WP_Post Object ( [ID] => 675485 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-20 16:38:00 [post_date_gmt] => 2019-11-20 15:38:00 [post_content] => La Toyota RAV4 debutta al Salone di Los Angeles 2019 nell'inedita versione ibrida plug-in. Per la prima volta il SUV giapponese, dopo essersi proiettato al fuoristrada più estremo con la RAV4 TRD Off-Road, si propone con sistema propulsivo elettrificato ricaricabile "alla spina" che strizza l'occhio all'efficienza e alla praticità.

Batteria con più capacità: fino a 60 km in elettrico

La Toyota RAV4 Plug-in Hybrid è equipaggiata con un powertrain ibrido plug-in alimentato da una batteria che, oltre ad essere ricaricabile attraverso il collegamento esterno a una fonte d'energia, cresce anche in capacità fornendo al SUV nipponico la possibilità di guidare per oltre 60 chilometri in modalità esclusivamente elettrica. Ne derivano consumi estremamente bassi anche quando si viaggia in modalità ibrida, con le emissioni di CO2 che, in attesa di omologazione WLTP, si attestano sui 30 g/km.

Stesso motore della 4x4 AWD-in ma con 88 CV in più

Il sistema propulsivo che trova posto sulla Toyota RAV4 Plug-in Hybrid è lo stesso della versione 4x4 AWD-i che prevede due motori elettrici, uno per ogni asse, affiancati al quattro cilindri benzina da 2.5 litri che eroga 178 CV. Rispetto però alla 4x4 AWD-i che eroga complessivamente 218 CV, il SUV nipponico ibrido plug-in dispone di più potenza, 88 CV aggiuntivi, che fanno salire il powertrain elettrificato a 306 CV. Della maggior potenza a disposizione ne beneficiano inevitabilmente le prestazioni, con la Toyota RAV4 Plug-in Hybrid in grado di piazzare lo sprint 0-100 km/h in appena 6,2 secondi. In casa Toyota meglio di lei nello scatto da fermo c'è solo la sportiva Supra.

Dettagli distintivi sul look

Sotto il profilo estetico la Toyota RAV4 Plug-in Hybrid si distingue dalle altre versioni del SUV per alcuni dettagli sul frontale. In particolare la vettura adotta degli inserti cromati sulla parte inferiore del fascione, mentre le aperture anteriori appaiono più pronunciate. All'interno una delle novità riguarda la presenza delle inedite palette al volante che permettono di gestire agevolmente i cambi di marcia della trasmissione automatica a variazione continua.

Lancio nel 2020

La Toyota RAV4 Plug-in Hybrid, delle quale non sono ancora stati annunciati i prezzi, debutterà sul mercato nella seconda metà del 2020. [post_title] => Toyota RAV4 Plug-in Hybrid: il SUV "alla spina" con 306 CV in anteprima a Los Angeles 2019 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => toyota-rav4-plug-in-hybrid-motore-uscita-2021-prezzo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-20 16:38:00 [post_modified_gmt] => 2019-11-20 15:38:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=675485 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota RAV4 Plug-in Hybrid: il SUV “alla spina” con 306 CV in anteprima a Los Angeles 2019 [FOTO]

Versione ricaricabile, fino a 60 km in modalità elettrica

Al Salone di Los Angeles 2019 Toyota presenta la RAV4 Plug-in Hybrid, versione ibrida ricaricabile del SUV giapponese con 306 CV di potenza e 60 km d'autonomia elettrica. Sarà sul mercato nella seconda metà del 2020.

La Toyota RAV4 debutta al Salone di Los Angeles 2019 nell’inedita versione ibrida plug-in. Per la prima volta il SUV giapponese, dopo essersi proiettato al fuoristrada più estremo con la RAV4 TRD Off-Road, si propone con sistema propulsivo elettrificato ricaricabile “alla spina” che strizza l’occhio all’efficienza e alla praticità.

Batteria con più capacità: fino a 60 km in elettrico

La Toyota RAV4 Plug-in Hybrid è equipaggiata con un powertrain ibrido plug-in alimentato da una batteria che, oltre ad essere ricaricabile attraverso il collegamento esterno a una fonte d’energia, cresce anche in capacità fornendo al SUV nipponico la possibilità di guidare per oltre 60 chilometri in modalità esclusivamente elettrica. Ne derivano consumi estremamente bassi anche quando si viaggia in modalità ibrida, con le emissioni di CO2 che, in attesa di omologazione WLTP, si attestano sui 30 g/km.

Stesso motore della 4×4 AWD-in ma con 88 CV in più

Il sistema propulsivo che trova posto sulla Toyota RAV4 Plug-in Hybrid è lo stesso della versione 4×4 AWD-i che prevede due motori elettrici, uno per ogni asse, affiancati al quattro cilindri benzina da 2.5 litri che eroga 178 CV. Rispetto però alla 4×4 AWD-i che eroga complessivamente 218 CV, il SUV nipponico ibrido plug-in dispone di più potenza, 88 CV aggiuntivi, che fanno salire il powertrain elettrificato a 306 CV.

Della maggior potenza a disposizione ne beneficiano inevitabilmente le prestazioni, con la Toyota RAV4 Plug-in Hybrid in grado di piazzare lo sprint 0-100 km/h in appena 6,2 secondi. In casa Toyota meglio di lei nello scatto da fermo c’è solo la sportiva Supra.

Dettagli distintivi sul look

Sotto il profilo estetico la Toyota RAV4 Plug-in Hybrid si distingue dalle altre versioni del SUV per alcuni dettagli sul frontale. In particolare la vettura adotta degli inserti cromati sulla parte inferiore del fascione, mentre le aperture anteriori appaiono più pronunciate. All’interno una delle novità riguarda la presenza delle inedite palette al volante che permettono di gestire agevolmente i cambi di marcia della trasmissione automatica a variazione continua.

Lancio nel 2020

La Toyota RAV4 Plug-in Hybrid, delle quale non sono ancora stati annunciati i prezzi, debutterà sul mercato nella seconda metà del 2020.

Toyota RAV4 Plug-in Hybrid: il SUV “alla spina” con 306 CV in anteprima a Los Angeles 2019 [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati