper-works-gp-2020-motore-uscita-prezzo-consumi-interni [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-20 14:44:01 [post_modified_gmt] => 2019-11-20 13:44:01 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=675361 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Mini John Cooper Works GP 2020: piccola ma cattiva con 306 CV [FOTO]

Già ordinabile al prezzo di lancio di 45.900 euro

La nuova Mini John Cooper Works GP si presenta in anteprima al Salone di Los Angeles 2019. Dotata di motore 2.0 turbo da 306 CV, raggiunge i 265 km/h di velocità di punta. Sarà prodotta in soli 3.000 esemplari.

La nuova Mini John Cooper Works GP fa il suo gran debutto in anteprima al Salone di Los Angeles 2019.

La kermesse californiana è l’occasione per scoprire la terza generazione di questa versione in serie speciale che sarà prodotta in soli 3.000 esemplari a livello globale. La Mini JCW GP può già essere ordinata anche in Italia, dove viene proposta al prezzo di lancio di 45.900 euro.

Prestazioni: velocità massima di 265 km/h, sprint o-100 km/h in 5,2 secondi

La totale vocazione alle performance e a un dinamismo di guida di prim’ordine è racchiusa nella dotazione meccanica della vettura. La nuova Mini John Cooper Works GP, che avrebbe girato sul circuito del Nurbugring in meno di 8 minuti, fa leva sul potente motore turbo benzina da 2.0 litri che sviluppa 306 CV e 450 Nm di coppia massima. Abbinato al cambio automatico Steptronic a 8 rapporti con bloccaggio differenziale integrato, il motore turbo spinge la Mini JCW GP fino ad un velocità massima di 265 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 5,2 secondi.

Kit aerodinamico sugli esterni

Anche esteticamente si nota la predisposizione sportiva della nuova Mini John Cooper Works GP, caratterizzata da alcuni elementi specifici come i generosi splitter e alettone posteriori, gli allargati passaruota sulle fiancate che diventano delle appendici aerodinamiche. Passaruota, composti da fibra di carbonio riciclata, sui quali è applicato il numero identificativo della serie speciale. La vettura britannica monta anche dei nuovi cerchi in alluminio da 18 pollici che sono i più leggeri mai utilizzati su una Mini.

Look in Racing Gray, Melting Silver e accenti rossi

La Mini JCW GP 2020 si distingue anche per il look speciale con carrozzeria Racing Gray con riflessi grigi e viola che cambiano alla luce. Il tetto è in Melting Silver, tinta che colora anche i gusci degli specchietti, mentre il nero lucido caratterizza maniglie, loghi, cornici dei vetri, finiture dei gruppi ottici e tappo del serbatoio. A completare il look della vettura ci sono alcuni dettagli in Chili Red e Rosso Matt.

Interni con due posti ed elementi realizzati con stampa 3D

Gli interni della nuova Mini John Cooper Works GP propongono il quadro strumenti digitale, volante con paddle in alluminio con motivo esagonale realizzato con stampa 3D, così come è accaduto per la finitura del volante e della plancia. Sul cruscotto è riportato il numero dell’esemplare della serie. L’abitacolo della vettura, essendo una pura sportiva, prevede solo i due sedili anteriori, con il consueto divano posteriore che lascia il posto a una barra di rinforzo utile a ridurre il peso dell’auto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati