WP_Post Object ( [ID] => 675758 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-21 16:04:06 [post_date_gmt] => 2019-11-21 15:04:06 [post_content] => Da qualche giorno ha fatto il suo debutto sul mercato cinese la nuova Jeep Commander PHEV, SUV ibrido plug-in sviluppato per la Cina. Primo veicolo elettrificato della famiglia Jeep, rappresenta anche l'ingresso del marchio nel crescente mercato cinese dei veicoli alimentati a energie alternative.

Quasi 5 milioni di chilometri in fase di test

Gli ingegneri di FCA China e di GAC-FCA (la joint venture di FCA in Cina) hanno sviluppato e testato il veicolo e il sistema di propulsione ibrido su circa 4,9 milioni di chilometri di strada in una varietà di condizioni. I sistemi di connettività sono stati sottoposti a 20.000 ore di test (su un percorso di 300.000 chilometri). La produzione è iniziata nel secondo semestre del 2019 nello stabilimento GAC-FCA di Changsha in Cina.

Trasmissione elettrica variabile SiEVT

Sotto l'aspetto tecnologico il cuore della Jeep Commander PHEV è rappresentato dall'innovativa trasmissione elettrica variabile nota come SiEVT, grazie alla quale i due motori elettrici sono entrambi in grado di fornire la spinta alle ruote motrici. Invece di dividersi i compiti come solitamente accade, con un primo motore a fare da generatore e un secondo ad erogare la coppia motrice, la Commander PHEV sfrutta una frizione unidirezionale che permette anche al generatore di contribuire all'erogazione della coppia alla ruote motrici.

70 km in elettrico, quattro modalità di guida green

Il SUV ibrido plug-in vanta un'autonomia elettrica di 70 chilometri e un consumo combinato di 1,6 litri di carburante ogni 100 chilometri. Ad affiancare i due motori elettrici c'è una versione rivista del motore turbo 2.0 litri GMET4, inizialmente sviluppato per la Jeep Grand Commander. Il SUV ibrido di Jeep offre, per la prima volta in un veicolo FCA, quattro modalità di guida E-drive: Hybrid, Electric, E-Save e Sport, selezionabili attraverso un pulsante posizionato sulla consolle centrale.

Batteria da 13 kWh e tempi di ricarica

La Jeep Commander PHEV è dotata di batteria agli ioni di litio da 13 kWh ed è montata sotto il pavimento, senza dunque intaccare lo spazio per sedili posteriori e bagagliaio. La presa esterna ha un indicatore luminoso di ricarica all'interno dell'alloggiamento. Un secondo indicatore è situato sul quadro strumenti. Il SUV dispone anche di sistema di frenata rigenerativa che contribuisce a estendere l'autonomia del veicolo in modalità elettrica. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, la Jeep Commander PHEV può essere ricarica in 2 ore con il caricabatterie da 6,6 kWh a bordo del veicolo, utilizzando una stazione di ricarica da 220 V 30A. Servono invece circa 8 ore per una ricarica completa attraverso il dispositivo di ricarica EVSE, in dotazione standard. [post_title] => Jeep Commander PHEV: novità ibrida per la Cina [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jeep-commander-phev-ibrida-cina [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-21 16:04:06 [post_modified_gmt] => 2019-11-21 15:04:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=675758 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jeep Commander PHEV: novità ibrida per la Cina [FOTO]

Garantisce fino a 70 km d'autonomia in elettrico

Jeep lancia sul mercato cinese la Commander PHEV, versione ibrida plug-in del SUV che affianca due motori elettrici, con trasmissione elettrica variabile SiEVT, all'adattato benzina turbo da 2.0 litri.
Jeep Commander PHEV: novità ibrida per la Cina [FOTO]

Da qualche giorno ha fatto il suo debutto sul mercato cinese la nuova Jeep Commander PHEV, SUV ibrido plug-in sviluppato per la Cina. Primo veicolo elettrificato della famiglia Jeep, rappresenta anche l’ingresso del marchio nel crescente mercato cinese dei veicoli alimentati a energie alternative.

Quasi 5 milioni di chilometri in fase di test

Gli ingegneri di FCA China e di GAC-FCA (la joint venture di FCA in Cina) hanno sviluppato e testato il veicolo e il sistema di propulsione ibrido su circa 4,9 milioni di chilometri di strada in una varietà di condizioni. I sistemi di connettività sono stati sottoposti a 20.000 ore di test (su un percorso di 300.000 chilometri). La produzione è iniziata nel secondo semestre del 2019 nello stabilimento GAC-FCA di Changsha in Cina.

Trasmissione elettrica variabile SiEVT

Sotto l’aspetto tecnologico il cuore della Jeep Commander PHEV è rappresentato dall’innovativa trasmissione elettrica variabile nota come SiEVT, grazie alla quale i due motori elettrici sono entrambi in grado di fornire la spinta alle ruote motrici. Invece di dividersi i compiti come solitamente accade, con un primo motore a fare da generatore e un secondo ad erogare la coppia motrice, la Commander PHEV sfrutta una frizione unidirezionale che permette anche al generatore di contribuire all’erogazione della coppia alla ruote motrici.

70 km in elettrico, quattro modalità di guida green

Il SUV ibrido plug-in vanta un’autonomia elettrica di 70 chilometri e un consumo combinato di 1,6 litri di carburante ogni 100 chilometri. Ad affiancare i due motori elettrici c’è una versione rivista del motore turbo 2.0 litri GMET4, inizialmente sviluppato per la Jeep Grand Commander. Il SUV ibrido di Jeep offre, per la prima volta in un veicolo FCA, quattro modalità di guida E-drive: Hybrid, Electric, E-Save e Sport, selezionabili attraverso un pulsante posizionato sulla consolle centrale.

Batteria da 13 kWh e tempi di ricarica

La Jeep Commander PHEV è dotata di batteria agli ioni di litio da 13 kWh ed è montata sotto il pavimento, senza dunque intaccare lo spazio per sedili posteriori e bagagliaio. La presa esterna ha un indicatore luminoso di ricarica all’interno dell’alloggiamento. Un secondo indicatore è situato sul quadro strumenti. Il SUV dispone anche di sistema di frenata rigenerativa che contribuisce a estendere l’autonomia del veicolo in modalità elettrica.

Per quanto riguarda i tempi di ricarica, la Jeep Commander PHEV può essere ricarica in 2 ore con il caricabatterie da 6,6 kWh a bordo del veicolo, utilizzando una stazione di ricarica da 220 V 30A. Servono invece circa 8 ore per una ricarica completa attraverso il dispositivo di ricarica EVSE, in dotazione standard.

Jeep Commander PHEV: novità ibrida per la Cina [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati